Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Il lettore che ti clona la carta di credito
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sicurezza
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 06 Ago 2015 13:30    Oggetto: Il lettore che ti clona la carta di credito Rispondi citando

Leggi l'articolo Il lettore che ti clona la carta di credito
Un commerciante disonesto può usarlo facilmente per rubare i dati dei clienti senza che se ne accorgano.


 
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)
 

Segnala un refuso
Top
pentolino
Semidio
Semidio


Registrato: 04/09/08 13:53
Messaggi: 237

MessaggioInviato: 06 Ago 2015 14:01    Oggetto: Rispondi citando

Ecco io comincio a vedere un pattern; si sta cercando di integrare tecnologie vecchie di decenni con il web, l'IOT etc. etc.
E la cosa (strano?) mostra inquietanti falle di sicurezza; qualche settimana fa erano le auto, oggi le carte di credito a banda magnetica.

La sicurezza è forte quanto il suo anello più debole, nell'era in cui nelle tasche di tutti c'è una capacità di calcolo impensabile solo qualche anno fa, i sistemi del secolo scorso cadono come mosche...

Ma continuiamo a negare questa evidenza, e questi sono i risultati.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{ViR}
Ospite





MessaggioInviato: 08 Ago 2015 09:41    Oggetto: Rispondi

Pur concordando con pentolino più in generale,

in questo caso il problema sta nella sicurezza ma ancor più nella metodologia di funzionamento di bancomat e carte di credito: si basa su codici, pin, numero di tessera, ecc. alcuni dei quali sono segreti, ma che l'utente è tenuto a comunicare in varia forma ad altri (sportello bancomat, sito Internet, lettore alla cassa di un negozio, ecc.), come fidarsi di tutti questi Altri, e che quindi resti segreto?

Il colmo è il codice di verifica definito segreto scritto sul retro. A parte che scritto lì anche a un negoziante basta un attimo girare un pochino la carta e sbirciare; ma se compriamo nel web dobbiamo comunicarlo (con alcuni siti, con altri no, ma allora la sicurezza?) e a quel punto che segreto è?)
(Penso che sia anche a questo chi si riferisca la frase della Square citata nell'articolo «non dovrebbe sorprenderci che un sistema che adopera sostanzialmente la stessa tecnoogia delle audiocassette sia vulnerabile». )
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sicurezza Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi