Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Mobilità elettrica, la Lombardia è la regione più avanti
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 16 Feb 2021 09:22    Oggetto: Mobilità elettrica, la Lombardia è la regione più avanti Rispondi citando

Leggi l'articolo Mobilità elettrica, la Lombardia è la regione più avanti
In Italia tre parcheggi su dieci sono dotati di sistema di ricarica elettrica.


 

 

Segnala un refuso
Top
{palombo}
Ospite





MessaggioInviato: 16 Feb 2021 17:51    Oggetto: Rispondi citando

Io abito in Lombardia e posso dire senza tema di sbagliare che è una regione avanti.
Talmente avanti che la sostanza rimane sempre più indietro rispetto alla facciata, che ormai corre senza freni.
Naturalmente a pagare sono i ceti più fragili, quelli che non riescono a tenere il passo con i provvedimenti "politicamente corretti" degli ipocriti che stanno dietro le loro profumatamente pagate scrivanie.
Basta leggere l'articolo e chiedersi: chi può e chi non può adeguarsi alle sempre più estese limitazioni alla circolazione?
Gli incentivi comportano lo spendere soldi per l'auto nuova, e in questo periodo sono milioni le persone che in italia non possono permettersi le rate di un prestito, perché sono impegnate a sopravvivere.
Ma il politico, coadiuvato dai suoi cani da guardia in divisa, va dritto per la sua... poltrona.
Chi non può si arrangi o muoia.
Top
Bad-Robot7
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 21/09/20 11:27
Messaggi: 6

MessaggioInviato: 16 Feb 2021 18:59    Oggetto: Rispondi citando

Elettrico – proviamo a mettere chiaramente i (pochi) pro e i (tanti) contro di un’ auto elettrica.

Cerco di "ampliare da banale utente" l’ approccio a un' auto elettrica con qualche banale punto:
- costo di realizzazione alto
- le assicurazioni auto costano di più per la più alta probabilità di incendio
- pericolosità in caso di incidente/guasto (le batterie possono bruciare per giorni)
- peso dell' auto decisamente alto rispetto un' auto di pari livello non elettrica
- le batterie sono altamente costose e inquinanti (in affitto? Smaltimento?)
- si faranno altri stravolgimenti sull' ecosistema per la ricerca di questi "materiali rari" necessari alla costruzione delle batterie (migliori?)
- ci sono articoli di ingegneri che allertano sui problemi di riscaldamento delle batterie in fase di ricarica (se si incendia l’ auto nel box va a fuoco tutto il palazzo.. e non dite che non è possibile)
- si dovrà trovare come aumentare la produzione elettrica (centrali elettriche in ogni angolo)
- per ogni colonnina si dovrà scavare canali di collegamento (dappertutto)
- se hai un box sei fortunato ma devi installare una presa veloce di ricarica altrimenti... aspetti le calende greche e sui costi all' utente e nebbia pura
- se in famiglia sei costretto ad avere 2 auto, chi ricarica?
- ho 2 auto e non ho il box? mi attacco al lampione in strada?
- sono in "riserva", ho bisogno di ricaricare e sono in strada.. prendo mezza giornata di ferie?
- fa freddo.. accendi il riscaldamento.. diminuisce l’ autonomia
- fa caldo.. accendi il condizionatore.. diminuisce l’ autonomia
Ma, mi fermo qui.. e poi.. e insopportabile il sibilo che producono! Surprised)
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ripper_92
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 11/09/09 10:03
Messaggi: 121

MessaggioInviato: 16 Feb 2021 19:54    Oggetto: Rispondi citando

Ma l'articolo è stato fatto per la marchetta del green? Motivazioni ridicole senza dati...
1. Sì, ci sono incentivi ma arrangiatevi a informarvi
2. Risparmi: non viene dato un numero che sia un numero, che ne so, la media del costo delle ricariche nei parcheggi
3. Guida tranquilla: è stato confrontata un auto elettrica con una panda dell'83 in autostrada a 130 per il confronto?
4. Non mi pare proprio un pro visti i fenomeni alla guida che ci ritroviamo, anzi
5. Da quando guidare con le marce è un fastidio? Vengono tanto presi in giro gli americani perché non sanno usare la frizione e ora scopriamo che gli impediti siamo noi? Che poi ho sentito parlare del cambio automatico, ste novità...
6. Quale percentuale, ci stiamo rapportando da una Ferrari con una Tesla?
7. Potrei dire che anche un auto elettrica ha bisogno di altre manutenzioni ma non avendone una non posso ribattere su questo punto. Penso che un tagliando l'anno o dopo tot km non lo si toglie nemmeno alle auto elettriche. Le ibride hanno due motori, probabile che la spesa sia maggiore di una termica equivalente, no?
8. Talmente ampia che non ci sono nemmeno 2 punti di ricarica per comune
9. Sì ma in alcune città solo se l'auto è totalmente elettrica, se è ibrida ciccia
10. Ok, smaltimento delle batterie esauste... No, aspetta, quelle vanno in Indocina, come si suol dire, affari loro

Si poteva fare un articolo fatto bene ma informarsi costava troppo tempo, meglio salvaguardare l'ambiente tenendo il computer il meno possibile acceso. Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
gomez
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 28/06/05 10:26
Messaggi: 1835
Residenza: Provincia di Torino

MessaggioInviato: 16 Feb 2021 22:08    Oggetto: Rispondi citando

Zeus News ha scritto:
In Italia tre parcheggi su dieci sono dotati di sistema di ricarica elettrica

Numeri decisamente campati in aria, è raro vedere più di 3-4 colonnine su 250-300 piazzole di parcheggio, 3 su 100 non 3 su 10.

Risibile poi la notazione "mentre fai shopping ricarichi e riprendi l'auto ricaricata".

A parte che in un'ora di shopping non ricarichi neppure un cellulare, non tiene conto di un piccolo dettaglio, in un centro commerciale sono migliaia i clienti e almeno centinaia le auto parcheggiate...

Tutte attaccate a una colonnina? Centinaia di colonnine? Ma avete idea della potenza impegnata, per non parlare dei costi di realizzazione?

E quanto al costo, ora la corrente costa meno della benzina, ma aspettate di aver elettrificato tutto il parco auto e la porteranno al costo equivalente o superiore o aumenteranno in proporzione il bollo.

L'elettrico resterà ancora a lungo la seconda auto per chi se la può permettere, o l'utilitaria di chi gira in città e poco altro.
Top
Profilo Invia messaggio privato
crazy4play
Mortale pio
Mortale pio


Registrato: 17/04/14 13:13
Messaggi: 20

MessaggioInviato: 17 Feb 2021 08:28    Oggetto: Rispondi citando

Bad-Robot7 ha scritto:
Elettrico – proviamo a mettere chiaramente i (pochi) pro e i (tanti) contro di un’ auto elettrica.

Cerco di "ampliare da banale utente" l’ approccio a un' auto elettrica con qualche banale punto:
- costo di realizzazione alto
- le assicurazioni auto costano di più per la più alta probabilità di incendio
- pericolosità in caso di incidente/guasto (le batterie possono bruciare per giorni)
- peso dell' auto decisamente alto rispetto un' auto di pari livello non elettrica
- le batterie sono altamente costose e inquinanti (in affitto? Smaltimento?)
- si faranno altri stravolgimenti sull' ecosistema per la ricerca di questi "materiali rari" necessari alla costruzione delle batterie (migliori?)
- ci sono articoli di ingegneri che allertano sui problemi di riscaldamento delle batterie in fase di ricarica (se si incendia l’ auto nel box va a fuoco tutto il palazzo.. e non dite che non è possibile)
- si dovrà trovare come aumentare la produzione elettrica (centrali elettriche in ogni angolo)
- per ogni colonnina si dovrà scavare canali di collegamento (dappertutto)
- se hai un box sei fortunato ma devi installare una presa veloce di ricarica altrimenti... aspetti le calende greche e sui costi all' utente e nebbia pura
- se in famiglia sei costretto ad avere 2 auto, chi ricarica?
- ho 2 auto e non ho il box? mi attacco al lampione in strada?
- sono in "riserva", ho bisogno di ricaricare e sono in strada.. prendo mezza giornata di ferie?
- fa freddo.. accendi il riscaldamento.. diminuisce l’ autonomia
- fa caldo.. accendi il condizionatore.. diminuisce l’ autonomia
Ma, mi fermo qui.. e poi.. e insopportabile il sibilo che producono! Surprised)


Credo che tu abbia banalizzato un po' troppo e fornito alcune informazioni non corrette.
Parto però col dire che hai ragione sul fatto che attualmente l'auto elettrica non è per tutti, principalmente per due (+ uno) motivi:
1 - L'autonomia, ovvero se fai più di 200 km al giorno, potresti avere dei problemi, non è impossibile ma un po' più complicato (nel senso che ti devi organizzare meglio) rispetto alle auto tradizionali
2 - Se non hai un box o comunque una presa "privata" potrebbe essere problematico e dispendioso ricaricare l'auto.
2 +1 - Il prezzo, attualmente non ci sono in commercio, in Italia, auto elettriche economiche (meno di 20.000 euro)
Al netto di questi 3 punti alcune cose che hai scritto non sono vere:
- le assicurazioni non costano di più in quanto non è vero che la probabilità di incendio è più alta
- E' vero però che se il pacco batteria prende fuoco è più difficile spegnerlo rispetto alla combustione del carburante tradizionale
- Le batterie è vero che attualmente sono costose, proprio perchè la produzione è bassa, ma ad esempio VW ha già un centro di smaltimento e riciclaggio delle batterie. Considera però che su tutte le auto sono garantite almeno 7 anni.
- E' vero che le batterie si scaldano durante la carica (non l'hai mai notato con la batteria del cellulare?), ma ogni auto ha integrato sistemi di raffreddamento/riscaldamento del pacco batteria per gestire la temperatura in modo che sia sempre al livello ottimale
- Come detto inizialmente, l'auto elettrica al momento non è per tutti, devi cambiare la concezione di utilizzo dell'auto: non puoi arrivare "in riserva" altrimenti devi aspettare più di un classico pieno per poter ripartire, ma devi abituarti a ricaricarla come fai col cellulare.
- I motori elettrici richiedono manutenzione molto inferiore rispetto ai motori a combustione in quanto non hanno ad esempio filtro olio, cinghia di trasmissione, non c'è il cambio, non c'è frizione ecc. (Tesla ad esempio non prevede tagliandi obbligatori nemmeno inizialmente per mantenere valida la garanzia)

Infine, ma non meno importante, i gusti sono gusti e non si discutono: se non piace il sibilo emesso dalle auto elettriche ma si preferisce il rombo delle auto "tradizionali", nessuno può dire nulla (io in primis)

Detto questo, non voglio che quanto ho scritto passi per una "marchetta" nei confronti delle auto elettriche (non ci guadagno nulla, faccio tutt'altro nella vita).
Top
Profilo Invia messaggio privato
Bad-Robot7
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 21/09/20 11:27
Messaggi: 6

MessaggioInviato: 17 Feb 2021 15:59    Oggetto: Rispondi citando

Certamente ho "buttato li" un po' di pensieri, l' acquisto di un' auto elettrica và meditato e meditato e molto meditato. Il problema e che "tutti" presentano l' auto elettrica come la "soluzione" ad ogni problema del mondo. Ho comprato la rivista Il Volante.. metà degli articoli parlano di auto elettriche.. quando, la cosa più importante e l' autonomia/ricarica(e qui casca l' asino, mancano entrambe). Come dicevo nei miei "pensieri", fa caldo.. accendi l' aria condizionata.. diminuisce l' autonomia ecc.. difficile pianificare. Anche io mi occupo di altro ma, sono appassionato di motori e capisco che la tecnologia può fare passi da gigante e a questo proposito, quando l' oggetto "idrogeno" verrà affrontato/risolto in modo ottimale.. tutto quello che e relativo all' elettrico sarà molto ridimensionato. Comunque, una bici elettrica non é una brutta idea! Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10768
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 17 Feb 2021 17:13    Oggetto: Rispondi citando

Bad-Robot7 ha scritto:
- le assicurazioni auto costano di più per la più alta probabilità di incendio


invece al contrario non so dove l'hai letta quella Confused
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
gomez
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 28/06/05 10:26
Messaggi: 1835
Residenza: Provincia di Torino

MessaggioInviato: 17 Feb 2021 19:52    Oggetto: Rispondi citando

Bad-Robot7 ha scritto:
Il problema e che "tutti" presentano l' auto elettrica come la "soluzione" ad ogni problema del mondo

L'effetto Greta... cavalcato alla grande da chi le auto elettriche le ha da vendere, ossia l'oste che dice che il suo vino è il meglio che c'è.

Inviterei tutti a leggere questa analisi del Politecnico, non proprio il blog dell'uncinetto: link

Per conto mio aspetterò a comprare un'auto elettrica quando, e se, diverranno concorrenziali con le benzina/gpl ***E*** si potranno ricaricare nei tempi di un pieno di carburante fossile.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Bad-Robot7
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 21/09/20 11:27
Messaggi: 6

MessaggioInviato: 17 Feb 2021 20:38    Oggetto: Rispondi citando

Grazie ..grazie, per il link, questo é un' articolo approfondito!
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10768
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 18 Feb 2021 12:20    Oggetto: Rispondi citando

gomez ha scritto:
Per conto mio aspetterò a comprare un'auto elettrica quando, e se, diverranno concorrenziali con le benzina/gpl ***E*** si potranno ricaricare nei tempi di un pieno di carburante fossile.


rispetto la tua opinione, ma penso che ci siano molti che si possono permettere di possedere un'auto elettrica invece che a benzina

intanto molte persone non fanno centinaia di km al giorno e tengono l'auto in garage ogni notte - qui ci sarebbe da calcolare quanti kWh quindi sarebbero necessari e dimensionare l'impianto di conseguenza, e a seconda del risultato potrebbe essere un po' complicato, ovviamente

perché onestamente quello che vedo come vero impedimento è che gli impianti domestici in Italia sono spesso impianti a 16A o 32A - qui in UK invece gli impianti domestici sono a 100A (non sto scherzando) e dalle mie parti è piuttosto comune vedere auto elettriche parcheggiate e allacciate fuori casa
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Zio_LoneWolf
Semidio
Semidio


Registrato: 18/05/16 09:00
Messaggi: 205

MessaggioInviato: 18 Feb 2021 13:59    Oggetto: Rispondi citando

gomez ha scritto:
Inviterei tutti a leggere questa analisi del Politecnico, non proprio il blog dell'uncinetto: link

Interessante e completamente condivisibile.

La presenza di Mazda fa sempre la differenza: so come intendono l'evoluzione dell'auto, ho provato la MX-30 (per i curiosi: non sembra un'elettrica, niente accelerazioni brucianti e inchiodate da recupero energetico stile Tesla: si comporta come un'auto tradizionale, volutamente) e sto aspettando che rilascino la versione dotata di range extender, che mi sembra assolutamente indispensabile per un'auto elettrica destinata ad un uso a 360 gradi, equivalente a quello di qualsiasi vettura tradizionale.

Nell'attesa, guido una CX-30 SkyActive-X, che fuori dal traffico cittadino garantisce prestazioni ed efficienza superiori a qualsiasi Toyota, per dire.

Manca di un po' di coppia in basso, per i miei gusti (venivo da una coupé 2000 diesel), e una maggiore capacità serbatoio non guasterebbe (630 Km di autonomia, con la precedente coupé arrivavo a quasi 1000), ma ci si può stare.

gomez ha scritto:
Per conto mio aspetterò a comprare un'auto elettrica quando, e se, diverranno concorrenziali con le benzina/gpl ***E*** si potranno ricaricare nei tempi di un pieno di carburante fossile.


Quello di cui praticamente nessuno parla, sono i limiti intrinseci delle batterie attuali.

Bad-Robot7 affermava giustamente che d'estate il condizionatore, e d'inverno il riscaldamento, si mangiano energia che non può essere destinata alla trazione.

C'è di peggio.

L'erogazione della batteria varia con il tempo e con la temperatura. Qualsiasi batteria diventa meno efficiente col tempo, man mano che invecchia. Ma la cosa peggiore è che eroga meno corrente quando fa freddo e quando fa caldo, ossia proprio quando di corrente ne servirebbe di più.

Ma la cosa più importante è che la rete di distribuzione elettrica non è pronta, e non lo sarà per parecchio. Non mi risulta esista una smart grid, si è fatta fatica per integrare le produzioni domestiche da solare elettrico, le potenze richieste da una vettura elettrica sono elevate, figurarsi immaginare di ricaricare contemporaneamente le vetture degli inquilini di un palazzo, di un quartiere, di una città...

E se non è pronta adesso, che le auto si ricaricano in ore, come si può pensare di poter effettuare una ricarica completa in pochi minuti, come fosse un pieno di carburante alla pompa? Come la portiamo tutta quella potenza, sventriamo il territorio per interrare cavi di potenza della sezione di un tronco di quercia? Ci mettiamo un Mr.Fusion (cit.) in salotto?
Top
Profilo Invia messaggio privato
ok_cian
Semidio
Semidio


Registrato: 11/08/15 17:28
Messaggi: 262

MessaggioInviato: 21 Feb 2021 23:34    Oggetto: Rispondi citando

A proposito di Greta...chissà se si sarà ricordata di protestare per l'inquinamento dei grandi datacenter tipo fessbuck o amazon. Spingendo, ovviamente, per modelli decentralizzati dove questi datacenter non servano più, con grande beneficio per l'ambiente.

E' piccola ma ha già queste inspiegabili amnesie croniche...
Top
Profilo Invia messaggio privato
gomez
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 28/06/05 10:26
Messaggi: 1835
Residenza: Provincia di Torino

MessaggioInviato: 22 Feb 2021 02:01    Oggetto: Rispondi citando

SverX ha scritto:
gomez ha scritto:
Per conto mio aspetterò a comprare un'auto elettrica quando, e se, diverranno concorrenziali con le benzina/gpl ***E*** si potranno ricaricare nei tempi di un pieno di carburante fossile.

rispetto la tua opinione, ma penso che ci siano molti che si possono permettere di possedere un'auto elettrica invece che a benzina

Costi a parte, devono essere persone certe di non doversi mai muovere per raggiungere il nonno che sta male in piena notte in un'altra regione con l'auto "in riserva" (60 km su 600 di autonomia): a carburante fossile dopo tre chilometri in cinque minuti fai il pieno, con l'elettrica devi trovare una postazione libera entro quei 60 km, e il nonno dovrà aspettare le cinque o sei ore della ricarica.
Citazione:
intanto molte persone non fanno centinaia di km al giorno e tengono l'auto in garage ogni notte

Ma un numero enormemente più alto la lascia in strada, e comunque nei nostri box condominiali è già tanto se hai una lampadina per non inciampare, te la saluto la presa di ricarica, serve una fornitura ad hoc, sempre che ci siano le condizioni per portare anche solo 16A a dozzine di box in ogni condominio.
Citazione:
perché onestamente quello che vedo come vero impedimento è che gli impianti domestici in Italia sono spesso impianti a 16A o 32A - qui in UK invece gli impianti domestici sono a 100A (non sto scherzando)

La normalità da noi nel civile sono i 16A, nessuno tra i miei conoscenti ha un 32, e neppure il mio meccanico ha un 100, che se ne farebbe?
Citazione:
dalle mie parti è piuttosto comune vedere auto elettriche parcheggiate e allacciate fuori casa

Al momento, e con tutti gli annunci reboanti che fanno, a occhio in strada ora ci sono tre postazioni di ricarica ogni 300 posti auto (tutti occupati), ma fossero anche 10 volte di più, ipotizzando la più civile e teutonica delle rotazioni su prenotazione la disponibilità sarebbe grosso modo di una notte di ricarica al mese... chi fa più di 20 km al giorno resta a piedi prima. Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10768
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 22 Feb 2021 17:43    Oggetto: Rispondi citando

@gomez - io non sostengo che tutti possano facilmente passare all'auto elettrica, dico che per alcuni casi è possibile. E riguardo agli impianti ti do ragione per primo, in Italia vallo a trovare uno a 32A Confused

riguardo le macchine parcheggiate fuori casa in ricarica, intendevo aree private, non parcheggi pubblici - qui molte casette sono indipendenti o 'a schiera', ognuna con un po' di spazio davanti per mettere la macchina (quelle che non hanno il box)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
gomez
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 28/06/05 10:26
Messaggi: 1835
Residenza: Provincia di Torino

MessaggioInviato: 22 Feb 2021 20:11    Oggetto: Rispondi citando

SverX ha scritto:
riguardo le macchine parcheggiate fuori casa in ricarica, intendevo aree private, non parcheggi pubblici - qui molte casette sono indipendenti o 'a schiera', ognuna con un po' di spazio davanti per mettere la macchina (quelle che non hanno il box)

Se volete farci crepare di invidia, tu e quell'altro elettricista sfegatato di Attivissimo, Very Happy ci riuscite benissimo, ma per chi vive in Spaghettolandia francamente non vedo di che utilità sia esemplificare su Losanna od Oxford, dove oltre tutto il servizio pubblico non è a monopattino selvaggio come da noi... Rolling Eyes

Qui è tutto un gran parlare di verde, con una marea di animucce belle che hanno già risolto il riscaldamento globale con l'auto elettrica, peccato che in strada dove parcheggia il 90% delle auto circolanti le stazioni di ricarica siano in numero già insufficente adesso, nonostante con le restrizioni covid già praticamente non si vada più da nessuna parte e che le elettriche siano ancora più rare dei politici onesti.

Se non si danno una mossa le vendite di elettriche caleranno di brutto non appena la gente comincerà a rendersi conto che ricaricare è un problema di non poco conto, sempre se vuoi usare l'auto come hai sempre fatto e non in razionamento da tempo di guerra (e in più senza neppure poter comprare a borsa nera una tanica di elettricità da tenere sul balcone per le emergenze)...
Top
Profilo Invia messaggio privato
Cesco67
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 1467
Residenza: EU

MessaggioInviato: 22 Feb 2021 22:50    Oggetto: Rispondi citando

@gomez

Ormai non è più un problema ricaricare l'auto ovunque, basta munirsi di questo pratico e silenzioso accessorio e ricarichi dove e quando vuoi




Very Happy Very Happy Very Happy


Battute a parte, c'è chi ci ha pensato davvero anche se non ho idea se il progetto ha avuto successo link Shocked Shocked Shocked
Top
Profilo Invia messaggio privato
Bad-Robot7
Mortale devoto
Mortale devoto


Registrato: 21/09/20 11:27
Messaggi: 6

MessaggioInviato: 23 Feb 2021 16:31    Oggetto: Rispondi citando

Ma.. almeno e un E6 D? Very Happy Ho visto il link.... da cappottarsi dal ridere! Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
SverX
Supervisor Macchinisti
Supervisor Macchinisti


Registrato: 25/03/02 11:16
Messaggi: 10768
Residenza: Tokelau

MessaggioInviato: 23 Feb 2021 19:08    Oggetto: Rispondi

gomez ha scritto:
Se volete farci crepare di invidia, tu e quell'altro elettricista sfegatato di Attivissimo, Very Happy ci riuscite benissimo


guarda, c'è poco da invidiare...

so bene che in Italia le cose sono diverse, ma qui non è la Norvegia, parlando di auto elettriche Rolling Eyes

e comunque secondo me il punto non è "se" il parco auto in Italia diventerà a maggioranza elettrico, c'è invece da indovinare quando avverrà... e per tutti i motivi di cui abbiamo discusso possiamo immaginare che sarà un po' più in là...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Scienze e nuove tecnologie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi