Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Nel dramma Almaviva la tragedia della povertà italiana
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
fuocogreco
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 26/07/12 05:14
Messaggi: 2165

MessaggioInviato: 06 Gen 2017 12:42    Oggetto: Rispondi citando

Maary79 ha scritto:
Poi, in occidente (compresa l'Italia) c'è ancora gente che sta bene (che si compra il suv e fa la fila davanti al negozio per il nuovo Apple o Samsung S qualcosa). Poi c'è chi si accontenta, del suo stipendio basso ma sicuro. Come me del resto.


Maary! Ma ti rendi conto adesso le nuove generazioni che contratti gli fanno fare? Contratti da schiavi! Tipo quelli che portano da mangiare ( Fedora ) per 2/3 euro al freddo e stracarichi . Senza contare i sanguisuga che se ne approfittano dei centri immigrati o i caporalati che sfruttano con stipendi da fame i poveri immigrati con la raccolta delle arance. Proprio ieri sera poi ho visto un servizio su La 7 del degrado della nostra capitale: il traffico illecito di ferro . Poi ieri sera il Tg regionale della mia citta' ha detto che c'e' in atto un nuovo fenomeno : quello delle persone che la notte rompono i cassonetti dell'immondizia per accaparrarsi magari qualche maglietta sgualcita per poi andare a rivenderla . Queste cose sono da PAESE DA QUARTO MONDO .
Si hai ragione, ci sono quelli che hanno il SUV e fanno le fila davanti ai negozi per il nuovo Iphone ma vivono in case bunker , con sistemi di allarme ,vigilantes, telecamere . Questo e' diventato ormai il mondo: il ricco piu' sfrenato ( lo 0.1 % della popolazione ) e quelli che si arrancano ad arrivare alla fine del mese ( il restante 99,99% ) . E meno male che ci sono ancora i nostri vecchi: vero ammortizzatore sociale.

Si puo' andare avanti cosi?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 5017

MessaggioInviato: 06 Gen 2017 23:19    Oggetto: Rispondi citando

@fuocogreco

C'è di tutto di più in giro, lavori sottopagati di ogni genere, finto volontariato, lavoro nero, o neanche pagato, voucher, jobs act e cagate varie.
E come si potrebbe risolvere il problema?
Senza una classe politica che veramente si impegni o riesca nell'intento.
La vedo dura. Tra ladri, incapaci, corrotti, opportunisti e chi più ne ha, più ne metta, se qualcuno si salva son pochi, deboli, di poco conto.

L'unica strada al momento è cercare di rifiutare certi contratti, rifiutare di venire sfruttati, sottopagati o di lavorare in nero. Una volta che nessuno sarà più disposto a farsi sfruttare quella gente non avrà più modo di arricchirsi, sulle spalle degli altri.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 6288
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 07 Gen 2017 14:15    Oggetto: Rispondi citando

Su oltre 7 miliardi di persone in aumento esponenziale di disperati, disposti a farsi sfruttare pur di sfamarsi e sfamare i figli, se ne troveranno sempre di più e non di meno e lo scopo principale della globalizzazione è proprio questo.

Le classi politiche non si sono impegnate e non si impegneranno per modificare questa situazione poiché sono state elette - e sempre più lo saranno in futuro - con i soldi dello 0,1% straricco e cercano anche loro di entrare a far parte della élite degli straricchi quando già non ne sono esponenti di spicco (vedi Berlusconi, Trump, Clinton, ecc. e l'elenco sarebbe piuttosto lungo).

Quindi soluzioni semplici, indolori e a breve termine non ce ne sono, aumenteranno le guerre e le guerricciole, aumenteranno le grandi migrazioni di massa con migliaia di morti ed aumenterà la disparità fra i pochi straricchi ed il resto del mondo fino a che non ci sarà l'implosione del sistema capitalistico drogato attuale e si ritornerà - i pochi sopravvissuti all'olocausto - al baratto ed alle clave.

Incupito
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 5017

MessaggioInviato: 07 Gen 2017 14:54    Oggetto: Rispondi citando

Hai ragione Gladiator, la mia era un "utopia" come tante altre.
Tra un po' ci sarà una guerra tra poveri, poverissimi, disperati, ecc..i ricchi saranno al sicuro.
Tra un po' il ceto medio sparirà, non appena moriranno i vecchi con case di proprietà, e i loro figli, che dovranno vendere perché i propri figli (a loro volta) non lavoreranno, o non guadagneranno abbastanza per mantenersi. Tenendo conto che i nuovi vecchi (generazioni 60 -70 - 80) non avranno la pensione...per un motivo o un altro.
Andiamo in contro a questo.
Meglio esserne consapevoli... Sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 6288
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 07 Gen 2017 15:00    Oggetto: Rispondi citando

Tristemente consapevoli... sì... Crying or Very sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
Roberto1960
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/01/08 00:39
Messaggi: 1143
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 09 Gen 2017 13:19    Oggetto: Rispondi citando

Danielix ha scritto:
Sì, c'era, inopinabilmente.

Sono curioso di sapere a cosa ti riferisci, Danielix...

Io stavo parlando delle ultime elezioni americane (ma le ultime quattro o cinque non presentavano situazioni differenti).
Da una parte Trump (e che ne parliamo a fare...), dall'altra... lady Clinton, con dietro tutte le sue clientele e la sfilza di potentati e lobby prontissime a creare nuovi business a danno dei poveracci americani e non.

E quindi?
Io il tuo "inopinabile" non riesco a intravederlo...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Roberto1960
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/01/08 00:39
Messaggi: 1143
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 09 Gen 2017 13:37    Oggetto: Rispondi citando

Maary ha scritto:
(utopie di Roberto a parte, che si dovrebbe mettere in politica... forse...)

Io in politica, Maary?! Shocked
Ti ringrazio della stima (stima? Very Happy) ma...
Te l'immagini uno come me a far "carriera" negli apparati di uno dei partiti tradizionali?
Uno che punterebbe tutto sulla redistribuzione della ricchezza, sulll'aumento della progressività dell'imposizione fiscale, sull'ampliamento della socialdemocrazia e del welfare?
Vabbè, sarebbe come cercare di portare un predicatore evangelico ai vertici della mafia...

E anche ammesso che riuscissi a sistemare le chiappe in un comodissimo scranno del Parlamento italiano (a prezzo di chissà quali compromessi), cosa pensi che mi lascerebbero fare delle cose dette sopra?

In alternativa potrei lanciarmi in quella specie di armata brancaleone del M5S, che, pur essendo l'unica forma di alternativa al bubbone mefitico del resto della politica italiana, sinceramente mi pare che non sia ancora riuscito a proporre politiche SERIE dal punto di vista del governo del paese.

No guarda, direi che proprio non è aria.
Anche se devo dire che in effetti l'unica strada è proprio questa: riuscire pian piano a portare nelle stanze dei bottoni gente che abbia volontà e preparazione per andare nella direzione giusta, ovvero diametralmente opposta a dove sta andando la politica italiana oggi (e di tutti i paesi occidentali, in effetti).
Top
Profilo Invia messaggio privato
Roberto1960
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/01/08 00:39
Messaggi: 1143
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 09 Gen 2017 13:49    Oggetto: Rispondi citando

Gladiator ha scritto:
Su oltre 7 miliardi di persone in aumento esponenziale di disperati, disposti a farsi sfruttare pur di sfamarsi e sfamare i figli, se ne troveranno sempre di più e non di meno e lo scopo principale della globalizzazione è proprio questo.

Esattissimo.

La globalizzazione è stata "inventata" dalla Plutocrazia mondiale proprio per evitare che i popoli, attraverso governi democraticamente eletti, possano trovare delle scappatoie alla deriva verso la loro povertà diffusa.

Dal loro punto di vista, dei detentori di grandi capitali, la globalizzazione è un vero e proprio "vaccino".
Quello che per noi è una vera e propria tragedia sociale, disoccupazione e miseria diffuse, per loro è una manna: è ciò che gli consente di mantenere il controllo dell'economia mondiale, una economia che ha la centro il profitto, l'accrescimento dei capitali, la concentrazione dei poteri nelle mani di pochissimi.
In questo scenario i popoli sono solo un dettaglio marginale, una "maggioranza trascurabile": l'importante è che il sistema nel suo complesso tenga, poi se qualche milione di persone schiatta di fame e di sete, o nei conflitti regionali, o sopravvive nella miseria più nera, non c'è problema, basta che la macchina continui a camminare.
E se questo numero di derelitti tende ad aumentare, di nuovo, è forse pure spiacevole, ma trascurabile.
Sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 6288
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 09 Gen 2017 19:20    Oggetto: Rispondi citando

Roberto1960 ha scritto:
[...]In questo scenario i popoli sono solo un dettaglio marginale, una "maggioranza trascurabile": l'importante è che il sistema nel suo complesso tenga, poi se qualche milione di persone schiatta di fame e di sete, o nei conflitti regionali, o sopravvive nella miseria più nera, non c'è problema, basta che la macchina continui a camminare.
E se questo numero di derelitti tende ad aumentare, di nuovo, è forse pure spiacevole, ma trascurabile.

L'unico possibile limite di questo scenario, che non ho ancora ben chiaro quanto sia stato capito dalla plutocrazia e dai pescecani capitalisti, è che se il numero dei derelitti continua ad aumentare con il ritmo esponenziale che ha preso negli ultimi quasi 10 anni, continuerà a calare il numero delle persone che possono continuare ad alimentare questa spirale perversa con il conseguente collasso del sistema - sostanzialmente per mancanza, da parte delle masse, di pecunia per acquistare i beni prodotti - con successivo tracollo del sistema capitalistico come dicevo nel mio post precedente.

In ogni caso il risultato sarebbe devastante per le masse di proletariato e della middle class però avrebbe il pregio di ridurre drasticamente la popolazione mondiale rendendo nuovamente la Terra un posto più vivibile e, forse, salvandola dal collasso...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 5017

MessaggioInviato: 11 Gen 2017 18:07    Oggetto: Rispondi

Roberto1960 ha scritto:

Citazione:
Io in politica, Maary?! Shocked
Ti ringrazio della stima (stima? Very Happy) ma...
Te l'immagini uno come me a far "carriera" negli apparati di uno dei partiti tradizionali?
Uno che punterebbe tutto sulla redistribuzione della ricchezza, sulll'aumento della progressività dell'imposizione fiscale, sull'ampliamento della socialdemocrazia e del welfare?
Vabbè, sarebbe come cercare di portare un predicatore evangelico ai vertici della mafia...

E anche ammesso che riuscissi a sistemare le chiappe in un comodissimo scranno del Parlamento italiano (a prezzo di chissà quali compromessi), cosa pensi che mi lascerebbero fare delle cose dette sopra?


In realtà era uno scherzo, ma le idee sono giuste, ci vuole solo un "piano" per metterle in atto (altrimenti diventa populismo!), salvo che, come dici tu, la vecchia politica lo lasci fare.
E da soli non si fa niente, almeno avere degli alleati politici, che la pensino in ugual modo.

Citazione:
In alternativa potrei lanciarmi in quella specie di armata brancaleone del M5S, che, pur essendo l'unica forma di alternativa al bubbone mefitico del resto della politica italiana, sinceramente mi pare che non sia ancora riuscito a proporre politiche SERIE dal punto di vista del governo del paese.


A Roma non stanno andando bene. E' stata brava la Raggi, solo in campagna elettorale. Non che pensassi che in 4 e 4 otto avrebbe risolto i casini di Roma...ma neanche che cadesse dove erano caduti prima quelli della "vecchia politica". Si è affiancata la persona più sbagliata che ci fosse, facente parte proprio di quegli opportunisti "arraffa tutto" che in fase di elezioni puntava con il dito! Rolling Eyes

In più la difendono (i vertici del M5S), invece di procedere con delle sanzioni, le poltrone del resto si sono accorti che fan comodo, anche in Europa. E non ci credo che lei non sapesse. Troppi sindaci "ignari" a Roma, la storia si ripete, tutto qui.


Citazione:
Anche se devo dire che in effetti l'unica strada è proprio questa: riuscire pian piano a portare nelle stanze dei bottoni gente che abbia volontà e preparazione per andare nella direzione giusta, ovvero diametralmente opposta a dove sta andando la politica italiana oggi (e di tutti i paesi occidentali, in effetti).


Il problema è anche questo. E per come va l'Italia, se succederà, saremo gli ultimi ad arrivarci.

Gladiator ha scritto:

Citazione:
L'unico possibile limite di questo scenario, che non ho ancora ben chiaro quanto sia stato capito dalla plutocrazia e dai pescecani capitalisti, è che se il numero dei derelitti continua ad aumentare con il ritmo esponenziale che ha preso negli ultimi quasi 10 anni, continuerà a calare il numero delle persone che possono continuare ad alimentare questa spirale perversa con il conseguente collasso del sistema - sostanzialmente per mancanza, da parte delle masse, di pecunia per acquistare i beni prodotti - con successivo tracollo del sistema capitalistico come dicevo nel mio post precedente.


Come dicevo prima, di gente che sta bene ancora ce n'è molta, il disagio si vive nelle grandi città, e al sud.
Devono passare almeno 20-30 anni per arrivare (se le cose non cambiano) a quei livelli. Appunto, le generazioni anni 70-80 devono invecchiare ed aggiungersi a quelli degli anni 60.
Poi aggiungici "i nuovi italiani", perchè ovviamente se non ci sono loro, diventiamo troppo pochi, e poi magari ci sono da tanti anni, più di quelli passati al loro paese nativo.

Citazione:
In ogni caso il risultato sarebbe devastante per le masse di proletariato e della middle class però avrebbe il pregio di ridurre drasticamente la popolazione mondiale rendendo nuovamente la Terra un posto più vivibile e, forse, salvandola dal collasso...


Sicuro?
Secondo me, arriveremo ad un punto che le popolazioni euroamericane saranno soppiantate da popolazioni cine-indo-arabe, per poi divenire solo arabe o musulmane. Dove non arriveranno i capitalisti arriveranno gli estremismi religiosi, che nel frattempo si evolveranno, diventando più "smart"... Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 3 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi