Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Si muore di caldo...Nel vero senso della parola.
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al caffe' dell'Olimpo
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
uomoselvatico70
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 24/09/19 22:07
Messaggi: 183

MessaggioInviato: 31 Lug 2020 15:22    Oggetto: Si muore di caldo...Nel vero senso della parola. Rispondi citando

Puntuale come ogni anno nei mesi estivi ricomincia la strage sileziosa dei dannati dell'estate, quasi tutti uomini giovani o meno giovani che muoiono per colpi di calore, collassi e ictus sul posto di lavoro,oppure cadendo da un'impalcatura, fulminati su un traliccio della luce, schiacciati sotto un trattore, uccisi da un macchinario o da un carico sospeso...spesso per la mancanza di lucidità dovuta a lunghe ore di lavoro sotto il sole a picco o con temperature sopra i 35c.
Proprio ieri lungo una strada verso Verona vedevo alcuni operai
( rigorosamente tutti uomini ) stendere l'asfalto bollente e fumante a torso nudo sotto un sole da incubo e con un caldo indescrivibile, inumano.
Uno di loro mi ha fatto molto impressione perchè non era neppure giovane avrà avuto 50 anni ed era fradicio di sudore, con l'espressione esausta, la schiena curva e ridotta come una bistecca dimenticata sulla griglia.
Di questi perfetti sconosciuti che mandano avanti il mondo spesso pagando un prezzo altissimo in termini di salute, aspettativa di vita e sacrificio personale nessuno si ricorda mai abbastanza: eppure è grazie a questa gente se a casa ci arriva l'acqua, la corrente elettrica, le fogne ecc ecc
Questi servizi esistono perchè qualcuno da qualche parte li garantisce anche con 40 gradi, e perchè sempre questo "qualcuno" ha scavato l'asfalto fatto passare tubi e cavi,costruito case, strade, infrastrutture necessarie ai servizi essenziali, ecc ecc
E questo "qualcuno" qui in occidente è sempre e solo un uomo, mai una donna.
Le donne qui in occidente stanno in comodi uffici con aria condizionata e pausa caffè,non è certo come in Africa o Asia,dove anche le donne sono spesso chiamate a svolgere insieme agli uomini tutti i lavori più pericolosi, faticosi e insalubri pagandone il relativo prezzo in termini di salute.
Ai tempi dei romani esistevano gli schiavi e gli uomini liberi ed era facilissimo riconoscere i primi dai secondi bastava osservare che lavoro svolgevano:
Agli schiavi erano destinati tutti i lavori peggiori:i più faticosi,pericolosi umili ed usuranti, mentre agli uomini liberi e alla nobiltà erano riservate tutte le mansioni più ambite ricercate e meno faticose insomma tutte le faccende che oggi si potrebero definire "lavori da ufficio"
E i lavori di merda invece? Quelli dove c'è da rischiare la salute, la vita o l'integrita fisica ogni giorno?

Beh!....2000 anni fa le donne di allora dicevano:

-" Li faranno gli schiavi"

Quelle di oggi dicono:

"Li faranno gli uomini"

2000 anni, e niente è cambiato.

La società non ha mai smesso di considerare gli uomini solo degli utili idioti sacrificabili da mandare al macello in ogni situazione rischiosa,in ogni evento bellico o disastro naturale e putroppo sono spesso gli uomini stessi a considerare la propria vita come qualcosa di "spendibile " o di sacrificabile per un fine superiore.
Difatti nella quasi totalità dei casi le migliaia di morti maschili sul lavoro sono tutta gente con moglie e figli a casa da mantenere, sono morti per la famiglia: perchè non ci vai a fare un lavoro di merda se quando hai mangiato tu ha mangiato il mondo intero.
ma il problema non è questo:
il problema è la eccessiva disponibilità degli uomini a fornire sempre carne da macello a basso costo:
E' tempo di cambiare, è tempo che gli uomini prendano piena coscienza di sè stessi e del loro valore, ed è tempo che impariamo a dire di "no" in massa:
- No io questo lavoro non lo faccio, è troppo faticoso, troppo pericoloso, troppo usurante,fa troppo caldo\freddo:
non lo faccio.....
e sicuramente non lo faccio,senza essere strapagato.
andateci voi no?
oppure mandateci una donna.
non ci vado, e perisca pure il mondo. -
Quanto al discorso iniziale e tornando agli operai che ho visto friggere ieri sulla strada,ho fermato la macchina, sono entrato nel primo bar e sono andato da loro con delle birre fredde ....
La loro espressione era impagabile.
Sapete una cosa?
Noi uomini siamo cosi abituati a essere presi a calci in culo nella vita dall'infanzia fino alla tomba, che quando un perfetto sconosciuto senza motivo ci riserva un minimo di gentilezza...fosse pure offrici una semplice birra,quasi non ci crediamo.
Non è come per le donne che sono abituate fin da bambine ad essere viziate da genitori, fratelli, fidanzati sempre e costantemente circondate da gentilezze e attenzioni.
Gli ho solo dato delle birre, mi hanno guardato stupefatti e mi hanno chiesto

" Perche?"

-e io:"Lo so io,il perchè"

E me ne sono andato.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9552

MessaggioInviato: 01 Ago 2020 12:58    Oggetto: Rispondi citando

Tutta questa trafila per attaccare le donne.
Ok, non è la prima volta. Capisco che ti hanno dato problemi, a te e a tutti quelli che conosci.

Però ti chiedo...a fare certi lavori, considerati da uomo, sei sicuro che siano sempre le donne a non volerli fare, o solo che non vengano assunte, se presentano domanda, in quanto donne, dunque considerate fisicamente più deboli, e pure magari con "l'impiccio" dei figli piccoli?
In fin dei conti in campagna le donne ci sono sempre andate a lavorare. Anche se ultimamente, prevalentemente straniere, fisicamente poco attraenti, e non giovani.
Come del resto a fare le badanti ai nostri vecchi.
Come anche l'ambiente di fabbrica, catena di montaggio. Non mi pare che manchino o siano mai mancate le donne. Qui trovi ancora sia straniere che nostrane, più o meno giovani.

Stento poi a credere che quegli operai per la manutenzione della strada avessero lavorato in orari di caldo afoso, come quando piove, non lavorano, col caldo lavorano serale e notturno, che c'è anche meno traffico.
Se lavoravano col caldo afoso, il problema era della ditta che li metteva in quelle condizioni. Dunque un problema sindacale.
E poi, tu gli porti le birre? Sotto il (presunto) sole cocente, un alcolico fa stramazzare.
Oltre che essere vietato l'alcool sui posti di lavoro.

Se non te la sei inventata, la soluzione, non è 'perchè non lo fanno le donne', ma perché non ci sono stipendi più alti e misure di tutela della salute dell'uomo. Inteso non come maschio, ma come essere umano.

Nella mia vita ho visto donne fare lavori considerati da uomo, almeno da 10 anni a questa parte. Sono sempre numericamente inferiori (e tal volta è anche colpa della mentalità femminile assoggettata indirettamente al maschio, la paura di essere considerate poi delle 'maschie', da questi ultimi, poco femminili e poco attraenti).

La cosa che le donne occidentali o italiane che lavorano o vogliono solo lavorare solo in ufficio o mantenute è una stronzata megagalattica!
Il lavoro d'ufficio è ambito da tutti, uomini e donne, indistintamente.
Ed è piuttosto tipico che sia così.
Il mantenimento, coniugale e non, è un discorso molto lungo, c'è, ma ha molte sfaccettature, può essere concordato, imposto, necessario o anche cercato.

Nella mia zona si vedono molte donne a fare certi lavori come i corrieri espressi, insieme a ragazzi stranieri. A volte mi chiedo perché non ci siano più italiani.
Ma forse è un problema di zona. Se non è un problema di stipendi considerati bassi dall'italiano medio.

Nelle zone del nord, che ho frequentato, vissuto e lavorato, ho visto molte donne che guidano autobus, camion e veicoli per la raccolta rifiuti, corrieri vari, manutenzione del verde con camion e macchinari vari, ho conosciuto 2 donne che lavoravano in officina meccanica (una però era la moglie del titolare).
Top
Profilo Invia messaggio privato
uomoselvatico70
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 24/09/19 22:07
Messaggi: 183

MessaggioInviato: 01 Ago 2020 15:26    Oggetto: Rispondi citando

@Maary79:

si?
io di donne che fanno lavori duri qui in italia ne ho sempre viste poche.
e quando dico poche,intendo proprio poche:
Mai vista una donna spazzina, mai in edilizia, mai come stradina,
mai come pompiere, mai come elettricista,
idraulico,meccanico,frigorista,sistemista, ecc .....Anzi,adesso che ci penso...
Aspetta, UNA c'era:
una tinteggiatrice,l'unica che io riesca a ricordare in tutte le mie esperienze con il lavoro vero.
Ma siamo sempre li:
dove si lavora sul serio e si fa fatica, la proporzione sarà almeno cento a una ad essere generosi.
E no.... Non è che non le assumano:
E' proprio che certi lavori le donne NON li vogliono fare.
L'elettricista o il frigorista come pure l'idraulico, il carpentiere, il fabbro, il falegname, il meccanico, lo stradino, il muratore, il marmista, ecc ecc
e tutti gli altri lavori tradizionalmente da uomini.
Elcuni non richiedono una eccessiva forza fisica, eppure in tutta la mia vita non ho mai visto una donna elettricista,perchè?
Perche se sbagli ci resti secco,ecco perchè.
Quindi voi non li volete fare,ma vi aspettate alla sera di avere le luci funzionanti,in casa.
Vi aspettate di aprire il gas e cucinare, di lavare i piatti, quindi ci vuole l'acqua.
Sono tutte cose che qualcuno DEVE fare se vogliamo restare un paese civile
e se voi non le fate dobbiamo farle noi.
In campagna fa poco testo....
Sono interi decenni che donne italiane se ne vedono ben poche,
arrivano dall'est o dall'Africa,
Idem dicasi di certe fabbriche e catene di montaggio, dove già più di 40 anni fa quando ci lavoravo io la proporzione era di nove uomini e una donna.
E poi tu dici che "stenti a credere"... Perchè?
Perchè quelli che fanno quel tipo di lavori per le donne in genere nemmeno esistono, sono trasparenti:
Altrimenti li noteresti esattamente come li vedo io, che so bene quello che gli tocca passare tutte le estati:
Eppure nessuno di loro decide di scioperare e pretendere migliori condizioni,perchè come ho detto sopra, tutti quanti o quasi hanno famiglia.
(abbiamo dovuto aspettare una direttiva obbligatoria della ue per costringere le case produttrici a fare sacchi di cemento da 25kg:
delle schiene devastate di migliaia di muratori che sollevanono sacchi da mezzo quintale tutto il giorno, non se ne è mai fregato niente nessuno, mentre per voi donne sono già quarant'anni che ci sono parcheggi rosa dovunque,tanto per NON dirlo)
Quello che cerco di spiegare,è che gli uomini sono sempre considerati spendibili come carne da cannone,mentre le donne sono
da sempre stra-tutelate.
Come giustamente fai notare anche tu:
-"non ci sono stipendi più alti e misure di tutela della salute dell'uomo. Inteso non come maschio, ma come essere umano"-
Beh!....Lo so benissimo anc'io ed è ora di finirla.
Parlando degli stradini e degli edili,a quando una legge che OBBLIGHI le aziende a farli lavorare di notte,se le temperature passano i 30 gradi?
perchè NON sono seduti con la pausa caffè:
Lavorano duramente spesso sotto il sole,e DEVONO potersi raffreddare:
giusto ieri ho sentito di un ragazzo di 24 anni,morto per un colpo di calore al termine di una giornata infernale.
Dico,24 anni!
Sulle donne che fanno lavori da uomo poi stendiamo un velo pietoso...
Nel migliore dei casi come detto,siete una su cento.
Direi che non fa testo,no?
ora è ovvio che lavoro d'ufficio sia ambito da tutti, uomini e donne, indistintamente.
Ed è piuttosto tipico che sia così ma questo non toglie una virgola al fatto che i morti sul lavoro sono sempre e solo al 98% uomini, gli invalidi a vita per infortuni sul lavoro o malattie professionali siano al 99% uomini ( dati ufficiali inail ed istat) e che la quasi totalità dei beneficiari di pensione di reversibilità siano donne.
Riguardo al resto non dubito che ci siano donne valide in giro,ma nella mia esperienza
sono sempre in cerca di posti al sole e ben poco disposte da dare il sudore necessario in cambio:
basta vedere come si comportano quelle che fanno la scalata alle forze armate:
Non nella truppa,ma nei quadri.
non a parità di requisiti,ma con richieste ridotte per ovviare alla minore forza fisica.
Non a parità di rischi (vatti a guardare sul tubo come si comportano le donne che escono di pattuglia quando c'è qualche problema:si tengono lontanissime dal problema mentre gli uomini si crocchiano al posto loro.
ergo vanno per girare in divisa e far multe,
Non certo per difendere la sicurezza.
Però pretendono di esserci,salvo poi mandare avanti il collega maschio di turno ( l'immancabile povero pirla...) a beccarsi botte, pallottole o coltellate al posto loro.
E tra l'altro dove c'è una donna che per motivi politici viene mandata a NON fare il lavoro come andrebbe fatto, c'è un uomo che l'avrebbe svolto molto meglio, ma che resta disoccupato.
Questa situazione si replica quasi indistintamente in ogni
lavoro tipicamente maschile:
Nelle forze armate,in polizia,
in fabbrica (ricordo ancora le centinaia di volte che dovevo piantare lì tutto e andare a risolvere qualche problema tecnico o a tirar su pesi perchè la donna addetta non ce la faceva)
nei consigli di amministrazione dove avete voluto entrare per legge
(ci sono statistiche in giro dove si nota che dove CDA è femminile,specie il CEO
le aziende perdono fatturato rispetto a prima della legge) ecc ecc.
D'altronde a che servono le quote rosa,se no?
Credi che ad un datore di lavoro freghi qualcosa,se sei un uomo o una donna?
No,lui guarda il SUO interesse:
Se voi donne rendeste di più di noi,adesso ci sarebbero le quote blu.

la società lo sa,e tende a tutelarvi, anzi vi tutela decisamente TROPPO.
infatti siete in larghissima maggioranza nei posti comodi e tipicamente amministrativi a passar carte negli uffici, nella sanità, nelle scuole, oppure come segretarie, assistenti, cassiere, oltre che nei servizi ecc ecc comunque SEMPRE in qualche posto dove siete riparate dal caldo,dal freddo e dai problemi, oltre che spesso anche dalla fatica e da qualsiasi rischio.
infatti se vado nel mio comune (anzi,in qualsiasi comune)
sono per il 90% donne in ufficio,
mentre il 100% degli uomini è fuori a fare i lavori faticosi pericolosi e insalubri per strada.
e questa cosa si nota ovunque qui in occidente.
Sai dove c'è una vera parita di genere?
(ma vera,non quella che intendono le donne occidentali)
In Cina.
infatti la Cina è l' unico posto al mondo dove le percentuali di suicidio sono parificate tra uomini e donne, perchè la vita è ugualmente dura per entrambi.
E infatti.... cosa succede?
Che lì in Cina le donne devono veramente competere ad armi pari nella vita e nel lavoro, e non ci sono occhi di riguardo per loro:
si fanno dieci, quindici ore di lavoro duro al giorno esattamente come gli uomini e hanno centomila volte meno pretese delle nostre donne
Anzi non vedono l'ora di sposarsi e avere dei figli, perchè per loro quello è l'unico alito di respiro gli concede quella società:
Se fai questi ragionamenti è evidente che tu vivi in una realtà che non è la mia, e neppure in quella di tutti gli uomini che conosco ( e dopo quasi 40 anni a gestire locali pubblici avendo che fare con 500 persone per sera in 4 province, ti garantisco che io conosco più o meno bene, decine di migliaia di persone )
Top
Profilo Invia messaggio privato
ciocca956
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 20/11/14 21:19
Messaggi: 2247
Residenza: EST VERONESE...ma Est eh!

MessaggioInviato: 01 Ago 2020 15:52    Oggetto: Rispondi citando

Aspettate che arrivo anch'io!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato
uomoselvatico70
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 24/09/19 22:07
Messaggi: 183

MessaggioInviato: 01 Ago 2020 19:07    Oggetto: Rispondi citando

Oops!..
Mi funziona male il "quote"... Cool
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9552

MessaggioInviato: 02 Ago 2020 16:01    Oggetto: Rispondi citando

uomoselvatico70 ha scritto:
@Maary79:

si?
io di donne che fanno lavori duri qui in italia ne ho sempre viste poche.
e quando dico poche,intendo proprio poche:
Mai vista una donna spazzina, mai in edilizia, mai come stradina,
mai come pompiere, mai come elettricista,
idraulico,meccanico,frigorista,sistemista, ecc .....Anzi,adesso che ci penso...
Aspetta, UNA c'era:
una tinteggiatrice,l'unica che io riesca a ricordare in tutte le mie esperienze con il lavoro vero.
Ma siamo sempre li:
dove si lavora sul serio e si fa fatica, la proporzione sarà almeno cento a una ad essere generosi.
E no.... Non è che non le assumano:
E' proprio che certi lavori le donne NON li vogliono fare.
L'elettricista o il frigorista come pure l'idraulico, il carpentiere, il fabbro, il falegname, il meccanico, lo stradino, il muratore, il marmista, ecc ecc
e tutti gli altri lavori tradizionalmente da uomini.


Donne nell'ediizia non ne ho mai conosciute, ma non frequento l'ambiente, se ci sono, in minima parte, non lo so.
Frigoriste si, ma sempre nell'ambito trasporto, con furgoni frigo, o che lavorano in celle frigorifere perchè lavorano in aziende alimentari, macellaie, ce ne sono, ne vedo e ne ho conosciute.
Stradine no, ma pure mia zia faceva l'addetta allo smistamento rifiuti in un azienda del settore. Conosco però donne che guidano i mezzi per la raccolta, in realtà ci ho fatto un colloquio pure io...(ho le patenti...), so quanto prendono e che turni fanno.
Lo stradino da noi ormai è una figura in disuso, il comune assume gente che ha problemi a trovar lavoro (anche punti di invalidità fisiche e psichiche), o se capita chi resta senza lavoro con figli, insomma con grossi problemi, in questi casi intervengono assistenti sociali e comune. Io sono una dipendente statale alla fine, anche se assunta da azienda privata. Conosco l'ambiente, almeno il mio, anche se comunque resta una realtà di provincia.
Per lo stesso motivo potrei dirti che nelle cooperative di pulizie qui lavorano solo donne...cosa dovrei dire? Che gli uomini non vogliono farlo, perchè pulire i cessi non è bello, gratificante o redditizio? E pure nelle mense aziendali e scolastiche qui lavorano solo donne, ovviamente non fa statistica, non metto in dubbio che in luoghi diversi dal mio di possano essere più uomini a a farlo o in quantità uguale.
Da noi, molte donne hanno sempre lavorato in aziende metalmeccaniche a fare assemblaggi di parti elettroniche (lo ho fatto pure io), in mobilifici (alcune mie amiche lo fanno tutt'ora), in maglifici a cucire o stirare (perchè gi uomini non fanno lavori come il cucito o lo stiro, te lo dico io, perchè sono considerati 'da donna').
Molte mie amiche dopo la chiusura di maglifici e mobilifici si sono riconvertite in OSS, pagando di tasca loro il corso.

Citazione:
Elcuni non richiedono una eccessiva forza fisica, eppure in tutta la mia vita non ho mai visto una donna elettricista,perchè?
Perche se sbagli ci resti secco,ecco perchè.
Quindi voi non li volete fare,ma vi aspettate alla sera di avere le luci funzionanti,in casa.
Vi aspettate di aprire il gas e cucinare, di lavare i piatti, quindi ci vuole l'acqua.
Sono tutte cose che qualcuno DEVE fare se vogliamo restare un paese civile
e se voi non le fate dobbiamo farle noi.


Penso che pure tu ti aspetti l'acqua calda la sera, la luce, il gas. Ma che ragionamenti sono? Rolling Eyes

Una mia compagna di classe scelse la scuola di elettricista, come scuola professionale, tutti erano rimasti di stucco, per chè si immaginavano il barbatrucco! Bensì che a lei interessassero solo i ragazzi a scuola (era l'unica ragazza della sua classe).
In realtà poi lavorò nel ramo, da quanto ho saputo, in un'azienda, anche se non a fare l'elettricista a casa delle persone.

Poi c'è sempre quella sorta di 'programmazione' che ci inculcano fin da bambine/e, lavori da uomo e lavori da donna. Anche se non eccessivamente faticosi il lavoro del meccanico, elettricista, caldaista, idraulico, sono sempre stati considerati così.
Forse perchè si va a casa della gente, è per una donna non è considerato bene.

Citazione:
In campagna fa poco testo....

Ok, allora fa poco testo anche i lavori umili tipo le addette alle pulizie, OSS, operaie in genere?


Citazione:
Sono interi decenni che donne italiane se ne vedono ben poche,
arrivano dall'est o dall'Africa,


Perchè di italiani maschi quanti se ne vedono? Rolling Eyes
Magari sono i padroni, ecco, ci sta!

Citazione:
Idem dicasi di certe fabbriche e catene di montaggio, dove già più di 40 anni fa quando ci lavoravo io la proporzione era di nove uomini e una donna.


Dipende, dalla fabbrica, potrei dirti l'esatto opposto.

Citazione:
E poi tu dici che "stenti a credere"... Perchè?
Perchè quelli che fanno quel tipo di lavori per le donne in genere nemmeno esistono, sono trasparenti:
Altrimenti li noteresti esattamente come li vedo io, che so bene quello che gli tocca passare tutte le estati:
Eppure nessuno di loro decide di scioperare e pretendere migliori condizioni,perchè come ho detto sopra, tutti quanti o quasi hanno famiglia.


Perchè dici che per me sono trasparenti? Perchè sono una donna?
Ho già la mia categoria, ed è un settore vastissimo e sfruttato a cui pensare. Ed è un settore prevalentemente maschile. E per fortuna che a mio tempo un uomo mi ha insegnato bene e senza pregiudizi....altrimenti ora sarei rabbiosa con gli uomini come tu ora lo sei con le donne.

Citazione:
(abbiamo dovuto aspettare una direttiva obbligatoria della ue per costringere le case produttrici a fare sacchi di cemento da 25kg:
delle schiene devastate di migliaia di muratori che sollevanono sacchi da mezzo quintale tutto il giorno, non se ne è mai fregato niente nessuno,


Non è il mio settore, ma ripeto, per queste cose bisogna lottare e cercarsi un buon sindacato. Uno sciopero si può appoggiare, ma bisogna organizzarlo come si deve, e da chi è coinvolto. E spesso chi lavora ha paura di essere proprio coinvolto...un cane che si morde la coda, insomma.

Citazione:
mentre per voi donne sono già quarant'anni che ci sono parcheggi rosa dovunque,tanto per NON dirlo)


Laughing Laughing Laughing bella questa, ma lo sai che sono per le donne incinta?

Citazione:
Quello che cerco di spiegare,è che gli uomini sono sempre considerati spendibili come carne da cannone,mentre le donne sono
da sempre stra-tutelate.
Come giustamente fai notare anche tu:
-"non ci sono stipendi più alti e misure di tutela della salute dell'uomo. Inteso non come maschio, ma come essere umano"-
Beh!....Lo so benissimo anc'io ed è ora di finirla.


Dunque, tu sei dell'idea che si dovrebbero togliere tutele, invece che estenderle?
Queste ipotetiche tutele di cui parli, poi, sono pressochè inesistenti.

Citazione:
Parlando degli stradini e degli edili,a quando una legge che OBBLIGHI le aziende a farli lavorare di notte,se le temperature passano i 30 gradi?
perchè NON sono seduti con la pausa caffè:
Lavorano duramente spesso sotto il sole,e DEVONO potersi raffreddare:
giusto ieri ho sentito di un ragazzo di 24 anni,morto per un colpo di calore al termine di una giornata infernale.
Dico,24 anni!


Vedi sopra, il discorso sindacati. Non è colpa delle donne, se ci sono morti sul lavoro, è casomai colpa del sistema.

Citazione:
Sulle donne che fanno lavori da uomo poi stendiamo un velo pietoso...


Pure io lo faccio...Laughing
E sono 13 anni...dici che siano disperati che mi tengono? Laughing

Citazione:
Nel migliore dei casi come detto,siete una su cento.
Direi che non fa testo,no?


Non sono nella condizione di poter fare statistica.

Citazione:
ora è ovvio che lavoro d'ufficio sia ambito da tutti, uomini e donne, indistintamente.


Ovvio? Sembrava che le donne che lavorano fossero tutte a lavorare in ufficio... Rolling Eyes

Citazione:
Ed è piuttosto tipico che sia così ma questo non toglie una virgola al fatto che i morti sul lavoro sono sempre e solo al 98% uomini, gli invalidi a vita per infortuni sul lavoro o malattie professionali siano al 99% uomini ( dati ufficiali inail ed istat) e che la quasi totalità dei beneficiari di pensione di reversibilità siano donne.


Pure gli uomini sono stati programmati per fare sempre e solo loro quei lavori.
Se ci pensi bene per il continuo della specie umana servono più donne che uomini.
Un uomo solo quante donne può ingravidare? Wink

Citazione:
Riguardo al resto non dubito che ci siano donne valide in giro,ma nella mia esperienza
sono sempre in cerca di posti al sole e ben poco disposte da dare il sudore necessario in cambio:
basta vedere come si comportano quelle che fanno la scalata alle forze armate:
Non nella truppa,ma nei quadri.
non a parità di requisiti,ma con richieste ridotte per ovviare alla minore forza fisica.
Non a parità di rischi (vatti a guardare sul tubo come si comportano le donne che escono di pattuglia quando c'è qualche problema:si tengono lontanissime dal problema mentre gli uomini si crocchiano al posto loro.
ergo vanno per girare in divisa e far multe,
Non certo per difendere la sicurezza.
Però pretendono di esserci,salvo poi mandare avanti il collega maschio di turno ( l'immancabile povero pirla...) a beccarsi botte, pallottole o coltellate al posto loro.


Non conosco il settore, ma nelle forze dell'ordine c'è un idennità di rischio, in base al rischio effettivo.

Citazione:
E tra l'altro dove c'è una donna che per motivi politici viene mandata a NON fare il lavoro come andrebbe fatto, c'è un uomo che l'avrebbe svolto molto meglio, ma che resta disoccupato.


Motivi politici? Quali, in che contesto?

Citazione:
Questa situazione si replica quasi indistintamente in ogni
lavoro tipicamente maschile:
Nelle forze armate,in polizia,
in fabbrica (ricordo ancora le centinaia di volte che dovevo piantare lì tutto e andare a risolvere qualche problema tecnico o a tirar su pesi perchè la donna addetta non ce la faceva)


Capisco, per te, incapace = donna
Poi sono deboli, hanno bisogno di aiuto per alzare pesi.
Le OSS alzano pazienti obesi in 2 o 3, magari di uomo ne basterebbe uno.

Citazione:
nei consigli di amministrazione dove avete voluto entrare per legge
(ci sono statistiche in giro dove si nota che dove CDA è femminile,specie il CEO
le aziende perdono fatturato rispetto a prima della legge) ecc ecc.
D'altronde a che servono le quote rosa,se no?
Credi che ad un datore di lavoro freghi qualcosa,se sei un uomo o una donna?
No,lui guarda il SUO interesse:
Se voi donne rendeste di più di noi,adesso ci sarebbero le quote blu.


Vediamo queste statistiche allora.

Citazione:
la società lo sa,e tende a tutelarvi, anzi vi tutela decisamente TROPPO.
infatti siete in larghissima maggioranza nei posti comodi e tipicamente amministrativi a passar carte negli uffici, nella sanità, nelle scuole, oppure come segretarie, assistenti, cassiere, oltre che nei servizi ecc ecc comunque SEMPRE in qualche posto dove siete riparate dal caldo,dal freddo e dai problemi, oltre che spesso anche dalla fatica e da qualsiasi rischio.
infatti se vado nel mio comune (anzi,in qualsiasi comune)
sono per il 90% donne in ufficio,


Statistiche alla mano?
Poi, perchè confronti mansioni di intelletto dove bisogna avere un titolo di studio adeguato con lavori dove non serve alcun titolo di studio?
Lo sai vero che questo non ha senso?
Citazione:
mentre il 100% degli uomini è fuori a fare i lavori faticosi pericolosi e insalubri per strada.


Le donne fanno le prostitute e per strada rischiano molto di più.
Ma anche qui non va bene, perchè le italiane sono una minoranza immagino.

Citazione:
e questa cosa si nota ovunque qui in occidente.
Sai dove c'è una vera parita di genere?
(ma vera,non quella che intendono le donne occidentali)
In Cina.
infatti la Cina è l' unico posto al mondo dove le percentuali di suicidio sono parificate tra uomini e donne, perchè la vita è ugualmente dura per entrambi.
E infatti.... cosa succede?
Che lì in Cina le donne devono veramente competere ad armi pari nella vita e nel lavoro, e non ci sono occhi di riguardo per loro:
si fanno dieci, quindici ore di lavoro duro al giorno esattamente come gli uomini e hanno centomila volte meno pretese delle nostre donne
Anzi non vedono l'ora di sposarsi e avere dei figli, perchè per loro quello è l'unico alito di respiro gli concede quella società:


In Cina fanno lavorare anche i bambini....non sono proprio un modello di umanità...

Citazione:
Se fai questi ragionamenti è evidente che tu vivi in una realtà che non è la mia, e neppure in quella di tutti gli uomini che conosco ( e dopo quasi 40 anni a gestire locali pubblici avendo che fare con 500 persone per sera in 4 province, ti garantisco che io conosco più o meno bene, decine di migliaia di persone )


Certo, se gestisci locali, vedi solo donne a far festa, con cene e drink pagati da uomini.
Magari assumi ragazze di un certo tipo, giovani e carine, con ambizioni e pretese.
Le tue cerchie di conoscenze escludono le donne meno in, che la sera se ne stanno in casa perchè sono stanche o devono risparmiare.
Top
Profilo Invia messaggio privato
ciocca956
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 20/11/14 21:19
Messaggi: 2247
Residenza: EST VERONESE...ma Est eh!

MessaggioInviato: 02 Ago 2020 16:38    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Se fai questi ragionamenti è evidente che tu vivi in una realtà che non è la mia, e neppure in quella di tutti gli uomini che conosco ( e dopo quasi 40 anni a gestire locali pubblici avendo che fare con 500 persone per sera in 4 province, ti garantisco che io conosco più o meno bene, decine di migliaia di persone )


Ma allora tu sei uno sciupafemmine.
Quanta invidia mi pervade.
Io mi trovo in un lungo periodo di carestita scopatoria.
Ci potremmo mettere d'accordo per qualche scambio di favori?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9552

MessaggioInviato: 02 Ago 2020 16:46    Oggetto: Rispondi citando

Ciocca mi ha fatto notare un dettaglio.
Quasi 40 anni a gestire locali. 50 anni di età.
E prima lavorava in fabbrica (dove aiutava le donne incapaci ad alzare i pesi).
Praticamente ha lavorato in fabbrica a 10 anni e si è messo a gestire locali alle medie.
Top
Profilo Invia messaggio privato
uomoselvatico70
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 24/09/19 22:07
Messaggi: 183

MessaggioInviato: 02 Ago 2020 21:17    Oggetto: Rispondi citando

ciocca956 ha scritto:
Citazione:
Se fai questi ragionamenti è evidente che tu vivi in una realtà che non è la mia, e neppure in quella di tutti gli uomini che conosco ( e dopo quasi 40 anni a gestire locali pubblici avendo che fare con 500 persone per sera in 4 province, ti garantisco che io conosco più o meno bene, decine di migliaia di persone )


Ma allora tu sei uno sciupafemmine.
Quanta invidia mi pervade.
Io mi trovo in un lungo periodo di carestita scopatoria.
Ci potremmo mettere d'accordo per qualche scambio di favori?


Mai stato uno sciupafemmine anche se finchè ero più GHIOVINE avevo un certo successo con le donne, almeno finchè non mi azzardavo a dire alla lady di turno che cosa pensavo veramente di lei e delle donne in genere...
(Perchè se ti azzardi a dirgli quello che pensi davvvero, non trombi più..)
comunque passati i 50 anni, mi son dato una bella calmata...E'
Da un bel pezzo che preferisco di gran lunga una bella serata e una bella grigliata in giardino ad una scopata sicura.
Ho smesso pure di girare coi preservativi dietro.
Le donne sono solo un brutto vizio come le sigarette.
Ma si può smettere..... Anzi io ho smesso pure di fumare.

Laughing Cool
Top
Profilo Invia messaggio privato
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 9552

MessaggioInviato: 03 Ago 2020 14:45    Oggetto: Rispondi citando

@uomoselvatico70

C'avrei giurato che non eri uno sciupafemmine.
Piuttosto credo che tu sia stato sciupato dalle femmine... Confused
Per ragionare come ragioni...

Del resto invecchiando si dovrebbe cominciare a farsi qualche domanda.

Considerando che SE tu ostentavi la tua ricchezza e benessere (come qui sul forum) per cuccare è quasi logico che molte donne ti avranno seguito a flotte, e tu avrai, come avrai giustamente pensato, potuto scegliere quella del 'rango' più elevato, da esibire nell'alta società di cui fai (o facevi) parte.

Peccato che quel tipo di donna ambiziosa e volubile più che lavorare voglia casomai comandare se è il caso di fare qualcosa.

Detto questo penso che se è vero che sei/eri un imprenditore ti siano capitate quelle che magari in cambio di sesso avranno anche solo chiesto favori, o nell'ambiente lavorativo mansioni alleggerite.

In fin dei conti l'ho visto pure io quando lavoravo in una fabbrica, dove la prevalenza delle operaie era femminile, e i proprietari erano maschi ammogliati e non.

Non a caso mi sono sempre trovata bene a lavorare con gli uomini, lasciando a distanza eventuali proprietari/e.

PS: e i link che ti ho richiesto? No, perchè ne hai sparate di grosse la sopra, altrimenti dillo subito che sono tue convinzioni... Twisted Evil
Top
Profilo Invia messaggio privato
ciocca956
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 20/11/14 21:19
Messaggi: 2247
Residenza: EST VERONESE...ma Est eh!

MessaggioInviato: 03 Ago 2020 20:10    Oggetto: Rispondi

@ selvaggio.
Peccato. Avevo cominciato a farci conto.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al caffe' dell'Olimpo Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi