Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
codice etico M5S, una regola del gioco
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Politica e dintorni
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
paolodegregorio
Dio minore
Dio minore


Registrato: 13/07/07 12:00
Messaggi: 908

MessaggioInviato: 05 Gen 2017 16:34    Oggetto: codice etico M5S, una regola del gioco Rispondi citando

- Codice etico M5S, una regola del gioco -
di Paolo De Gregorio, 5 gennaio 2016

Il punto 6 del codice etico di autoregolamentazione del M5S recita: “Ogni sindaco e presidente di regione eletto nelle liste del M5S è tenuto a far rispettare il presente codice etico ai componenti delle proprie giunte, anche se gli assessori non risultano iscritti e/o eletti nel M5S”.
Nella discrezionalità del sindaco e del presidente di regione di scegliere assessori fuori del Movimento si generano alcuni problemi anche molto gravi, soprattutto quando queste scelte sono fatte in nome di una “competenza tecnica” che scavalca i militanti e iscritti da anni presenti sul territorio, che garantiscono la cosa più preziosa, il rapporto fiduciario con la popolazione, che è una cosa che non si improvvisa e rende dunque difficili i tentativi di infiltrazione.
Le famose “competenze tecniche”, ove fosse necessario, si acquisiscono sul campo, svolgendo l’attività amministrativa, avvalendosi di consulenze di personaggi che hanno realizzato effettivamente nella loro attività politico amministrativa risultati validi nello smaltimento dei rifiuti, risultati validi nei trasporti urbani, nella lotta all’inquinamento, e via elencando, cercando tra le città meglio amministrate d’Europa, senza dare loro alcun ruolo, ma cercando un gemellaggio di risultati e buona amministrazione.
Sono sicuro che se a Roma la Raggi avesse usato questo metodo avrebbe evitato quel notevole dissenso interno fra i suoi consiglieri eletti, che in questi sei mesi di sindacatura sarebbero sicuramente diventati esperti quanto basta per ben amministrare, con la garanzia di anni e anni di impegno politico alle spalle.
Mi piace pensare che di fronte a questa evidenza dei fatti, che hanno visto a Roma un ridicolo balletto di immissioni e dimissioni di esperti, totalmente a digiuno di un rapporto con la città, si pensi ad un obbligo dei sindaci a 5 stelle di scegliere tra i consiglieri eletti i propri assessori, che nel caso possono avvalersi di consulenze tecniche esterne di professionisti a cui non sia dato alcun ruolo politico, ma una semplice retribuzione.
I migliori portavoce del Movimento (Di Battista, Di Maio, Fico, ecc, ecc.) non sono nati esperti, ma sono venuti dal nulla e dopo poco tempo sono diventati brillanti parlamentari e comunicatori, meglio di tutti gli “esperti” che da 30 anni bivaccano nel Parlamento.
Paolo De Gregorio
Top
Profilo Invia messaggio privato
R16
Moderatore Sicurezza
Moderatore Sicurezza


Registrato: 07/03/08 21:58
Messaggi: 9804

MessaggioInviato: 06 Gen 2017 15:49    Oggetto: Rispondi

Siete semplicemente ridicoli..... Cool
Lo hanno capito tutti che il cosidetto "Codice di comportamento", serve per salvare le chiappe alla Raggi,e di conseguenza a tutto il movimento.
E' lampante che è stato fatto solo per convenienza.
Io lo chiamo "Codice etico ad personam". Razz
Parliamoci chiaro, senza ipocrisia.
Grillo aveva davanti due strade:
1) Aspettare buono buono l'arrivo dell'avviso di garanzia alla Raggi (cosa che succederà al 100%), prenderne atto e allontanare il sindaco di Roma con l'inevitabile emorragia di consensi conseguente.
2) Modificare lo statuto per dare un salvacondotto a Raggi e futuri amministratori, che per un motivo o l'altro inciamperanno.

Che poi,venga approvato con il 91% di quelli che hanno votato (circa 40.000) è ancora più ridicolo.
Chissà cosa ne pensano i milioni che vi hanno votato.... e che non sono stati consultati.
Se a quel 91% si aggiunge un 9% sembra un referendum fatto nella Corea del Nord.

Grullo dice: "Ricevere un avviso di garanzia non comporta sanzioni automatiche" ..... allora dovevi stare zitto prima, quando gli avvisi di garanzia li ricevevano gli altri.

Quello che il Grullo non ha cambiato è il suo potere sul movimento. (alla faccia degli iscritti)
Alla fine, decide TUTTO lui, chi deve essere espulso lo decide solo lui, come tutto il resto.......la vogliamo chiamare Democrazia?
In pratica:
Pensate di avere una Democrazia rappresentativa e invece avete un Padrone...
Pensate di avere la Democrazia e correte dietro ad uno solo, che pensa per tutti ...
La conosci la favola del Pifferaio magico?

Citazione:
I migliori portavoce del Movimento (Di Battista, Di Maio, Fico, ecc, ecc.)


I migliori ?!??!?
Allora siete veramente presi male.
Citazione:
non sono nati esperti, ma sono venuti dal nulla

Hai ragione, prima di fare i portavoce erano dei nullafacenti, ed esperti, non lo sono neanche ora. Razz
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Politica e dintorni Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi