Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Giornalista accusa: lavorare da Amazon è come essere in prigione
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 19 Apr 2018 19:35    Oggetto: Giornalista accusa: lavorare da Amazon è come essere in prigione Rispondi citando

Leggi l'articolo Giornalista accusa: lavorare da Amazon è come essere in prigione
Non c'è nemmeno il tempo per la toilette.


 
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)
 

Segnala un refuso
Top
{aldolo}
Ospite





MessaggioInviato: 19 Apr 2018 20:27    Oggetto: Rispondi citando

non tutti i lavori sono uguali. ovvio che è più bello riposarsi da impiegato comunale che sudare da impiegato amazon.
Top
{Gili P.}
Ospite





MessaggioInviato: 20 Apr 2018 08:21    Oggetto: Rispondi citando

lasciando perdere che i prezzi di Amazon molto spesso siano alti o comunque in linea ma non certamente bassi !, fino a quando ci saranno persone che credono che amazon sia la soluzione mentre al contrario è un grosso grasso problema, mi auguro un giorno chiuda e lasciare opportunità e lavoro a tanti che ora anno il timore di non potercela fare a causa di queste ingombranti multinazionali che tutto fanno meno che ascoltare clienti e i propri dipendenti !
Top
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 20 Apr 2018 16:15    Oggetto: Rispondi citando

Non tutti i lavori sono uguali. ovvio che è più bello prendere il caffe da starbucks da giornalista che sudare da impiegato amazon.
Top
Gummy Bear
Dio minore
Dio minore


Registrato: 02/01/11 22:54
Messaggi: 674
Residenza: Paese dei Balocchi

MessaggioInviato: 21 Apr 2018 11:58    Oggetto: Rispondi citando

Forse Amazon dice il vero ma non lo dice tutto. Perché poi sono i vari gerenti dei punti di distribuzione che dettano le regole interne, per essere più belli, più produttivi, più tutto rispetto agli altri e lucrare premi benefits e altro sulla pelle del pene in bottiglia!
Top
Profilo Invia messaggio privato
{paolo del bene}
Ospite





MessaggioInviato: 22 Apr 2018 00:15    Oggetto: Rispondi citando

SE RIUSCITE A TROVARE DA AMAZON UN LNB AUN 12S GRUNDIG, ALLORA HA SENSO D'ESISTERE AMAZON.
Top
eratostene
Dio minore
Dio minore


Registrato: 10/02/06 12:38
Messaggi: 949
Residenza: colli fiorentini

MessaggioInviato: 22 Apr 2018 13:06    Oggetto: Rispondi citando

mah, qualcosa su amazon ordino ...
però oggi cercavo 2 libri e in una libreria "fisica" costano la stessa cifra e senza le spese di trasporto...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9432

MessaggioInviato: 24 Apr 2018 07:15    Oggetto: Rispondi citando

Più che altro hanno abbassato i prezzi i negozi fisici, salvo promozioni o sconti.

Per quanto riguarda Amazon, anni fa, bella mia zona hanno aperto un magazzino, enorme, in mezzo al nulla.
Essendo da sempre zona "depressa" (agricola), promettevano moltissimi posti di lavoro, fra operai, impiegati, autisti, vigilanti... peccato che sia un vero e proprio lager (io non ci lavoro, ma conosco gente che ci ha lavorato, in diverse mansioni), oltre al "normale' sfruttamento, tipico della zona, sono famosi anche per i contratti giornalieri, tramite le agenzie interinali.

Il problema sfruttamento, poi è una costante di questi tempi, del nostro paese (anche se non il solo). Se qualche governo non legifera in modo corretto, il problema non sarà mai risolto, e di sicuro Amazon non darà il buon esempio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9465
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 30 Apr 2018 15:54    Oggetto: Rispondi citando

Sicuramente il problema sfruttamento si sta acuendo negli ultimi anni però è sempre esistito, ad esempio in una nota azienda non troppo distante dalla mia città, nella quale avevo anche fatto un colloquio di lavoro, gli operai della linea, già oltre vent'anni fa, erano costretti a chiedere il permesso al capo linea per andare in bagno - assolutamente non più di uno alla volta - e una volta ottenutolo avevano 1 minuto per andare e tornare, mi sembra in pieno stile Amazon.

Nonostante questo - ed altre chicche - l'azienda ha avuto seri problemi ed è finita in mano ad una multinazionale, personalmente ritengo che oramai siamo tutti destinati ad una nuova schiavitù.
Quello che probabilmente non si riesce a capire è che con tanti semi schiavi chi potrà acquistare ciò che si produce sarà sempre in minor numero e ciò richiederà di schiavizzare ulteriori maestranze in un gioco al ribasso veramente deleterio e senza sbocco.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 04 Mag 2018 19:24    Oggetto: Rispondi citando

https://www.rsi.ch/la1/programmi/informazione/falo/Zalando...Urla-di-piacere-10372445.html
Top
Roberto1960
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 21/01/08 00:39
Messaggi: 1167
Residenza: Roma

MessaggioInviato: 06 Mag 2018 17:51    Oggetto: Rispondi citando

Amazon è solo un esempio del problema più generale che chiamiamo "globalizzazione".
Ovvero il sistema che premia sempre e comunque il produttore "peggiore" (dal punto di vista sociale), cioè quello che massimizza i profitti diminuendo il costo, le tutele, le garanzie e le condizioni del lavoro.

Quello che non è chiaro è che non c'è assolutamente nessuna soluzione a questo problema, eccetto una, una sola ed unica: recuperare il concetto di Stato, come entità forte, che opera un controllo PRESSANTE E CONTINUO sull'economia e sulla società.

Ad esempio, se invece di un giornalista l'inchiesta di cui parla l'avesse fatta un funzionario statale, a seguito dell'esito di questa verifica uno STATO VERO, SERIO, FORTE avrebbe semplicemente aumentato fortemente l'imposizione fiscale su Amazon.
Tutto qua.
La società si sarebbe subito riallineata a standard di lavoro "normali" pena una perdita di competitività che l'avrebbe spazzata via.

Ma queste cose le può fare solo uno Stato.
Infatti è per questo che il Potere fa di tutto per convincerci che lo Stato è superfluo, non può funzionare, è un ostacolo ai liberi mercati, è inefficiente, e via via proseguendo con tutta la lista delle ben note balle, che costituiscono il nucleo della nefanda propaganda neoliberista.

Dipende solo da noi, dai cittadini.
Chiaro che finché non si estinguerà il classico pensiero "è più bello riposarsi da impegato comunale che sudare da impiegato amazon" (tanto comune quanto idiota) non c'è speranza di cambiare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 10 Mag 2018 09:30    Oggetto: Rispondi citando

Leggi l'articolo Pipì in bottiglia per paura di perdere il lavoro



 
Top
{paolo del bene}
Ospite





MessaggioInviato: 11 Mag 2018 08:09    Oggetto: Rispondi citando

State fuori di testa, che sarà mai lavorare da Amazon, ma la gente è fulminata? Non li conosce i propri diritti? Non si hanno solo doveri, la SCHIAVITÙ è TERMINATA il 18/12/1865.
Top
Milton
Semidio
Semidio


Registrato: 16/01/06 15:32
Messaggi: 233
Residenza: Paperopoli

MessaggioInviato: 11 Mag 2018 09:59    Oggetto: Rispondi citando

Roberto1960 ha scritto:
Amazon è solo un esempio del problema più generale che chiamiamo "globalizzazione".
Ovvero il sistema che premia sempre e comunque il produttore "peggiore" (dal punto di vista sociale), cioè quello che massimizza i profitti diminuendo il costo, le tutele, le garanzie e le condizioni del lavoro.


Applause Applause Applause Grazie ola

Bravo Roberto1960 !
Altro che "Dio maturo"... Roberto for President!

Alla faccia di quelli che : " ...non siamo nè di destra nè di sinistra... " e di tutti i populisti post ideologi. Lo sfruttamento dell'uomo sull'uomo è sempre esistito e sempre ci sarà. Va regolamentato e controllato.
Ora viviamo l'epoca dello smantellamento delle conquiste sociali e del welfare faticosamente acquisiti nel secolo scorso. Vedremo dove e come andrà a finire.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 9465
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 11 Mag 2018 18:03    Oggetto: Rispondi citando

@Milton

Credo che andremo a finire male e, dopo il tracollo che ne seguirà, se sopravviveremo come razza, ricominceremo daccapo...
Top
Profilo Invia messaggio privato
{paolo del bene}
Ospite





MessaggioInviato: 12 Mag 2018 21:49    Oggetto: Rispondi citando

Anche gli amm.ri delegati e Presidente fanno la pipì in bottiglia per paura di esser licenziati? Ma in che mondo si vive? Saluti Paolo Del Bene
Top
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 29 Mag 2018 20:00    Oggetto: Rispondi citando

Leggi l'articolo La risposta di Amazon UK
Giornalista accusa: lavorare da Amazon è come essere in prigione.


 
Top
{paolo del bene}
Ospite





MessaggioInviato: 30 Mag 2018 18:24    Oggetto: Rispondi citando

Last schiavitù è finita da un bel Pezzo, non vedo perchè bisogna farsi sfruttare.
Top
uomoselvatico70
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 24/09/19 22:07
Messaggi: 183

MessaggioInviato: 01 Ott 2019 19:03    Oggetto: Rispondi citando

Lavorare da Amazon sarebbe da "schiavi".....

Laughing

E allora i lavori che ho fatto io in cantiere d'inverno a tirar su i quintali alle 7 del mattino con meno 10 sotto zero oppure sui tetti in luglio con 40 gradi ?
E quando sono stato in fonderia?
E a raccogliere il tabacco per 10 ore al giorno sotto il sole con i negri?
E quando lavoravo fino alle 3 del mattino nelle cucine dei ristoranti con zero tempo libero, senza ferie e turni di 13-15 ore al giorno?
E al mercato ortofrutticolo come facchino alle 4 del mattino a scaricare 500 camion al giorno?

Ma state muti!
Anzi ora che ci penso....... Fammi dare un'occhiata i miei ultimi ordini su Amazon e non voglio sentire scuse!
i miei pacchi devono arrivare veloci oppure ci parto con i reclami.
Crepate pure che non me ne può fregar di meno, ma fate arrivare i miei pacchi.

P.S quando ordinate una tagliata al ristorante oppure vi presentate in un fast food ve ne frega forse qualcosa della vita di merda che stanno facendo i sepolti vivi nelle cucine?
No vero? A voi interessa solo la vostra bistecca o il vostro panino.
Se anche il personale crepa voi vi limitate semplicemente ad andare mangiare il panino da un'altra parte e stop, vero?

Beh! anche a me interessano solo i miei pacchi quindi cari lavoratori Amazon tirate le cuoia in silenzio e senza lamentarvi please.
Non voglio sentire un fiato.


Laughing Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9432

MessaggioInviato: 03 Ott 2019 11:46    Oggetto: Rispondi

@uomoselvatico

Sono tutti lavori da schiavi.
Il lavoro è schiavitù, non è libertà. Ci hanno ingannati, ed ora cosa dovremo fare?
Reagire come te, e pensare che sia giusto essere sfruttati tutti, o incitare la gente a lottare per i propri diritti e a non scendere a compromessi?
Secondo me, la seconda.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi