Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Svelato il primo tablet con Firefox OS
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tablet e smartphone
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 04 Giu 2013 15:03    Oggetto: Svelato il primo tablet con Firefox OS Rispondi citando

Leggi l'articolo Svelato il primo tablet con Firefox OS
Mozilla e Foxconn annunciano il loro patto d'acciaio e mostrano il prototipo del primo tablet realizzato insieme.


(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

Segnala un refuso
Top
utonto_medio
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 09/02/08 14:28
Messaggi: 1006

MessaggioInviato: 04 Giu 2013 20:37    Oggetto: Rispondi citando

ma la foxcon non è quella nota alle cronache principalmente per le condizioni di lavoro poco umane che produce i dispositivi apple? (oviamente non solo apple).
il software è libero ma i lavoratori sono schiavi?
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 05 Giu 2013 00:01    Oggetto: Rispondi citando

@utonto_medio

Si, ma non è la sola... In Cina oramai che si producono i tablet.

Dunque se vuoi mettere un OS in un tablet devi andare per forza in Cina.

ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Roberto1960
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/01/08 00:39
Messaggi: 1168
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 05 Giu 2013 03:48    Oggetto: Rispondi citando

@ utonto_medio:
proprio "quella" Foxconn, esatto.
Circa un milione di dipendenti, con condizioni di lavoro che noi classificheremmo come schiavitù di fatto, che produce il 40% di tutta l'elettronica del mondo.
Il restante 60% è prodotto da altre aziende asiatiche.
In pratica l'elettronica che fa funzionare il mondo occidentale è prodotta altrove.
Perché così il costo è inferiore, dicono.
Naturalmente questo costo inferiore corrisponde a posti di lavoro perduti e che non si recupereranno.

La chiamano globalizzazione. Io la definisco follia, anzi suicidio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 05 Giu 2013 04:17    Oggetto: Rispondi citando

@Roberto1960

Finché non capiscono che è un suicidio e allora metteranno norme protezionistiche, questo farà fallire milioni di fabbriche cinesi, i cui lavoratori ritornati alla fame scateneranno una rivoluzione....

Anche nel caso di una crisi peggiore di questa può accadere! Loro vendono i prodotti verso di noi ma se noi non avendo più un lavoro non possiamo comperarli, questo farà fallire milioni di fabbriche cinesi, i cui lavoratori ritornati alla fame scateneranno una rivoluzione....

Comunque la mettano, se i cinesi non si danno una calmata e mettono un equilibrio, si ritroveranno con una rivoluzione.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Roberto1960
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/01/08 00:39
Messaggi: 1168
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 05 Giu 2013 05:06    Oggetto: Rispondi citando

@ mda:
Infatti nel lugno periodo non ci sono altre soluzioni oltre ad una sostanziale "de-globalizzazione" dell'economia.

Siccome i lavoratori sono anche, guarda caso, i consumatori, non può esistere alcun sistema economico durevole e stabile in cui sia produzione sia consumo non avvengano al suo interno.
Sistemi in cui una parte di mondo produce ed un'altra consuma non possono che fallire, prima o poi.

Non riesco a capire come possa essere che argomenti così semplici ed inevitabili come questo non vengano né compresi né considerati da chi sta al potere.

Semplicemente non ci sono alternative. Possiamo forse evitare di ricorrere a forme protezionistiche in senso stretto, perché "sgradevoli", ma alla fin fine il risultato finale dovrà essere quello: ciascuna economia deve salvaguardare i propri lavoratori, altrimenti va a fondo.

Personalmente credo che piuttosto che ricorrere ai classici dazi doganali, bisognerebbe riprogettare il sistema del commercio mondiale, abbattendo le regole attuali dettate dal WTO, basandosi su un principio di sostanziale equilibrio della bilancia dei pagamenti di ciascuna nazione.
Una cosa del tipo "devi esportare quanto importi, se esporti troppo subisci sanzioni economiche, se importi troppo devi far crescere la tua economia".
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 05 Giu 2013 12:24    Oggetto: Rispondi citando

Roberto1960 ha scritto:
Personalmente credo che piuttosto che ricorrere ai classici dazi doganali, bisognerebbe riprogettare il sistema del commercio mondiale, abbattendo le regole attuali dettate dal WTO, basandosi su un principio di sostanziale equilibrio della bilancia dei pagamenti di ciascuna nazione.
Una cosa del tipo "devi esportare quanto importi, se esporti troppo subisci sanzioni economiche, se importi troppo devi far crescere la tua economia".


Esatto. Salvo che i dazi doganali è un sistema di autoregolamentazione di uno specifico Stato che anche se vecchio, funziona da dio.

L'Americanissimo WTO (quindi fa gli affari degli USA) servirebbe proprio per stabilire QUESTE regole che dici, solo che un arbitro "cornuto" non fa una buona partita!!! Laughing

Se leggi qui, vedrai che già ci sono screzi vari sulle tasse doganali.

Il guaio è che oramai la politica dei "grandi partiti" è comandata dalle Lobby, le Banche dalle Lobby (spesso sono la stessa cosa), l'informazione è gestita dalle lobby..

Le lobby Americane (che poi hanno la produzione in Cina) che sono le più potenti vogliono mangiarsi l'Italia, non per cattiveria (finiamo tutti "sotto un ponte") ma PERCHÉ UN BUON BOCCONCINO e poi si aprirebbero strade mangerecce per altri Stati europei..

Per questo che l'Italia è in crisi: Una buona politica caccerebbe le Lobby o almeno terrebbe per le Lobby-ine nostrane e pertanto l'economia italiana magicamente si rialzerebbe, attenzione però che se noi ci rialziamo qualche altro Stato deve affossarsi = La Grecia si è salvata (anche se ridotta male) ma di contrappunto uno Stato USA è fallito proprio nello stesso periodo e quando è stato dato l'annuncio degli aiuti Europei!!!

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
MaXXX eternal tiare
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 18/02/09 11:13
Messaggi: 2290
Residenza: Dreamland

MessaggioInviato: 05 Giu 2013 12:55    Oggetto: Rispondi citando

Appena ho letto l'articolo ho pensato "ma proprio con foxconn??"

Quoto il ragionamento espresso fino ad ora... da una parte è riprovevole ma per le logiche di mercato.. ogni tablet ha qualcosa di foxconn o quasi...

Una deglobalizzazione non sarebbe così male sul lungo termine.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 10590
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 08 Giu 2013 14:33    Oggetto: Rispondi citando

Roberto1960 ha scritto:
[...]
Non riesco a capire come possa essere che argomenti così semplici ed inevitabili come questo non vengano né compresi né considerati da chi sta al potere.
[...]

Non credo che chi sta al potere non sia in grado di capire argomenti come questi che sono, effettivamente, molto semplici, ritengo invece che non gli interessi nulla di ciò poichè, oggi più di ieri, chi sta al potere fa solo gli interessi di chi ce lo ha messo al potere e chi ce lo ha messo, come sovente la storia ci ha dimostrato, è talmente ottenebrato dal proprio delirio di soldi e potere da non prendere nemmeno in considerazione che il crollo del sistema potrebbe travolgere anche lui.

In questo post si è citata più volte la possibilità di una rivoluzione in Cina, ebbene un fatto del genere dovrebbe essere attentamente considerato e prevenuto da tutti poichè avrebbe esiti catastrofici non solo per la Cina ma per l'intero pianeta, pare però che la cosa venga ancora considerata talmente remota da non meritare degna considerazione (stesso comportamenteo che c'è nei confronti delle risorse disponibili e di tutti i maltrattamente a cui sottoponiamo oltre agli uomini anche la terra stessa).

Con ogni probabilità, anche in questo caso, cercheremo di correre ai ripari quando sarà troppo tardi. Incupito

Detto ciò, che mi pare abbondantemente OT, sono molto curioso di vedere gli sviluppi di questo tablet che potrebbe dare ancora un'ulteriore, interessante, opzione di scelta riguardo a questi prodotti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 09 Giu 2013 00:32    Oggetto: Rispondi citando

@Gladiator

Sono d'accordo con te salvo il fatto che non ci sarà nessuna rivoluzione in Cina ma solo un adattamento come è avvenuto negli anni 50' in Italia che ci portò un miglior tenore di vita ma soprattutto un maggior livello di qualità del lavoro.

Oggi in Italia si parla di ridurre le "spese produttive" ovvero "tagliare il costo del lavoro" ma è una strada per il disastro in quanto i cinesi/indiani possono tagliare del 100 mentre noi occidentali solo del 10. Meglio i dazi doganali!!!

Con i dazi non ci sarà bisogno di tagliare niente da noi e in più forzeranno i Paesi dittatoriali come Cina, India, ecc.. verso una ridistribuzione e un miglioramento lavorativo, come avvenne da noi.

---

Per ritornare OT, FirefoxOS non sarà adottato anche da Foxcom ma sono in lizza altri 10 grossi produttori tra cui Samsumg che lo vogliono e grosse distribuzioni come la nostra TIM, logico che per l'avvento bisogna aspettare l'uscita di nuovi modelli...
Cool

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 10590
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 09 Giu 2013 09:24    Oggetto: Rispondi citando

@mda

Sui dazi sono d'accordo, credo però, che prima di sconfessarsi completamente, i fautori e, soprattutto, i beneficiari della globalizzazione ci faranno sputare sangue e lacrime più di quante ne abbia dovute dare la Grecia.

Considera che l'azione sui dazi dovrebbe essere comune e coordinata almeno fra Europa, USA, Canada, Australia e Giappone e avrebbe forti ricadute su tutti gli investitori che oggi stanno facendo profitti puntando sui BRIC, non sarà una cosa semplice e a breve scadenza.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Roberto1960
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/01/08 00:39
Messaggi: 1168
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 09 Giu 2013 11:48    Oggetto: Rispondi citando

Sui dazi doganali bisogna andarci con i piedi di piombo.

Vanno bene per i paesi politicamente forti, come gli USA (e infatti loro ci ricorrono come e quando gli pare).
Ma per paesi come il nostro, che hanno una forte dipendenza dall'estero in settori nevralgici (energia, materie prime, finanza pubblica) è un terreno minato.

Non sto dicendo che sono contrario, sto dicendo che bisogna farci molta attenzione.
Se avessimo una classe dirigente capace lavoreremmo già da anni per ridurre le nostre dipendenze dall'estero, ma purtroppo con l'accozzaglia di incapaci che ci ritroviamo su questo fronte non abbiamo fatto praticamente nulla.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 10590
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 09 Giu 2013 13:05    Oggetto: Rispondi citando

@Roberto1960

Serve appunto un forte accordo e coordinamento in Europa per una mossa del genere, l'Italia verrebbe triturata se effettuasse scelte del genere da sola e senza appoggi.
Poi resta il fatto che i nostri politici non si sognano affatto mosse di questo tipo poichè i loro burattinai non glielo permetterebbero oggi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
mda
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 01/11/06 09:39
Messaggi: 6648
Residenza: Figonia

MessaggioInviato: 09 Giu 2013 14:44    Oggetto: Rispondi citando

@Roberto1960 @Gladiator

I dazi li facemmo anche al tempo Andreottiano, e ora molti Paesi Europei, Francia in testa (è d'accordo pure la sua Destra!), vuole estendere norme protezionistiche di vario genere, basterebbe che l'Italia li appoggi!

Gli USA, alla facciaccia sua del globalismo, ne inventa una ogni mese: L'ultima trovata tramite la FDA e stata accettare come omologazione delle supercar solo un apposito airbag lato passeggero fornito solo in America. Anche la Ferrari, alla facciaccia di quel pirla, si è ritrovata che non può più vendere molti modelli in USA!!! Solo per i più venduti vengono modificati in USA e poi ri-omologati.

Citazione:
Poi resta il fatto che i nostri politici non si sognano affatto mosse di questo tipo poiché i loro burattinai non glielo permetterebbero oggi.


Questo, per me, è il vero motivo. Ricordate il potere è il voto.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage AIM
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 11 Giu 2013 15:00    Oggetto: Rispondi

Svelato il primo tablet con Firefox OS. Mozilla e Foxconn annunciano il loro patto d'acciaio e mostrano il prototipo del primo tablet realizzato insieme.
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Tablet e smartphone Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi