Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Batterie al litio, arriva la ricarica veloce
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1398
Residenza: EU

MessaggioInviato: 13 Ott 2012 14:31    Oggetto: Rispondi citando

mda ha scritto:
Mi pagano per insegnare che cavoli! Ma qui non vedo neanche i cavoli...
Laughing

@Cesco67

Comunque il riscaldamento sulle auto elettriche avviene con una sorta di phon elettrico, mentre nelle auto elettriche di lusso esiste (sempre elettrico) un climatizzatore che funziona con scambiatore di calore, una sorta di frigorifero in estate che viene rigirato come funzione in inverno. In alcuni rari vecchi modelli e sui camion elettrici (anche del tutto "normali"), esiste invece proprio una stufetta funzionante con combustibile apposta.

Camion elettrici Mercedes:
Esistono 2 modelli: Uno ibrido e uno full elettrico. Quello elettrico del tutto dovrebbe avere l'autonomia di 100km circa ma è prevista (lo stanno sperimentando) una espansione del gruppo batterie. Però più batterie = Più costo!

La bolletta viene conteggiata con una sorta di telepass pre-installato ma è possibile anche un forfait. Comunque il costo per l'autotrasportatore è notevolmente (poco più della la metà, poi dipende) inferiore al gasolio.

Conteggiando il risparmio di combustibile/elettricità e il fatto che il motore elettrico necessità di meno manutenzione/cure prevedono che fatta l'infrastruttura sarà un successone!

L'idea comunque non è nuova! Veniva usato in Italia (si chiamava filocamion) al tempo del Re e fin gli anni 80' nell'Est specie in Russia.

Ciao


Grazie delle info, vedo che sei piuttosto esperto dell'argomento

Entrando nel tecnico, sai a che tensione sono le linee che alimentano i filocamion?

Per quanto riguarda la climatizzazione immagino che utilizzando il riscaldamento e, ancora peggio il condizionamento l'autonomia delle batterie si riduca non poco, specie nei percorsi urbani dove per parecchio tempo il mezzo e' fermo ma la climatizzazione e' accesa...

Pero' mi accorgo di essere piuttosto OT, forse e' meglio "spostarsi" in altro 3D?
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 13 Ott 2012 20:16    Oggetto: Rispondi citando

@Cesco67

Non mi pare di essere in OT. Siamo in scienze e nuove tecnologie!

Sentii che sperimentavano 3000V in CC per quella linea, MA essendo sperimentale niente è confermato! Basti pensare che i tram/metro in Italia sono sui 500 - 750V mentre 3000V di solito sono i treni Italiani. Dunque pensano per lunghissime percorrenze e forti carichi.

Comunque sono in collaborazione Siemens.

Sembra un problema da poco la tensione di linea (anche CA o CC) ma in realtà ogni tensione comporta svantaggi/vantaggi. Infatti la sperimentazione è concentrata ora proprio sulla linea aerea (dunque niente di preciso/confermato) e supporti perchè il resto è abbastanza facile.

Il riscaldamento tramite condizionatore (che non è come quello "normale" ma tramite scambiatore) è inferiore su quello ad "phon". Comunque comporta un consumo di corrente non da poco. Di contro non serve avviare il motore (è un dispendio enorme d'energia) e quindi puoi scaldare/raffreddare il veicolo prima di salirci, magari al mattino o lasciato nel parcheggio al sole. Infatti il motore elettrico per autotrazione (è diverso da quello delle "lavatrici" per capirci è di solito tecnologia brushless) non produce tanto calore tanto da pensare di sfruttarlo per un riscaldamento dell'abitacolo.

Citazione:
(copiato da un forum) Molto famosi sono i brushless, sono praticamente dei motori trifase che vengono solitamente alimentati in continua oppure per mezzo di inverter con la corrente alternata, questo permette di regolarne la velocità mantenendo una coppia pressoché costante.
Si scelgono al posto dei cc brushed per via della loro alta durata, grazie alla mancanza di spazzole e per le potenze molto superiori nonché efficienza notevole fin il 98% e bassa emissione di calore.
Possono anche essere pilotati in continua ed è qui che prendono comunemente questo nome, utilizzati ad esempio nel modellismo, nelle auto e bici elettriche.
Si distinguono tra sensored e sensorless, i primi come dice il nome dispongono di uno o più sensori che indicano alla logica di controllo la posizione dell'albero questo permette un controllo molto efficiente, i secondi invece sempre come dice il nome non dispongono di sensori e sono quelli più usati nelle piccole installazioni data la difficoltà di montare i sensori in piccoli contenitori e anche per un risparmio economico.


Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1398
Residenza: EU

MessaggioInviato: 14 Ott 2012 00:18    Oggetto: Rispondi citando

mda ha scritto:
Sembra un problema da poco la tensione di linea (anche CA o CC) ma in realtà ogni tensione comporta svantaggi/vantaggi. Infatti la sperimentazione è concentrata ora proprio sulla linea aerea (dunque niente di preciso/confermato) e supporti perchè il resto è abbastanza facile.
Infatti la mia curiosita' non e' casuale, so bene che ogni tensione ha pro e contro; gli ingegneri dovranno "solamente" trovare il giusto compromesso fra i vantaggi e gli svantaggi. A "naso" 3kV mi sembrano non andare male


mda ha scritto:
Infatti il motore elettrico per autotrazione (è diverso da quello delle "lavatrici" per capirci è di solito tecnologia brushless) non produce tanto calore tanto da pensare di sfruttarlo per un riscaldamento dell'abitacolo.
A parte il fatto che ci sono lavatrici che montano i brushless (vedi LG direct drive e probabilmente anche altri modelli) e' proprio per il motivo che il motore elettrico non scalda a sufficienza (non solo il brushless, tutti i tipi) che avevo la curiosita' di sapere cosa viene utilizzato per riscaldare l'abitacolo.



Citazione:
Molto famosi sono i brushless, sono praticamente dei motori trifase che vengono solitamente alimentati in continua oppure per mezzo di inverter con la corrente alternata, questo permette di regolarne la velocità mantenendo una coppia pressoché costante.
I brushless sono motori trifase e vengono alimentati in corrente alternata tramite appositi inverter; di questi ultimi ne esistono tipi che possono essere alimentati in CC, altri in CA monofase, altri ancora in CA trifase ed infine esistono tipi di inverter che possono essere alimentati sia in CA che in CC, anche "contemporaneamente".
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 14 Ott 2012 01:08    Oggetto: Rispondi citando

Esatto.

Per il secondo punto:

Di solito si usa il termine "motore elettrico delle lavatrici" per dire un motore elettrico di basso costo e di scarsa tecnologia. Infatti lo misi tra virgolette. Di questi motori elettrici vidi delle vere "stufette" e quindi non vengono più usati da tanto tempo.

I brushless addirittura (di solito) sono senza ventola di raffreddamento.

Per il terzo se leggi bene la frase, dice le stesse cose, ma puntualizzare non fa mai male.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1398
Residenza: EU

MessaggioInviato: 14 Ott 2012 11:08    Oggetto: Rispondi

mda ha scritto:
I brushless addirittura (di solito) sono senza ventola di raffreddamento.
Hai fatto bene a scrivere "di solito" in quanto dipende tutto dall'applicazione.
Nella mia limitata carriera con i brushless, di questi ne ho visti un po' di tutti i tipi: senza ventola, con servoventilatore e pure raffreddati ad acqua!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3
Pagina 3 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi