Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programmata
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 30 Set 2014 10:58    Oggetto: Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programmata Rispondi citando

Leggi l'articolo Francia, reato vendere prodotti a obsolescenza programmata
I costruttori di elettrodomestici progettati per rompersi ora rischiano il carcere e una multa salata.


 

 

Segnala un refuso
Top
dragonand
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 30/03/06 15:32
Messaggi: 179

MessaggioInviato: 30 Set 2014 14:16    Oggetto: Rispondi citando

Sono curioso di vedere se sarà l'ennesima legge che non viene fatta rispettare, come in Italia, oppure se servirà veramente a qualcosa. Confused

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
Bainzu*
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 14/06/11 13:02
Messaggi: 33

MessaggioInviato: 30 Set 2014 14:43    Oggetto: Rispondi citando

Di sicuro questa legge non avrà vita facile non solo in Francia o in Italia ma da nessuna parte, penso che le grandi industrie non staranno con le mani in mano, daranno battaglia di sicuro l'avranno vinta.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{nek}
Ospite





MessaggioInviato: 30 Set 2014 14:49    Oggetto: Rispondi citando

Penso che e' una legge scema.

Nessuno puo' controllare.

Esempio un frullatore che ha un pezzo da 3 millimetri si rompera' prima di uno da 5,
ma e' una scelta di design e di costi ecc.

allora se si rompe dopo 4 anni?

e poi se tutti i frullatori elettrodomestici macchine
fossero indistruttibili
1) nessuno avrebbe i soldi per comprare nulla
2) chi lo compra non lo butta piu

totale
disoccupazione totale
Top
{Passante}
Ospite





MessaggioInviato: 30 Set 2014 16:29    Oggetto: Rispondi citando

Se passa inizero' ad andare a comprare gli elettrodomestici in francia !
Top
{Alisarda}
Ospite





MessaggioInviato: 30 Set 2014 17:10    Oggetto: Rispondi citando

Non serve la lobby delle industrie. La legge è di difficilissima applicazione. Come fai a dimostrare che il guasto era programmato? Chi è in grado di analizzare punto per punto il firmware di un prodotto? Auguri
Top
giogio
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 12/11/05 17:17
Messaggi: 153

MessaggioInviato: 30 Set 2014 18:15    Oggetto: Rispondi citando

vedo in foto una LAVATRICE, ebbene ho dovuto sostituire la lavatrice di mia madre adesso dopo 20 ANNI, ne ho comprato una turka di bassa lega perchè ritengo che sino ad una certa cifra dai 200 ai 500 euro le lavatrici sono tutte uguali, dopo appena 2 anni si guastano e la devi cambiare, a meno di scegliere lavatrici di circa 1000 euro allora si è un altro discorso sono costruite per durare nel tempo ed appunto costano care, questa marca è talmente famosa che non ha bisogno di pubblicità ne in televisione nè da nessun altra parte, io invece dopo la rottura della lavatrice ne avevo comprato una cinese a basso prezzo, è durata 4 anni, ed un giorno gironzolando in internet ho scoperto che a tutti gli effetti era la stessa lavatrice di una nota marca italiana che costava il doppio. Il problema dei guasti delle lavatrici per il 90% è solo uno si rompe l'attacco del cestello e dunque gira a vuoto, è un dato di fatto che se anche il cestello è in acciaio inox, invece è solo di plastica resistente dove viene agganciato a ruotare, quindi macinandosi i supporti inutile ripararla che costa più che comprarne una nuova, stessa cosa dicasi per gli altri elettrodomestici le cose buone e presubimilmente durature purtroppo si comprano a caro prezzo.
LO sapevate che tutte le auto del gruppo Fiat che montano il CITY si guasta dopo i 50 mila kilometri?? se questo non è un guasto programmato, come si chiama?
Lo sapevate che le stampanti epson dopo un tot numero di anni e di stampe danno un errore generico strano, che conviene comprarne una nuova!! anche questa ha il guasto programmato, protrei continuare, ma si comprende cheTUTTO Eè UN GUASTO PROGRAMMATO, anche NOI raramente arriviamo ai 100 anni Very Happy Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 10612
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 30 Set 2014 18:23    Oggetto: Rispondi citando

Mi sembra soprattutto una legge difficile da definire ed applicare, chi decide quando l'obsolescenza è troppo rapida in funzione del tipo di elettrodomestico ovvero qual'è un'obsolescenza accettabile.
Altro dubbio che mi viene, se un prodotto non è specificatamente progettato per guastarsi dopo un certo periodo di tempo ma, ad esempio a causa di un lotto di componenti difettosi non adeguatamente controllati o in free pass o di un errore di progetto ricade nella casistica di obsolescenza anticipata l'azienda che l'ha immesso sul mercato è sanzionabile, o è sufficiente che dimostri la sua buonafede? E come?

Francamente mi sembra un modo per risollevare il gradimento degli elettori nei confronti del governo che in Francia mi sembra molto in ribasso ultimamente... Confused
Top
Profilo Invia messaggio privato
Bainzu*
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 14/06/11 13:02
Messaggi: 33

MessaggioInviato: 30 Set 2014 19:18    Oggetto: Rispondi citando

giogio ha scritto:
vedo in foto una LAVATRICE, ebbene ho dovuto sostituire la lavatrice di mia madre adesso dopo 20 ANNI, ...
...LO sapevate che tutte le auto del gruppo Fiat che montano il CITY si guasta dopo i 50 mila kilometri?? se questo non è un guasto programmato, come si chiama?
Lo sapevate che le stampanti epson dopo un tot numero di anni e di stampe danno un errore generico strano, che conviene comprarne una nuova!! anche questa ha il guasto programmato, protrei continuare, ma si comprende cheTUTTO Eè UN GUASTO PROGRAMMATO, anche NOI raramente arriviamo ai 100 anni Very Happy Very Happy


A quanto pare è proprio così, in passato ne avevo sentito parlare inizialmente pensavo si trattasse della solita legenda metropolitana ma controllando in giro ho scoperto che questa pratica, da parte delle aziende, è cominciata parecchi anni fa,
la chiamano obsolescenza programmata pare ci siano le prove documentate di accordi più o meno segreti per far si che i prodotti durino un tot di tempo ( il caso delle lampadine che non dovevano superare le 1000 ore di vita è emblematico).
Proprio qualche ora fa ho lasciato presso un centro riparazione la mia stampante per far resettare quel contatore, visto che la cifra chiestami non è spropositata ho accettato.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Paolo}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Ott 2014 07:40    Oggetto: Rispondi citando

Tanto perchè lo si sappia: non è difficile la cosiddetta progettazione a termine, che permette di stabilire addirittura quale sarà la durata in ore di lavoro di un elemento MECCANICO . . . la programmazione dell'obsolescenza è addirittura banale, non è nemmeno troppo difficile individuare i criteri, altra cosa sarebbe provarne l'intenzionalità.
Top
amldc
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 02/05/06 16:21
Messaggi: 1346

MessaggioInviato: 01 Ott 2014 08:02    Oggetto: Rispondi citando

{nek} ha scritto:
Penso che e' una legge scema.

Nessuno puo' controllare.

Esempio un frullatore che ha un pezzo da 3 millimetri si rompera' prima di uno da 5,
ma e' una scelta di design e di costi ecc.

allora se si rompe dopo 4 anni?

e poi se tutti i frullatori elettrodomestici macchine
fossero indistruttibili
1) nessuno avrebbe i soldi per comprare nulla
2) chi lo compra non lo butta piu

totale
disoccupazione totale

Complimenti per il ragionamento iperconsumistico.
Se gli elettrodomestici durassero di più, la gente avrebbe più soldi da spendere in altro, magari per pagarsi un biglietto al museo (ma probabilmente per chi vive di pane e smartphone ultimo modello può sembrare un'assurdità) e così alimentare il mercato della cultura Wink
In generale, si tratti di elettrodomestici od altro, una maggior durata implica dei risparmi e un minor inquinamento. Personalmente, se una grossa azienda dovesse ridurre le vendite, quindi il personale e questo fosse reimpiegato in altrte attività (turismo, cutura, tempo libero ecc.), accessibili grazie al risparmio conseguente, ne sarei ben felice e forse lo sarebbe anche la nostra bistrattata terra le cui risorse non sono infinite.
Anche gli abitanti dell'isola di Pasqua ritenevano necessario tagliare gli alberi per le loro (a volte futili) necessità e la coseguenza è stata la distruzione dell'ambiente; nello stesso modo un consumismo sfrenato porta allo spreco delle risorse con conseguente rincaro dei materiali (e dei prodotti) ed uno svantaggio per tutti ad esclusione del produttore che si è riempito le tasche di soldi.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Giambattista}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Ott 2014 08:35    Oggetto: Rispondi citando

Tutte le costruzioni, soprattutto le macchine, o comunque gli oggetti che hanno parti in movimento sono progettati per un ciclo di vita.
Le stesse parti (componenti, cuscinetti ad esempio, ed accessori) hanno una durata, statisticamente ben determinata.
Di altre durate (p.es. quella del calcestruzzo) non abbiamo ancora conoscenza certa anche perché dipende dalle sollecitazioni al degrado, che sono molto variabili.
Così è anche se non vi (ci) piace.
Si potrebbe rimediare con un'etichetta che rendesse noti all'acquirente i dati significativi della durata progettata.
Obsolescenza è un'altra cosa: è l'invecchiamento tecnologico, quello per cui io metto da parte il mio telefonino (che ancora funziona benissimo) perché non supporta l'app (si dice così?) che al mio amico fighetto permette di accendere le luci di casa prima di entrarci.
Giambattista
Top
{Adriano}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Ott 2014 09:26    Oggetto: Rispondi citando

Il calcestruzzo dei Romani dura ancora !
Top
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 10218

MessaggioInviato: 01 Ott 2014 10:22    Oggetto: Rispondi citando

giogio ha scritto:
vedo in foto una LAVATRICE, ebbene ho dovuto sostituire la lavatrice di mia madre adesso dopo 20 ANNI, ne ho comprato una turka di bassa lega perchè ritengo che sino ad una certa cifra dai 200 ai 500 euro le lavatrici sono tutte uguali, dopo appena 2 anni si guastano e la devi cambiare, a meno di scegliere lavatrici di circa 1000 euro allora si è un altro discorso sono costruite per durare nel tempo ed appunto costano care, questa marca è talmente famosa che non ha bisogno di pubblicità ne in televisione nè da nessun altra parte, io invece dopo la rottura della lavatrice ne avevo comprato una cinese a basso prezzo, è durata 4 anni, ed un giorno gironzolando in internet ho scoperto che a tutti gli effetti era la stessa lavatrice di una nota marca italiana che costava il doppio. Il problema dei guasti delle lavatrici per il 90% è solo uno si rompe l'attacco del cestello e dunque gira a vuoto, è un dato di fatto che se anche il cestello è in acciaio inox, invece è solo di plastica resistente dove viene agganciato a ruotare, quindi macinandosi i supporti inutile ripararla che costa più che comprarne una nuova, stessa cosa dicasi per gli altri elettrodomestici le cose buone e presubimilmente durature purtroppo si comprano a caro prezzo.
LO sapevate che tutte le auto del gruppo Fiat che montano il CITY si guasta dopo i 50 mila kilometri?? se questo non è un guasto programmato, come si chiama?
Lo sapevate che le stampanti epson dopo un tot numero di anni e di stampe danno un errore generico strano, che conviene comprarne una nuova!! anche questa ha il guasto programmato, protrei continuare, ma si comprende cheTUTTO Eè UN GUASTO PROGRAMMATO, anche NOI raramente arriviamo ai 100 anni Very Happy Very Happy


Io ho preso una lavatrice a basso costo, 250 euro, 5 kg, classe A, marca famosa, ce l'ho dal 2007!
Ho vuto 2 auto Fiat con il tasto CITY, mai avuto nessun guasto relativo allo sterzo, la prima portata oltre i 200.000 km, quella che ho ora ha superato i 100.000 km.
Magari può capitare, la sfiga non è obsolescenza programmata! Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Ott 2014 10:57    Oggetto: Rispondi citando

Oh be ci sono altri modi di programmare l'obsolescenza anche senza ricorrere a stratagemmi tecnici per provocare guasti più o meno "a orologeria":

Il più efficace è agire direttamente nella mente delle persone e convincerle che il meraviglioso prodotto che hanno in mano è obsoleto, che si devono solo vergognare di possederlo ancora quando uscirà il nuovo modello e questi getteranno via un prodotto ancora funzionante ed efficiente per quello "nuovo".
Difficile? Chiedete a quelli che passano le notti all'addiaccio per un iphone 6.
Top
hereiam20
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/09 00:30
Messaggi: 218
Residenza: la domanda è seria?!

MessaggioInviato: 01 Ott 2014 13:01    Oggetto: Rispondi citando

1) Non mi sembra poi così difficile dimostrare l'avvenuta programmazione dell'obsolescenza. Quando si progetta (quando dico "progettare" non intendo "assemblare elementi a casaccio"... ) si stabilisce, o comunque si conosce, la vita di ciascun elemento componente: quindi dell'oggetto finale si sa tutto. Per es. un interruttore "serio" viene fornito per una determinata tensione, una determinata corrente e un determinato numero di attivazioni (qualcuno ha mai sentito parlare dei criteri di "safe life" e "fail safe" per la progettazione dei componenti?). Basterebbe che l'autorità competente ("competente"? Wink ) richiedesse la presentazione del progetto con tutte le dovute specifiche e facesse qualche rilevazione presso i centri di assistenza.

2) Esiste da qualche parte una seria associazione dei consumatori? Che fine ha fatto la class action?

3) Per quelli che "a me non è mai successo": credo che uno dei modi per abbreviare la vita di un prodotto, senza dare troppo nell'occhio, possa essere quello di immettere nella produzione, in maniera statistica, componenti degradati... così poi c'è chi crede alla "sfiga" e chi alla Befana, ma la sostanza non cambia...

4) Ottime le considerazioni di Giambattista: un conto una vita programmata per terminare con un guasto ed una programmata per essere semplicemente "superata"... anche se poi il risultato è quasi il medesimo... il secondo caso è più insidioso; come dimostrare che la tecnologia ci è stata venduta a rate e "a pezzi e bocconi"... con il buon senso si intuisce, ma per provarlo ci vorrebbe la consulenza di un team di scienziati e tecnologi (... ma è mai possibile che le emissioni delle auto possano essere ulteriormente abbattute quasi a scadenze fisse?? Shocked non sarà l'effetto del filtro "Befana"? Wink )

5) Quando vedrò questa legge approvata ci crederò... Twisted Evil
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 10218

MessaggioInviato: 01 Ott 2014 14:59    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
3) Per quelli che "a me non è mai successo": credo che uno dei modi per abbreviare la vita di un prodotto, senza dare troppo nell'occhio, possa essere quello di immettere nella produzione, in maniera statistica, componenti degradati... così poi c'è chi crede alla "sfiga" e chi alla Befana, ma la sostanza non cambia...


Vabbè...allora mettiamoci pure come una persona utilizza un determinato prodotto...se io metto mattoni nella lavatrice, non mi devo lamentare se poi questa non dura più di tanto.
Piuttosto è difficile definire il ciclo di vita di un prodotto così su 2 piedi, come ha detto gladiator ci possono essere partite di prodotti usciti di fabbrica fallati, ma qui interviene la garanzia, si presuppone che un difetto di fabbrica venga fuori in un breve periodo.

Altra cosa è l'obsolescenza di un prodotto in quanto esce il modello nuovo, più veloce, più prestante, più bello, ecc..questo può essere se si parla di pc, smartphone, tablet, ecc..se io compro un tablet da 50 euro non penserò mica che questo sia uguale come prestazioni e usabilità di uno da 500 euro... Wink

Io questa legge la vedo alquanto inutile...
Top
Profilo Invia messaggio privato
hereiam20
Semidio
Semidio


Registrato: 27/04/09 00:30
Messaggi: 218
Residenza: la domanda è seria?!

MessaggioInviato: 01 Ott 2014 18:44    Oggetto: Rispondi citando

La vera e "gustosa" sòla è quando tu hai comprato il tablet (o quel che sia) da EU 500,00 e dopo un po' ti esce il nuovo modello con tutta una serie di nuove caratteristiche cui non avevi mai pensato (o che viceversa ti eri chiesta "ma perché diavolo non le hanno implementate?") e che magari ti farebbero proprio comodo, che però portano praticamente a zero il valore residuo del tuo oggetto. Cosìcché, se ti vuoi aggiornare, gli EU 500,00 li ripaghi tutti, mentre il "vecchio" apparecchio (che magari con qualche perversa furbizia alla fu Steve Jobs è diventato anche incompatibile con il nuovo modello) prende (o sperano che prenda), tuttora funzionante, la strada dell'isola ecologica... Damn!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 01 Ott 2014 23:15    Oggetto: Rispondi citando

Problemi di applicazione a parte, il principio è giusto.
Spero che si diffonda e che arrivino a renderla effettiva, anche se ci credo poco.
Ovviamente, intendo che il reato di obsolescenza programmata debba essere esteso dai casi di rottura meccanica programmata a quelli di incompatibilità e di perdita di gradimento programmata.
Tutti reati gravissimi di obsolescenza programmata, istigazione al consumo compulsivo ed attentato alla vita della Terra. Twisted Evil
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 10218

MessaggioInviato: 02 Ott 2014 08:36    Oggetto: Rispondi

hereiam20 ha scritto:
La vera e "gustosa" sòla è quando tu hai comprato il tablet (o quel che sia) da EU 500,00 e dopo un po' ti esce il nuovo modello con tutta una serie di nuove caratteristiche cui non avevi mai pensato (o che viceversa ti eri chiesta "ma perché diavolo non le hanno implementate?") e che magari ti farebbero proprio comodo, che però portano praticamente a zero il valore residuo del tuo oggetto. Cosìcché, se ti vuoi aggiornare, gli EU 500,00 li ripaghi tutti, mentre il "vecchio" apparecchio (che magari con qualche perversa furbizia alla fu Steve Jobs è diventato anche incompatibile con il nuovo modello) prende (o sperano che prenda), tuttora funzionante, la strada dell'isola ecologica... Damn!


Si presume che l'acquirente sappia ciò che aquista, allora per lo stesso motivo potremo aprire una polemica su quel prodotto che oggi costa 500 euro, e tra una settimana va in offerta volantino a 400 euro e magari tra 6 mesi va a 300 euro.
La tecnologia si svaluta...un po' come per le auto.
Logico che le aziende non possono rimanere statiche nei loro prodotti, devono evolversi, per stare dietro alla concorrenza.
Difatti nessuno obbliga il consumatore ad acquistare "l'ultimo modello di", io non ho mai visto dispositivi inusabili, obsoleti si, ed è logico che il nuovo ti darà sempre un'esperienza diversa del vecchio, e diversa non è detto che sia migliore.

In ogni caso bisognerà suffermarsi sulla scheda tecnica, confrontare i prodotti per fascia di prezzo, e mai fare acquisti in fretta.

Se invece cambiamo tipo di prodotti, accantonando l'hi-tec, pensiamo ad un frullatore, se io devo acquistarne uno nuovo, la prima cosa che guardo è come sono fatti eventuali incastrini in plastica, devo riuscire a capire se sono adatti alle mie manine di fata!
Lo stesso per aspirapolvere e altri elettrodomenstici.

Pensare ad una "rottura meccanica programmata" mi sa tanto di "gombloddo" Wink ma se così fosse ci sarebbero tante cose da capire.
Ad esempio i materiali usati sono i migliori? No? Allora il prezzo è alto? No? Questo significa che hai aquistato un prodotto di scarsa qualità. Di che ti lamenti?
Ha un guasto meccanico un prodotto di alta qualità? Magari il giorno dopo della scadenza della garanzia? Questa io la chiamo sfiga! O anche dopo un tot. di anni. Io mi chiedo come hai usato quel prodotto, e quanti hanno avuto il tuo stesso problema. Se fossero veramente tanti, ne potremo parlare! Wink

La perdita di gradimento programmata, anche li...siamo sempre daccapo...nessuno ti obbliga ad acquistare il nuovo Icoso, smartcoso, ecc..anche quelli vecchi o quelli di fascia bassa funzionano, ma se hai pretese di prestazioni elevate allora spendi e non rompere i zebedei... Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi