Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Il font progettato per i dislessici
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Grafica e fotografia digitale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 29 Nov 2014 12:59    Oggetto: Il font progettato per i dislessici Rispondi citando

Leggi l'articolo Il font progettato per i dislessici
Con Dyslexie le lettere non si mischiano più.


 

 

Segnala un refuso
Top
amldc
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 02/05/06 16:21
Messaggi: 1258

MessaggioInviato: 29 Nov 2014 14:26    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
«I font tradizionali» - scrive Boer sul sito ufficiale - «vengono progettati unicamente da un punto di vista estetico,

Direi che lo stesso vale per molte interfacce grafiche (o temi per esse) che risultano inutilizzabili se non si lavora in particolari condizioni di luce (tipo cantinari) o se si ha un minimo di problemi di vista.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{umby}
Ospite





MessaggioInviato: 29 Nov 2014 21:57    Oggetto: Rispondi citando

Mi sembra esagerato:
Nome, cognome, e-mail, telefono, indirizzo, "Additional address information", codice postale, cittá, nazione.
Numero delle mutande, no?
L'indirizzo, serve per mandarmi il font per posta?
Il numero telefonico, serve per spiegarmi i caratteri "a voce"?
Top
gomez
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 28/06/05 10:26
Messaggi: 1660
Residenza: Provincia di Torino

MessaggioInviato: 30 Nov 2014 05:52    Oggetto: Rispondi citando

amldc ha scritto:
Citazione:
«I font tradizionali» - scrive Boer sul sito ufficiale - «vengono progettati unicamente da un punto di vista estetico,

Direi che lo stesso vale per molte interfacce grafiche (o temi per esse) che risultano inutilizzabili se non si lavora in particolari condizioni di luce (tipo cantinari) o se si ha un minimo di problemi di vista.

Anche le interfacce non grafiche vengono di solito progettate badando all'estetica più che alla chiarezza o alla funzionalità (chi non ha mai sbagliato tasto sull'autoradio, o non ha mai aperto il gas sbagliato sul fornello, scagli il primo telecomando! Very Happy ).

Se veramente questo font può essere un aiuto per i dislessici (e visto che l'ha creato un dislessico c'è da crederci) è una vera genialata. Very Happy

Mauro
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 8794
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 30 Nov 2014 14:06    Oggetto: Rispondi citando

{umby} ha scritto:
Mi sembra esagerato:
Nome, cognome, e-mail, telefono, indirizzo, "Additional address information", codice postale, cittá, nazione.
Numero delle mutande, no?
L'indirizzo, serve per mandarmi il font per posta?
Il numero telefonico, serve per spiegarmi i caratteri "a voce"?

In effetti mi sembra che per scaricarlo chiedano un pochino troppi dati... alla faccia della volontà di diffonderlo!
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/00 01:01
Messaggi: 12695
Residenza: San Junipero

MessaggioInviato: 01 Dic 2014 07:45    Oggetto: Rispondi citando

Se avessero fatto un'app, tutti avrebbero autorizzato queste e altre informazioni senza battere ciglio.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 8794
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 01 Dic 2014 08:30    Oggetto: Rispondi citando

Questo, purtroppo, è molto probabile Zeus, ciò non toglie però che per scaricare ed utilizzare un font - senza dichiarate finalità commerciali - i dati richiesti siano tanti...
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Sergio Molteni}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Dic 2014 08:42    Oggetto: Rispondi citando

ricordo che già un paio di anni fa era uscito questo: link
Top
alexbottoni
Eroe
Eroe


Registrato: 28/09/11 08:16
Messaggi: 50

MessaggioInviato: 01 Dic 2014 10:00    Oggetto: Rispondi citando

Dyslexie è proprietario (anche se liberamente utilizzabile per scopi non commerciali) ma esistono almeno altri due font per dislessici che sono open source: OpenDyslexic e Lexia Readable. Li trovate tutti descritti su Wikipedia:

link
link
link

Vedi anche: link

A quanto pare, Wikipedia stessa è disponibile (anche) in OpenDyslexic font (anche se non si riesce a capire da dove sia possibile attivare questa opzione...).

Dalle (poche) ricerche effettuate su questi font risulta che siano quasi ininfluenti sui risultati dei lettori dislessici (vedi la sezione "ricerca" della pagina Wikipedia dedicata a Dyslexie).

Sembra anche che una percentuale non irrilevante di studenti a cui è stata diagnosticata una forma o l'altra di dislessia in realtà non siano affatto dislessici. A volte sono affetti da tutt'altro tipo di problemi come, per esempio:

    1) Provengono da un'altra cultura che usa un'altra lingua e/o un altro sistema di scrittura (alfabetico o ideografico)

    2) Non sono stati educati/formati in modo adeguato

    3) Hanno altri tipi di problemi psicologici, neurologici o cognitivi


In ogni caso, è un problema che si sta risolvendo da solo: sempre meno persone leggono e scrivono (qualunque cosa) e comunicano invece attraverso la lingua parlata (al telefono) o attraverso sistemi multimediali (youtube & affini).

Che ci piaccia o no, l'uomo medio non è nato per leggere o per scrivere ed appena ne ha l'occasione brucia in un falò liberatorio libri, carta, penna ed ogni altro "strumento di tortura" associato all'umiliante esperienza della lettura/scrittura. Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
gomez
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 28/06/05 10:26
Messaggi: 1660
Residenza: Provincia di Torino

MessaggioInviato: 02 Dic 2014 05:01    Oggetto: Rispondi

alexbottoni ha scritto:
Sembra anche che una percentuale non irrilevante di studenti a cui è stata diagnosticata una forma o l'altra di dislessia in realtà non siano affatto dislessici.

Quello dei falsi positivi è uno dei più grossi problemi nei casi di DSA, perché occorrono competenze specifiche per diagnosticarle e invece ci stanno mettendo naso tutti, anche persone non qualificate e che basano le loro diagnosi su di una singola intervista di mezz'ora.

E purtroppo molte di queste lavorano nelle ASL e rilasciano certificazioni inutili, danneggiando gravemente chi soffre realmente di DSA e che vede ridursi il numero di ore di insegnante di sostegno disponibili (già in calo in ogni caso per riduzione spesa scuola).

Mauro
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Grafica e fotografia digitale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi