Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Cina, strumenti hi-tech per imbrogliare agli esami
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 17 Giu 2014 18:30    Oggetto: Cina, strumenti hi-tech per imbrogliare agli esami Rispondi citando

Leggi l'articolo Cina, strumenti hi-tech per imbrogliare agli esami
Occhiali modificati e attrezzature alla James Bond, per superare i test a ogni costo.


 
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)
 

Segnala un refuso
Top
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9426

MessaggioInviato: 18 Giu 2014 12:32    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
A ciò si devono aggiungere orari di studio che noi riterremmo massacranti. Per esempio, nellaScuola Superiore di Hengshui, ritenuta una delle migliori della Cina, le classi iniziano alle 5.30 del mattino e durano fino alle 22.00, e l'intera giornata è programmata al minuto in modo da comprendere ogni attività nell'orario giornaliero. Per assicurarsi che gli utenti non battano la fiacca, poi, le classi sono dotate di videocamere di sorveglianza.


Con tutto questo studiare hanno paura di non passare il test dell'esame? Posso capire che siano stressati, ma non mi sembra una scusa valida per voler imbrogliare...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 18 Giu 2014 16:56    Oggetto: Rispondi citando

Concordo.
La Cina è pazza.
Fa diventare il passare l'esame quasi una questione di vita o di morte.
Questo è sbagliato, com'è sbagliato imbrogliare per passare l'esame.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9426

MessaggioInviato: 18 Giu 2014 19:53    Oggetto: Rispondi citando

Si penso anch'io che sia da pazzi formare gli studenti con questi metodi quasi da lager...ma penso che sia una questione culturale, credono di ottenere il meglio, "lavorando" di più, a costo della salute fisica e psicologica dello studente.
Per lo studente invece può diventare "questione di vita o di morte", perché tutti sappiamo che senza una certa cultura non si fa strada, si è destinati a fare lavori umili, o peggio ad essere disoccupati.
In Italia è diverso...qui serve la raccomandazione, per entrare in certi ambienti...ma in Cina, forse esiste ancora la meritocrazia.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 18 Giu 2014 21:56    Oggetto: Rispondi citando

Almeno gli è rimasta quella. A noi... Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9426

MessaggioInviato: 19 Giu 2014 14:25    Oggetto: Rispondi

Beh, non credo siano da invidiare, come non credo che siamo da invidiare noi...o l'UE in generale...lavorare diventa sempre più difficile, chi perde il lavoro poi non lo trova più, se non sottopagato e per brevi periodi...io sono sempre stata dell'opinione che si "lavora per vivere" non si "vive per lavorare"...ma ora qualsiasi lavoro permette a una persona di vivere dignitosamente? Certo che no.
In Cina penso che usino questi metodi per far si che gli studenti si abituino ai ritmi che poi saranno quelli del lavoro vero e proprio...che puntino ad una "selezione naturale" dei migliori...
Da noi è importante studiare, e uscire con buoni voti, almeno per avere una possibilità, poi se una persona è giovane può puntare ad andare all'estero...
Se si resta in Italia, e non si hanno conoscenze, è tanto questione di fortuna, essere sul posto giusto al momento giusto.
Del resto quanti laureati italiani fanno lavori umili e sottopagati?
Un diplomato a questo punto vale ben poco al confronto... Sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi