Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Fiesta elettrica, Ford sposta il motore nelle ruote
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Benny
Moderatore Hardware e Networking
Moderatore Hardware e Networking


Registrato: 28/01/06 14:35
Messaggi: 6382
Residenza: Non troppo vicino, mai troppo lontano

MessaggioInviato: 08 Mag 2013 15:35    Oggetto: Rispondi citando

[OT]
Per i tuoi post "scomparsi" prova a scrivere in "Zeus Sì/No".
Io personalmente non ricordo di averli visti, quindi non saprei dire se, come e quando sono spariti.
[/OT]
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12711
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 08 Mag 2013 16:27    Oggetto: Rispondi citando

Non è stato rimosso alcun post.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 08 Mag 2013 16:35    Oggetto: Rispondi citando

Benny ha scritto:
Il freno elettromagnetico è installato in camion e autobus da quando ne ho memoria, ma va a coadiuvare il freno motore e i freni a tamburo delle ruote.

E' vero che un'auto non ha la massa di un mezzo pesante, ma non mi fiderei mai di un freno elettromagnetico se non a supporto di un sistema meccanico.

Le auto elettriche sono ancora lontane dall'essere pronte per l'utilizzo quotidiano, ma non per questo si deve rinunciare a investire nella loro ricerca


Vengono usati nei punti dove non si può arrivare con un circuito pneu/idraulico in quanto sono molto, ma molto costosi. Esempio i carrelli attaccati all'auto o roulotte.

Nelle auto preparate per le competizioni (esempio F1 e rally) sono normali e su ogni ruota dato che sono molto più efficienti dei normali.

Questo unito alle batterie (che hanno una vita, le Lipo, di oltre 10anni ad uso continuo di oltre 100'000km, mentre sono le Piombo-stazionarie quelle di 8anni) è l'abbinamento perfetto.

Del resto il motore elettrico può diventare dinamo/alternatore attuando un freno motore (legge dell'energia, se va da una parte non può essere in altra), di ben il 20%. Uniamo anche la contro-rotazione che ovviamente non è immediata ma progressiva (si usa anche nei macchinari elettromeccanici da 50anni) se no le ruote slitterebbero al contrario invece di frenare ed abbiamo un freno efficientissimo!

Notare inoltre, fate un esperimento con un phon elettrico/ aspirapolvere ad più velocità, che il motore elettrico basta passare da una "velocità" ad un'altra per avere un immediato calo della velocità. Questo per il principio di sincronia dei motori, infatti essendo in contro-sincronia si effettua un freno motore su un motore elettrico.

Poi dire che 100Km (ma esistono da 500Km) siano sufficienti per un auto oppure no è solo opinione. Per me grazie alle Lipo il motore ICE (benzina/diesel/gas) è roba da dinosauri.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
ZapoTeX
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 04/06/04 16:18
Messaggi: 2624
Residenza: Universo conosciuto

MessaggioInviato: 08 Mag 2013 17:03    Oggetto: Rispondi citando

101 / 39 = 2.6
35.5 / 16.1 = 2.2
44 / 17.8 = 2.5

Tra 2 e 3 Smile

Questo e' il configuratore della Chevrolet Cruze. Se rimani sulla motorizzazione base (che e' comunque piu' performante della Volt), ti sfido a superare i 22,000 euro, aggiungi pure il portabiciclette, il portasci, i cerchi in lega, e la vernice d'oro e platino, etc...

E' vero che alcuni accessori che ci sono sull'elettrica non sono disponibili... Ma onestamente, uno che si compra un auto elettrica la compra per l'ambiente o per risparmiare sulla benza, del DVD non me sbatte una mazza. E il fatto che ci sia di serie sulla Volt e' una conferma che, al momento, l'auto elettrica e' una roba da ricchi, che era esattamente il punto che volevo fare.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 08 Mag 2013 17:06    Oggetto: Rispondi citando

Bé in Italia è roba da ricchi anche un aumento di costo di soli 1000€ Laughing

Prima dici che è "roba da ricchi" poi dici per "per risparmiare sulla benza," Shocked

Ricchi taccagni allora Wink

La Volt per me non fa testo come la Panda elettrica, roba per darsi una patina di ecologia.

Comunque è giustissimo "per l'ecologia" in quanto le emissioni delle auto uccidono VERAMENTE tantissime persone con le malattie. Da diversi studi universitari risulta che l'intero ciclo della benzina/diesel uccida molto di più delle sigarette o le droghe, con la differenza che queste è una tua scelta di vita.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
spacexplorer
Dio minore
Dio minore


Registrato: 08/10/09 10:22
Messaggi: 610

MessaggioInviato: 08 Mag 2013 20:16    Oggetto: Rispondi citando

[OT] @Zeus, Benny
Mi scuso per aver riportato la cosa in una sezione inappropriata: sono sicuro
di aver postato anche se non tengo log per queste cose, mi son limitato a
riportare la cosa nel corpo della discussione, non per criticare i moderatori
ma semplicemente per precisare che stavo (ri)scrivendo una cosa che son sicuro
di aver già scritto. In futuro provvederò a commentare nella sezione opportuna.
[/OT]

@mda
Il freno dei camion di cui parlavo non è un freno "per fermarsi" ma per andar
in discesa a velocità controllata con l'inerzia dell'eventuale carica senza
arroventare i freni "veri", è un dispositivo nella motrice, quello dei
rimorchi è un circuito ad aria/olio sotto pressione che in caso di distacco
della motrice blocca le ruote. Il freno magnetico non consiste nel far fare
"marcia indietro" al motore elettrico con energia minore di quella che
contrasta (per non far slittare la ruota), è semplicemente un campo magnetico
generato da/nello statore che viene attraversato dal rotore realizzando in
effetti una dinamo (l'energia prodotta viene ad es. recuparata in
*condensatori, sulla durata delle batterie non concordo, la Renault per la
linea ZE dà 5 anni di vita stimata, ma date le precedenti discussioni mi
fermo qui.
Top
Profilo Invia messaggio privato
ZapoTeX
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 04/06/04 16:18
Messaggi: 2624
Residenza: Universo conosciuto

MessaggioInviato: 08 Mag 2013 21:15    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Prima dici che è "roba da ricchi" poi dici per "per risparmiare sulla benza

Ed e' esattamente questo il motivo per cui non le vendono!

Uno che vuole risparmiare sulla benza, non gliene frega nulla del DVD in plancia! E uno che vuole proteggere l'ambiente, non vorra' certo gli interni in pelle!!

E' esattamente quello che sto dicendo.

Oggi l'auto elettrica e' una roba da ricchi un po' new age, non una soluzione ai problemi di trasporto, inquinamento e prezzi del carburante.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 08 Mag 2013 22:58    Oggetto: Rispondi citando

@ZapoTeX

Il DVD in plancia è per fargli digerire la maggiorazione di prezzo! Lo sappiamo tutti che quei optional vengono strapagati tanto che molti gli optional invece di farseli consegnare con l'auto li montano dal carrozziere/meccanico/artigiano dopo per risparmiare.

Poi non mi dire che anche un ecologista avere un bel DVD si cruccia?

La risposta potrebbe essere la stessa data da Elon Musk, patron di Tesla Motors: una nuova tecnologia, sul nascere, è affare di nicchia e costa necessariamente di più; tanto vale allora puntare su quei pochi che possano permettersela, se poi attecchisce bene, allora si pensa a costruire un’economia di scala. La Tesla produce 500 vetture alla settimana come la Ferrari.

OK il prezzo è opinabile, uno può dire che "una mela costa troppo o poco dall'ortolano".

Che non sia la soluzione inquinamento, benzina, trasporto, però non è opinabile:

1) L'auto elettrica è emissioni zero (le eventuali emissioni sono trascurabili, anche un ciclista scoreggia) e le centrali elettriche producono fin 1000volte meno inquinamento (la CO2 è solo un aspetto rispetto ben 5000 inquinanti dell'auto in quantità/qualità rilevante) di un auto normale. La benzina quando aveva il PIOMBO uccise e ammalò (saturnismo e altri) una quantità impressionante di persone e ora con il BENZENE (anche usato nelle armi chimiche) fa altrettanto, visto che solo una minima parte è eliminata dal catalizzatore.


2 & 3)
A) Importiamo petrolio e questo già è un buco nelle finanze dello Stato (mancate tasse) che poi TU e IO dobbiamo ripianare con le tasse personali, in USA leggi dappertutto "Compra Americano e risparmi le tasse".
B) Se manca il Petrolio, come già accaduto, quello che manca da subito è il trasporto e senza trasporto non esiste commercio e industria dunque che serve l'auto se manca il lavoro come ora che è sui 90/100$?
C) Il costo del Petrolio aumenta di giorno in giorno e l'elettricità viene prodotta da qualsiasi fonte, ora dal gas e rinnovabili e solo in piccola parte dal petrolio.
E) Con i tram, treni, filobus e durante Mussolini con i filocamion è stata la risposta alla crisi e povertà. Trasporto significa commercio e quindi industrie e quindi QUALSIASI lavoro. Non possiamo dare da mangiare ad 60milioni d'italiani con il trasporto su cavallo e bue!!!
D) Il petrolio aumenta perchè è sempre più raro ovvero più difficile da trovare, pomparlo, trasportarlo ed infine (perchè è sempre più scadente) raffinarlo. tra poco può raggiungere prezzi proibitivi e come farai il pieno con un mutuo bancario??? Basta una guerra nel posto giusto (già accaduto) che la benza passi da 1,70€/litro ad 17,00€/litro.

@Altri
MAI parlato di freni elettroinerziali, usati solo nei camion.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
ZapoTeX
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 04/06/04 16:18
Messaggi: 2624
Residenza: Universo conosciuto

MessaggioInviato: 09 Mag 2013 01:34    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
una nuova tecnologia, sul nascere, è affare di nicchia e costa necessariamente di più; tanto vale allora puntare su quei pochi che possano permettersela, se poi attecchisce bene, allora si pensa a costruire un’economia di scala. La Tesla produce 500 vetture alla settimana come la Ferrari.

E sono d'accordo con lui! Per questo che ho scritto "oggi l'auto elettrica e'..." In futuro, cambiera'.

Citazione:
Il DVD in plancia è per fargli digerire la maggiorazione di prezzo!

Allora pero' non venirmi a dire di considerarlo quando faccio i confronti di prezzo!

Citazione:
la soluzione inquinamento, benzina, trasporto, però non è opinabile:

Di nuovo, in futuro lo sara'. Oggi e' una roba per pochi eletti! La mobilita' la risolve a chi se la puo' permettere, cioe' pochissimi! Io intendevo che oggi non e' una soluzione su larga scala.

Citazione:
ora dal gas e rinnovabili e solo in piccola parte dal petrolio.

Non dimentichiamo carbone e nucleare
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 09 Mag 2013 09:36    Oggetto: Rispondi citando

@ZapoTeX

Vorrei ricordarti che la discussione è iniziata perchè dicesti che costava da 2 - 3 volte il prezzo.

Scendesti su 2 volte solo dopo che confrontasti i prezzi.

Scendesti sui quasi-quasi di 1/2 in più dopo altre mie obiezioni.

Io non dissi mai che non costava di più ma solo che non cera questo esagerato aumento di prezzo ovvero di 2 - 3 volte.

Dunque come fai dire "per pochi eletti"? Visto che l'Italia è piena d'auto che costano 50'000 - 100'000€???

Vorrai dire che ora non se la può permettere un operaio/impiegato ci posso stare.

Da parte mia un operaio/impiegato tra una decina d'anni se la potrà normalmente permettere, dato che allora ci sarà una produzione di massa.

---

Il Carbone in Italia è scarsamente usato, quando chiuderanno le miniere sarde del Sulcis probabilmente chiuderanno anche le centrali in Italia in quanto iper-sovvenzionate solo per mantenere i minatori, che se poi li mandavano in pensione con quei soldi erano ricchi e noi contribuenti risparmiavamo.
Il Nucleare non c'è in Italia. Menomale perchè non è conveniente.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
ZapoTeX
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 04/06/04 16:18
Messaggi: 2624
Residenza: Universo conosciuto

MessaggioInviato: 09 Mag 2013 17:24    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Vorrei ricordarti che la discussione è iniziata perchè dicesti che costava da 2 - 3 volte il prezzo.

Che e' vero, come dimostrato dai miei link di quattroruote

Citazione:
Scendesti su 2 volte solo dopo che confrontasti i prezzi.

Mai sceso su 2. I link che ho messo confermano 2-3. I rapporti che ho citato sono 2.2, 2.5 e 2.6, che sono compresi tra 2 e 3. Che poi la Cruze piu' accessoriata costi la meta' della Volt di base e' un'altra storia.

Citazione:
Dunque come fai dire "per pochi eletti"? Visto che l'Italia è piena d'auto che costano 50'000 - 100'000€???

Se vivi in centro a Milano si'. Se guardi le statistiche, le auto da piu' di 50,000 euro sono una risibile minoranza.

Citazione:
Da parte mia un operaio/impiegato tra una decina d'anni se la potrà normalmente permettere, dato che allora ci sarà una produzione di massa.

Lo spero! Ma torniamo al punto di partenza: al momento sono una cosa per pochi eletti. Speriamo nel futuro.


Citazione:
Il Carbone in Italia è scarsamente usato, quando chiuderanno le miniere sarde del Sulcis probabilmente chiuderanno anche le centrali in Italia in quanto iper-sovvenzionate solo per mantenere i minatori, che se poi li mandavano in pensione con quei soldi erano ricchi e noi contribuenti risparmiavamo.
Il Nucleare non c'è in Italia

La situazione italiana e' completamente anomala rispetto agli altri paesi, sepcialmente europei, dove la maggior parte dell'energia viene prodotta con impianti "base load", ovvero carbone e nucleare. Il gas e l'idroelettrico vengono usati per gestire i picchi e poi ci sono i rinnovabili (che in alcuni paesi tipo Germania sono considerevoli, tipo 10%-20% del totale generato).


Citazione:
Menomale perchè non è conveniente.

Qui si potrebbe aprire una discussione lunga chilometri, ma evitiamo, ne ho gia' parlato in tanti altri thread. Io ritengo che il costo di bruciare idrocarburi, se calcolato correttamente includendo costi ambientali ed effetti sulla salute, e' ben superiore al costo del nucleare, anche includendo i costi di decommissioning dell'impianto a fine vita e smaltimento delle scorie. Se poi il costo del petrolio sale a oltre i 100 $ al barile, il nucleare diventa competitivo anche se i costi sanitari e ambientali del petrolio vengono trascurati. Ma mi rendo conto che altri la pensano diversamente e questa non e' la sede adatta per parlarne
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 09 Mag 2013 19:24    Oggetto: Rispondi citando

Se è una cosa "secondo te" posso capirti e lascio stare perchè tanto non cambi idea malgrado che proprio te che mi citasti i prezzi.

Citazione:
La situazione italiana e' completamente anomala rispetto agli altri paesi, specialmente europei, dove la maggior parte dell'energia viene prodotta con impianti "base load", ovvero carbone e nucleare. Il gas e l'idroelettrico vengono usati per gestire i picchi e poi ci sono i rinnovabili (che in alcuni paesi tipo Germania sono considerevoli, tipo 10%-20% del totale generato).


Dipende dove si guarda:

Nucleare è solo Francia, Slovenia (società di Stato fallita), Belgio (società di Stato in pericolo di fallimento) e Inghilterra (società di Stato fallita) in minoranza Germania (in dismissione), Svizzera (in dismissione), Finlandia, Spagna (società di Stato fallita) , ancor meno Romania e Bulgaria, Paesi Bassi, Svezia (forse in dismissione), Ungheria, Ceca, Slovacchia. Altri Paesi come Austria (dove la corrente è la più economica d'Europa) non esistono (la centrale nucleare di Zwentendorf non è ma stata accesa, chiusa causa referendum e sospetti di corruzione).

16 su 27 se non conto male.

Attualmente solo la Francia (e Finlandia ma pare che ferma il progetto per i costi) prevede il ricambio e solo per la regione dell'Allemagne. Come vedi L'energia atomica è in dismissione in tutta Europa in quanto sono già tutte vecchie e quindi hanno raggiunto il limite d'età e funzionano "per tirare finché campa". L'unica "giovane" è quella rumena pagata poi con i soldi Europei ovvero anche nostri e causò l'aumento del costo della correte elettrica.

Il Carbone è Spagna, Polonia, Inghilterra (la Germania produce dalla "carbonella" o Lignite non in maggioranza dal vero carbone) , solo tracce in altre nazioni che poi hanno miniere di Carbone. Altri Paesi come Austria (dove la corrente è la più economica d'Europa) non esistono.

Comunque sia il nucleare che il carbone non hanno la reattività per coprire i picchi (gli unici sono i turbogas e l'idroelettrico), coprono, salvo eccezioni, solo max il 15-20% e i costi sono esosi se non si possiede una miniera uranio/carbone.

Sia il Nucleare che il Carbone è altamente inquinante! Dalle miniere al deposito di scorie che poi è una discarica ultra-pericolosa.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
jumpjack
Semidio
Semidio


Registrato: 23/03/11 08:20
Messaggi: 328

MessaggioInviato: 23 Mag 2013 09:44    Oggetto: Rispondi citando

secondo mel'unico vantaggio dei motoruota e' il retrofit: quando, dopo 200.000 km, il motore a benzina è andato, lo sostituisci con le batterie, metti 2-4 motoruota e hai un'auto nuova!
Provarono a farlo 20 anni fa con la smart, ma l'elettronica di allora era troppo lenta per gestire 4 ruote indipendenti,e l'auto andava facilmente in testacoda. Oggi si potrebbe fare con una scheda Arduino da 20 euro! Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 23 Mag 2013 11:50    Oggetto: Rispondi

@jumpjack

Nota: Di solito dopo 100'000km il motore benzina/gas è da buttare! Solo il diesel può arrivare sui 200'000 con fatica.

---

Ci sono ditte che fanno componentistica apposta per le auto elettriche anche per hobbisti!

Guarda sui banner di questo forum.

Poi ci sono soluzioni Hard-OpenSource!!! Basta cercare...

Si può anche usare i ricambi di auto già elettriche adattandoli alla tua auto.

Nota. Qualcuno addirittura cannabilizza i controller degli ascensori!

Si può ordinare componentistica apposta, qui una ditta italiana specializzata!

---

I KIT di Trasformazione!

Nota: Questa è meglio della casa madre!

Notare che hanno già esperienza in merito: Il cinquino.

----

Mettere un motore dentro una ruota è già usatissimo per moto e specie bici!

Ma farlo per auto è troppo complicato! Meglio un motore elettrico (ci sono motori elettrici apposta da un decennio) attaccato diretto al mozzo (elimini asse, semiassi e differenziale che mangiano energia), come i go-kart e muletti, ma invece di solo 2 motori (poca potenza, salvo adottare quelli Citroen) puoi metterne 4 avendo anche un "trazione integrale"!
Shocked

Il problema in Italia è la omologazione su strada! Si può ma con moltissime limitazioni e per questo che ci sono piccole ditte Slovene (sono già pratiche) che si prestano per fare tutto anche l'omologazione Slovena che è valida in Italia con tanto (per avere lo sconto) di certificazione per l'assicurazione.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi