Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
* Mandriva con LXDE per un vecchio PC
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Linux
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
linguist
Semidio
Semidio


Registrato: 09/02/08 22:27
Messaggi: 449
Residenza: ITALIA ma vorrei essere altrove, davvero non qui.

MessaggioInviato: 18 Gen 2010 17:19    Oggetto: * Mandriva con LXDE per un vecchio PC Rispondi citando

EDIT by anabasi: la discussione è stata splittata da questa.


Ho installato Mandriva sul Toshiba, tutto a posto nessun problema, ho seguito le tue istruzioni alla lettera. Devo però constatare che mi rimane poco pratico accedere alla rete internet. Adesso sembra che ci sia riuscito ma con difficoltà. Un ulteriore problema è scaricare i plug in per FF. Infatti, entrando via web in uno dei miei account di posta, quando sono giunto sulla pagina del fornitore del servizio, FF mi ha chiesto di scaricare Flash Player, ma quando sono giunto in automatico sul sito di Adobe non sapevo quale versione scaricare visto che ce ne sono diverse. Dovevo fare la scelta manualmente dato che il Plugin Finder Service di FF in Mandriva non riusciva ad installare da solo il plug in mancante. Se vado in FF nella finestra Add-ons ed apro Plugin non ne è presente nessuno. Premetto che per fare queste operazioni sono entrato come root e non come guest.
Per Adobe Flash Player che scelgo? YUM, .tar.gz, .rpm, .deb per Ubuntu 8.04+, o APT per Ubuntu 9.04+? Ad occhio direi che le ultime tre non vadano bene. Poi una volta scaricato manualmente non credo sia facile come in Win con gli eseguibili. Qui serve la tua consulenza o quella di altri esperti volenterosi e pazienti.

Poi una cosa banale: come faccio a rimettere l'orario nel systray? Forse ho ancora la testa in modalità Win ed i tentativi fatti non hanno sortito alcun cambiamento dell'ora.

Ti chiedo di portare un po' di pazienza vista la mia totale ignoranza di linux. Rolling Eyes Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 18 Gen 2010 20:06    Oggetto: Rispondi citando

linguist ha scritto:

Ho installato Mandriva sul Toshiba, tutto a posto nessun problema

Con questo vuoi dire che le risorse del tuo vecchio laptop sono adeguate alle esigenze di Mandriva con Lxde?
Ottimo! Very Happy

linguist ha scritto:

Devo però constatare che mi rimane poco pratico accedere alla rete internet. Adesso sembra che ci sia riuscito ma con difficoltà.

Il principale vantaggio di Mandriva con ambiente Lxde è quello di avere una distribuzione sufficientemente leggera e contemporaneamente dotata degli ottimi tool di riconoscimento hardware e di configurazione propri di Mandriva, qualunque ambiente grafico venga adottato. Di conseguenza, nel rilevare la connessione Internet (o la stampante, per fare un altro esempio) non dovrebbe comportarsi in maniera differente rispetto a Mandriva con Kde o con Gnome.
Nei tuoi primi post hai scritto di possedere un router Alice Gate 2 Plus WI-FI: se lo colleghi al laptop con un cavo Ethernet, Mandriva dovrebbe riconoscere la connessione senza alcun intervento da parte tua.

linguist ha scritto:

Un ulteriore problema è scaricare i plug in per FF. Infatti, entrando via web in uno dei miei account di posta, quando sono giunto sulla pagina del fornitore del servizio, FF mi ha chiesto di scaricare Flash Player, ma quando sono giunto in automatico sul sito di Adobe non sapevo quale versione scaricare visto che ce ne sono diverse.

Aspetta, ci sono alcuni passaggi intermedi da completare.
Innanzi tutto, inizia a familiarizzare con l'interfaccia di Mandriva. Dovresti individuare, cliccando sull'icona con la stella di Mandriva, "Strumenti" -> "Strumenti di sistema" -> "Configura il computer". Digitando la password di root, si aprirà il "Centro di controllo Mandriva", (abbreviato in MCC) dal quale potrai configurare quasi tutto, senza dover utilizzare la riga di comando. In "Gestione software" troverai:
* Installa e rimuovi software
* Aggiorna il sistema
* Configura la frequenza degli aggiornamenti
* Configura le fonti per l'installazione e l'aggiornamento

Innanzi tutto, dovrai aggiungere le fonti. Questa è la procedura più semplice:

1) Con Firefox raggiungi il sito easyurpmi (con javascript e cookies abilitati) e lascia che il sito effettui la rilevazione automatica di versione e architettura. In alternativa, puoi indicare tu la versione (2010.0) e l'architettura (i586, presumibilmente).
1a) Clicca su "Aggiungi fonti ufficiali" e segui le istruzioni, selezionando "Apri" nella nuova finestra.
1b) Clicca su "Aggiungi fonti PLF" e segui le istruzioni, selezionando "Apri" nella nuova finestra.

A questo punto hai aggiunto i repositories ufficiali e quelli PLF.
Le fonti ufficiali sono, come dice il nome, quelle ufficiali di Mandriva.
Il progetto PLF ("Penguin Liberation Front" Wink ) contiene pacchetti di Mandriva che non possono essere inclusi nelle fonti ufficiali per vari motivi, quali le politiche di Mandriva riguardo al software proprietario.

2) Una terza categoria di fonti è rappresentata dai repositories MIB. Non sono indispensabili, ma permettono una scelta più ampia. Con Firefox raggiungi il sito mib.pianetalinux.org (con javascript e cookies abilitati). Clicca il link corrispondente alla tua versione di Mandriva. Per aggiungere i repo MIB dovrai digitare o copiare da una console di root i blocchi di comandi (aspettando l’esito positivo di ciascuno prima di dare il successivo.) relativi al server scelto. Questa operazione aggiungerà i repo sia MIB che Mandriva e PLF, pertanto non sarà necessario procedere con l'operazione indicata al punto 1)
In pratica, è sufficiente copiare il primo comando, aprire il terminale ("Strumenti" -> "LXTerminal"), diventare root digitando il comando "su" (senza le virgolette), digitare la password di root, premere "invio", incollare il primo comando (click destro sul terminale, seleziona "incolla"). Premere "invio" e aspettare che il comando venga eseguito e il terminale riproponga il prompt con il cursore lampeggiante.
Tornati sulla pagina web, copiare il secondo comando e ripetere l'operazione. A comando eseguito, digitare "exit" e premere "invio" una prima volta per chiudere la sessione di root, e una seconda volta per chiudere il terminale come utente semplice.

Una configurazione prudente delle fonti prevede che tu vada in MCC -> "Configura le fonti per l'installazione e l'aggiornamento" e tolga il flag alla casella "Abilitata" alle due fonti MIB (dovrebbero essere le ultime due della lista). Questo perché i repo MIB contengono pacchetti "backport" (molto sinteticamente, modifiche relative a versioni più recenti di un dato software ma applicate anche alla versione più datata dello stesso software, quest'ultima presente nei repo ufficiali o PLF ). Mantenere abilitate le due fonti MIB permetterebbe di avere pacchetti più aggiornati, ma con qualche rischio sulla loro affidabilità.
L'utilità dei repo MIB è data, nel nostro caso, dal fatto che contengono software che né i repo ufficiali né i repo PLF offrono. Ad esempio, Skype è presente soltanto nei repo MIB. Se, usando Rpmdrake (MCC-> "Installa e rimuovi software") non trovi ciò che cerchi nei repo ufficiali e PLF, abiliti i repo MIB e ripeti la ricerca.

A questo punto, possiamo cercare il plug-in per il browser. Con Rpmdrake (MCC-> "Installa e rimuovi software") seleziona "tutti" nei due menù a scomparsa, nella finestra di ricerca digita "flash" ed otterrai, tra i molti risultati, anche flash-player-plugin
Citazione:

Adobe Flash Player plugin for browsers.
NOTE: This package does not contain the Flash Player itself. The software will be automatically downloaded from Adobe during package installation. Alternatively you can use the command "download-flash-player-plugin" manually.
Installing this package indicates acceptance of the EULA, available from http://www.adobe.com/products/eulas/players/flash/.
This package is in PLF because it installs software with non-free license.

Seleziona la relativa casella, clicca su "applica" e dà le successive conferme, per scaricare e installare il plug-in.

linguist ha scritto:

Poi una cosa banale: come faccio a rimettere l'orario nel systray?

MCC -> "Sistema" -> "Imposta data e ora". Puoi modificare manualmente oppure selezionare "Attiva Network Time Protocol".


L'ultima modifica di anabasi il 09 Mar 2011 23:58, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 18 Gen 2010 20:22    Oggetto: Rispondi citando

Dimenticavo...come utente di Mandriva, troverai molto interessante la lettura dei due manuali scritti da Davide Garatti. Wink

Ecco i link per il download:
Manuale Mandriva
Manuale Applicazioni Linux

Sono due pdf, ma compressi in un archivio .tar.gz
Li puoi estrarre anche senza usare la riga di comando, semplicemente con un doppio click sul file: si aprirà Xarchiver e ti permetterà di estrarli.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
linguist
Semidio
Semidio


Registrato: 09/02/08 22:27
Messaggi: 449
Residenza: ITALIA ma vorrei essere altrove, davvero non qui.

MessaggioInviato: 19 Gen 2010 00:21    Oggetto: Continuando il discorso con Anabasi Rispondi citando

Grazie per le indicazioni.
Ho dato una lettura rapida alla tua risposta. Domani se ci riesco trovo il tempo di seguire passo passo.
Ho difatti collegato la scheda di rete PCMCIA Kraun al router tramite cavo ethernet, dato che il Toshiba non aveva una scheda di rete. Sono intervenuto per configurare la rete e la connessione ppoe indicando i parametri, password e nome utente.

Avevo anche installato Gpedit dal percorso cui ti riferisci dopo un accesso root. Domani se trovo il tempo e la tranquillità necessaria seguo le tue indicazioni circa la procedura fonti. Magari riesco anche modificare lo sfondo, ho una passione per TUX, lo uso come icona sui computer di amici nei quali mi riservo l'accesso da amministratore. Wink per evitare che loro ed i rispettivi figli facciano casini che poi invitabilmente devo riparare io Mad

Sono riuscito ad installare Puppy 4.3 su pendrive. Va che è uno spettacolo su questo portatile. Il punto in cui sbagliavo durante la procedura era che indicavo la immagine iso di Puppy sul disco di C di Win per puppy sda1, invece riflettendoci ho trasferito una copia dell'iso senza decomprimerla su un CD RW e dopo averlo "montato" l'ho indicato nella fase di installazione. Ebbene, tutto si è risolto, Puppy c'è l'ho su pendrive ed ho anche salvato la configurazione di questo computer di modo che quando lo uso si carica in un attimo ed è pronto all'uso. Meraviglie del mondo Linux Very Happy

Ciao ci "risentiamo" presto
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 20 Gen 2010 00:02    Oggetto: Rispondi citando

linguist ha scritto:

Magari riesco anche modificare lo sfondo, ho una passione per TUX, lo uso come icona sui computer di amici nei quali mi riservo l'accesso da amministratore. Wink

E' semplice.
Apri una cartella con PCMan, il file manager di Lxde; in "Modifica" -> "Preferenze" -> "Desktop" seleziona "Mostra menù del Window Manager al click sul desktop".
Fà un click destro in una zona vuota del desktop e seleziona "Desktop settings" -> "Desktop", controlla che la voce "Sfondo" sia selezionata e apri il menù a scomparsa: comparirà un elenco di file .jpg selezionabili come sfondo. Ce n'è uno che può fare al caso tuo: Pinguins.jpg. Altrimenti, ti basterà aggiungere un file .jpg in /usr/share/mdk/backgrounds
Dovrai però farlo da terminale come root, usando il comando
Codice:

cp /mnt/percorso-del-file/nome-del-file.jpg /usr/share/mdk/backgrounds/
Top
Profilo Invia messaggio privato
linguist
Semidio
Semidio


Registrato: 09/02/08 22:27
Messaggi: 449
Residenza: ITALIA ma vorrei essere altrove, davvero non qui.

MessaggioInviato: 20 Gen 2010 01:06    Oggetto: Last News Rispondi citando

Partendo dalle tue indicazioni sono stato in grado di sincronizzare l'orologio di sistema e di impostare la sincronizzazione automatica quando sono collegato ad internet. Idem per lo sfondo del desktop, anche se penguins.jpg non è tra quelli disponibili, tuttavia procederò a prenderne una copia dalla rete e ad impostarla.

Dal sito di Easy Urpm ci sono passato e mi sembra di essere riuscito a seguire le tue indicazioni.

Circa il discorso dell'aggiunta delle fonti da sito MIB, ho copiato e incollato i comandi in LXTerminal, sembra sia andato tutto bene.

Per il discorso del plugin di Adobe non capisco, ho seguito le tue indicazioni, ma quando apro questo forum, FF mi chiede di installare il plugin mancante, parte il plugin finder di FF tenta di scaricare Flash Player ma fallisce, mi chiede di farlo manualmente, tra le versioni disponibili scarico la .rpm, il programma di default lo installa, tutto ok, riavvio FF ma il problema resta.
Una domanda: i file .rpm sono quelli adatti a Mandriva, vero? Confused

Inizio a collegare i vari elementi dell'ambiente linux con quelli di Win e comincio ad orientarmi, anche se mi sembra che diversi passaggi in linux sono a dir poco tutt'altro che pratici. Adesso comincio a capire che non è stata solo la poco etica politica commerciale di Redmond a decretare la diffusione dei sistemi Win, sfido chiunque a sostenere l'idea di come un utente comune possa riuscire a districarsi in linux. Io per l'ambiente Win sono un utente avanzato, ma senza le tue preziose ed impagabili indicazioni e quelle di altri non avrei fatto progressi. Neanche i "linari" più integralisti potrebbero in tutta onestà sostenere il contrario. Sono il primo ad ammettere tutti i difetti dei sistemi Win, ma per certi aspetti sono semplici da utilizzare. Spero che le mie affermazioni non urtino i sentimenti di nessuno, ma ritengo che ciò abbia un fondamento. Neutral
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 20 Gen 2010 19:54    Oggetto: Re: Last News Rispondi citando

linguist ha scritto:

Per il discorso del plugin di Adobe non capisco, ho seguito le tue indicazioni, ma quando apro questo forum, FF mi chiede di installare il plugin mancante, parte il plugin finder di FF tenta di scaricare Flash Player ma fallisce, mi chiede di farlo manualmente, tra le versioni disponibili scarico la .rpm, il programma di default lo installa, tutto ok, riavvio FF ma il problema resta.
Una domanda: i file .rpm sono quelli adatti a Mandriva, vero? Confused

Si, Mandriva utilizza RPM come sistema di gestione dei pacchetti. In origine, quando Mandrake (il vecchio nome di Mandriva) fu creata, nel 1998, era una distribuzione derivata da Red Hat ma con ambiente desktop Kde. Infatti, RPM sta per RedHat Packet Manager.
Per quanto riguarda il Flash Player, hai controllato in Firefox in "Strumenti" -> "Componenti aggiuntivi" -> "Plugin"? Nel mio caso, FF indica "Shockwave Flash".
Prova a ripetere la procedura tramite MCC-> "Installa e rimuovi software" con "flash-player-plugin".


linguist ha scritto:

Inizio a collegare i vari elementi dell'ambiente linux con quelli di Win e comincio ad orientarmi, anche se mi sembra che diversi passaggi in linux sono a dir poco tutt'altro che pratici. Adesso comincio a capire che non è stata solo la poco etica politica commerciale di Redmond a decretare la diffusione dei sistemi Win, sfido chiunque a sostenere l'idea di come un utente comune possa riuscire a districarsi in linux. Io per l'ambiente Win sono un utente avanzato, ma senza le tue preziose ed impagabili indicazioni e quelle di altri non avrei fatto progressi. Neanche i "linari" più integralisti potrebbero in tutta onestà sostenere il contrario. Sono il primo ad ammettere tutti i difetti dei sistemi Win, ma per certi aspetti sono semplici da utilizzare. Spero che le mie affermazioni non urtino i sentimenti di nessuno, ma ritengo che ciò abbia un fondamento. Neutral

La tua sensazione è più o meno simile a quella di tutti coloro che si sono avvicinati a Linux. E' indubbiamente differente da ciò a cui siamo stati abituati per anni, e la curva di apprendimento in effetti è un po' ripida, specialmente all'inizio.
L'uso della shell, seppur ridotto rispetto al passato (almeno per quanto riguarda le distribuzioni orientate all'utilizzo desktop), è ancora necessario. Quante volte hai dovuto usarla in Windows XP? Molto raramente, immagino. Eppure è uno strumento potente e molto utile, ma occorre impratichirsi.
Il concetto stesso di repository è inesistente in Windows, e così per tante altre cose.
Inoltre, considera che Windows lo trovi preinstallato sul pc appena acquistato, ed è ovvio aspettarsi che funzioni (più o meno bene). Una distro Linux invece dovrà molto sovente adattarsi ad un hardware già esistente, magari datato (è il tuo caso): qualche difficoltà penso sia prevedibile e accettabile.
Il discorso si farebbe lungo, e probabilmente qualcun altro interverrà, ma come non ricordare che uno degli handicap di Linux è la scarsa attenzione dei produttori di hardware, con la conseguente difficoltà nel reperire i driver? E questo non è un "difetto" di Linux, ma è un circolo vizioso che, si spera, con gli anni verrà sempre più ridotto.
In conclusione, attualmente Linux non è certamente un sistema operativo "out of the box" come Windows, ma con un minimo di esperienza (senza essere per questo dei professionisti) e soprattutto con un po' di tempo a disposizione da dedicare all'apprendimento e alla documentazione può essere una valida alternativa.
Senza considerare che neppure Windows è realmente "out of the box": se chiunque, acquistando un pc con Windows preinstallato, iniziasse ad utilizzarlo così com'è, senza effettuare gli aggiornamenti e senza installargli e configurare antivirus, antispyware e firewall, dopo poche ore di utilizzo in internet sarebbe costretto a formattare...
Ma questa è anche la tua esperienza: oggi aiuti gli amici con le difficoltà che incontrano nell'utilizzo di Windows perché hai dedicato negli anni tempo e passione nel suo apprendimento, e questo non tutti hanno la voglia, il tempo o la capacità per farlo; lo stesso occorre fare con Linux.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
linguist
Semidio
Semidio


Registrato: 09/02/08 22:27
Messaggi: 449
Residenza: ITALIA ma vorrei essere altrove, davvero non qui.

MessaggioInviato: 26 Gen 2010 00:47    Oggetto: Re: Last News Rispondi citando

linguist ha scritto:

Per il discorso del plugin di Adobe non capisco, ho seguito le tue indicazioni, ma quando apro questo forum, FF mi chiede di installare il plugin mancante, parte il plugin finder di FF tenta di scaricare Flash Player ma fallisce, mi chiede di farlo manualmente, tra le versioni disponibili scarico la .rpm, il programma di default lo installa, tutto ok, riavvio FF ma il problema resta.


anabasi ha scritto:
...Per quanto riguarda il Flash Player, hai controllato in Firefox in "Strumenti" -> "Componenti aggiuntivi" -> "Plugin"? Nel mio caso, FF indica "Shockwave Flash".
Prova a ripetere la procedura tramite MCC-> "Installa e rimuovi software" con "flash-player-plugin".


Scusa il ritardo, ma negli ultimi giorni ho avuto altro da fare.

Sono entrato come utente root e dal MCC ho cercato aggiornamenti dalle fonti che mi avevi indicato, Ho scaricato ed aggiornato quanto proposto dal sistema. Adesso FF è alla versione 3.6, Shockwave Flash 10.0 r2 risulta installato come plugin. Vedrò di leggermi le due guide che mi hai indicato.
Ho comprato in svendita fallimentare a meno di 10 euro una scheda di rete Wireless PCMCIA della Sitecom e voglio tentare di installarla anche se ho visto che non c'è driver per Linux, magari funziona, male che vada avrò speso 10 euro. In genere prima di acquistare faccio le mie ricerche in rete, ma stavolta l'acquisto è stato casuale.
Ti farò sapere come vanno le cose e grazie ancora per il prezioso supporto che mi hai fornito. Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 26 Gen 2010 20:21    Oggetto: Re: Last News Rispondi citando

linguist ha scritto:

Scusa il ritardo, ma negli ultimi giorni ho avuto altro da fare.

Don't worry! Smile

linguist ha scritto:

Sono entrato come utente root e dal MCC ho cercato aggiornamenti dalle fonti che mi avevi indicato, Ho scaricato ed aggiornato quanto proposto dal sistema. Adesso FF è alla versione 3.6, Shockwave Flash 10.0 r2 risulta installato come plugin. Vedrò di leggermi le due guide che mi hai indicato.

Ottimo, anch'io ho la versione 10.0 r2 di Shockwave Flash.
Per quanto riguarda le due guide, inizia dal Manuale Mandriva: è considerato un po' la bibbia dei mandriviani.

linguist ha scritto:

Ho comprato in svendita fallimentare a meno di 10 euro una scheda di rete Wireless PCMCIA della Sitecom e voglio tentare di installarla anche se ho visto che non c'è driver per Linux, magari funziona, male che vada avrò speso 10 euro. In genere prima di acquistare faccio le mie ricerche in rete, ma stavolta l'acquisto è stato casuale.

Sul wireless ho poca esperienza: utilizzo un vecchio router solo Ethernet che dopo anni si ostina a fare onorevolmente il suo lavoro, e d'altra parte le mie esigenze finora non sono cambiate.
Ad ogni modo, un tentativo non costa nulla; inoltre, Mandriva e Ubuntu sono tra le più indicate, a mio parere (ma non sono le uniche), grazie ai numerosi tool di riconoscimento e configurazione reti che possiedono. E' probabile che Mandriva riconosca la tua nuova scheda di rete, specie se non recentissima.
In MCC -> "Rete e internet" -> "Configura una nuova interfaccia di rete" troverai una sezione dedicata al wireless.
Facci sapere...

Smile
Top
Profilo Invia messaggio privato
linguist
Semidio
Semidio


Registrato: 09/02/08 22:27
Messaggi: 449
Residenza: ITALIA ma vorrei essere altrove, davvero non qui.

MessaggioInviato: 27 Gen 2010 18:01    Oggetto: Per Anabasi Rispondi citando

Grazie per la dritta, l'ennesima Smile

Ho visto che le modifiche apportate come utente root, e per modifiche intendo modifica dello sfondo, dell'interfaccia grafica di FF tramite Personas, importazione dei preferiti da file HTML in floppy disk, non sono presenti anche nello account Guest. Ovviamente avevo eseguito le medesime modifiche anche da utente guest, ma al riavvio del sistema in questo accout mi ritrovo le impostazioni di default. Anche in Win la cosa è simile ma le modifiche apportate da guest restano.

Dove sbaglio? Think

Il mio sistema è in lingua inglese anche se nelle procedure di installazione ho indicato l'italiano come lingua, tastiera ecc., ora ciò non costituisce un problema per me, tuttavia ho visto in MCC > Manage Localization Your System > Choose a language to use > Advanced si apre la finestra Language Choice dove posso mettere la spunta solo sull'unica opzione:
Old Compatibility (non UTF- 8 ) encoding. Cliccando poi su Next dove all'unica voce Advanced si apre un'altra finestra dal titolo Country/Region e Imput Method mi dà delle scelte None / IBUS / SCIM / SCIM-BRIDGE / SKIM a questo punto mi fermo perché non capisco quale metodo di imput scegliere. Che faccio?
Una precisazione le voci al menu di avvio col simbolo della stella gialla, sono in Italiano, mentre le applicazioni incluso FF sono in Inglese, è lo stesso per il tuo sistema o è una caratteristica di LXDE. Ripeto ciò non costituisce un problema per me è solo per capire.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 28 Gen 2010 18:00    Oggetto: Re: Per Anabasi Rispondi citando

Ciao

linguist ha scritto:

Il mio sistema è in lingua inglese anche se nelle procedure di installazione ho indicato l'italiano come lingua, tastiera ecc., ora ciò non costituisce un problema per me, tuttavia ho visto in MCC > Manage Localization Your System > Choose a language to use > Advanced si apre la finestra Language Choice dove posso mettere la spunta solo sull'unica opzione:
Old Compatibility (non UTF- 8 ) encoding. Cliccando poi su Next dove all'unica voce Advanced si apre un'altra finestra dal titolo Country/Region e Imput Method mi dà delle scelte None / IBUS / SCIM / SCIM-BRIDGE / SKIM a questo punto mi fermo perché non capisco quale metodo di imput scegliere. Che faccio?

In MCC -> "Sistema" -> "Localizzazione" -> "Impostazioni locali per il sistema" ("Manage Localization Your System") -> "Scegli una lingua da utilizzare" non cliccare sul pulsante "Avanzato". Anche nel mio caso, se lo faccio, ottengo una nuova finestra "Codifica per vecchia compatibilità - non UTF8", ma non ho mai avuto necessità di impostare alcunché in quella finestra. Limitati a controllare che in "Scegli una lingua da utilizzare" sia selezionato "Italiano" (se è indicato) e procedi cliccando su "Avanti".

Se non ottieni la localizzazione in italiano, significa che mancano i relativi pacchetti e li devi scaricare con il seguente comando, dato da terminale come root:
Codice:

urpmi it_IT


Dopo aver fatto questo, molto probabilmente dovrai ripetere la procedura MCC -> "Sistema" -> "Localizzazione" -> "Impostazioni locali per il sistema" -> "Scegli una lingua da utilizzare" e selezionare "Italiano".

linguist ha scritto:

Una precisazione le voci al menu di avvio col simbolo della stella gialla, sono in Italiano, mentre le applicazioni incluso FF sono in Inglese, è lo stesso per il tuo sistema o è una caratteristica di LXDE. Ripeto ciò non costituisce un problema per me è solo per capire.

Io ho avuto tutto in italiano fin dall'installazione, senza fare niente. Però io ho installato Mandriva con Kde e soltanto da poco ho aggiunto Lxde per vedere com'è e poterti seguire. Però Mandriva con Kde e Lxde non sarà mai perfettamente uguale a Mandriva con il solo ambiente Lxde: per farti un esempio, tutti i programmi dell'ambiente Kde sono accessibili anche da Lxde e viceversa.
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 28 Gen 2010 19:51    Oggetto: Re: Per Anabasi Rispondi citando

linguist ha scritto:

Ho visto che le modifiche apportate come utente root, e per modifiche intendo modifica dello sfondo, dell'interfaccia grafica di FF tramite Personas, importazione dei preferiti da file HTML in floppy disk, non sono presenti anche nello account Guest. Ovviamente avevo eseguito le medesime modifiche anche da utente guest, ma al riavvio del sistema in questo accout mi ritrovo le impostazioni di default. Anche in Win la cosa è simile ma le modifiche apportate da guest restano.

L'utente guest è stato introdotto in Mandriva soltanto con l'attuale versione, la 2010.0 e io fino a oggi non avevo mai avuto bisogno di utilizzarla.
Ho fatto un paio di esperimenti, sia con l'ambiente desktop Kde sia Lxde, e il risultato è stato identico al tuo: con il successivo riavvio (ma è sufficiente anche soltanto terminare la sessione e poi riprenderla) tutte le impostazioni vengono dimenticate. Probabilmente, questo comportamento è stato voluto a causa della natura stessa dell'utenza guest: un utilizzo saltuario e temporaneo effettuato da persone differenti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
MK66
Moderatore Sistemi Operativi
Moderatore Sistemi Operativi


Registrato: 17/10/06 22:24
Messaggi: 8453
Residenza: dentro una cassa sotto 3 metri di terra...

MessaggioInviato: 29 Gen 2010 19:07    Oggetto: Re: Per Anabasi Rispondi citando

anabasi ha scritto:
L'utente guest è stato introdotto in Mandriva soltanto con l'attuale versione, la 2010.0 e io fino a oggi non avevo mai avuto bisogno di utilizzarla.
Ho fatto un paio di esperimenti, sia con l'ambiente desktop Kde sia Lxde, e il risultato è stato identico al tuo: con il successivo riavvio (ma è sufficiente anche soltanto terminare la sessione e poi riprenderla) tutte le impostazioni vengono dimenticate. Probabilmente, questo comportamento è stato voluto a causa della natura stessa dell'utenza guest: un utilizzo saltuario e temporaneo effettuato da persone differenti.

Da l'idea di un utente guest tipo quello inserito in Ubuntu, che è preimpostato apposta per resettare tutto a ogni login Think
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
linguist
Semidio
Semidio


Registrato: 09/02/08 22:27
Messaggi: 449
Residenza: ITALIA ma vorrei essere altrove, davvero non qui.

MessaggioInviato: 30 Gen 2010 00:33    Oggetto: Re: Per Anabasi Rispondi citando

anabasi ha scritto:
In MCC -> "Sistema" -> "Localizzazione" -> "Impostazioni locali per il sistema" ("Manage Localization Your System") -> "Scegli una lingua da utilizzare" non cliccare sul pulsante "Avanzato". Anche nel mio caso, se lo faccio, ottengo una nuova finestra "Codifica per vecchia compatibilità - non UTF8", ma non ho mai avuto necessità di impostare alcunché in quella finestra. Limitati a controllare che in "Scegli una lingua da utilizzare" sia selezionato "Italiano" (se è indicato) e procedi cliccando su "Avanti".
Se non ottieni la localizzazione in italiano, significa che mancano i relativi pacchetti e li devi scaricare con il seguente comando, dato da terminale come root:
Codice:
 urpmi it_IT


Procedura effettuata con ingresso da utente root, ma la console espone il seguente messaggio:
"locale: Cannot set LC_CTYPE to default locale: No such file or directory, locale: Cannot set LC_MESSAGES to default locale: No such file or directory
locale: Cannot set LC_ALL to default locale: No such file or directory. [root@localhost - ] urpmi it_IT
perl: warning: Setting locale failed
perl: warning: Please check that your locale setting:

Language = "it_IT.UTF-8:it",
LC_ALL = (unset) ,
LC_PAPER = "it_IT.UTF-8:it" ,
LC_ ADDRESS = "it_IT.UTF-8" ,
LC_MONETARY = "it_IT.UTF-8" ,
LC_SOURCED = "1" ,
LC_NUMERIC = "it_IT.UTF-8" ,
LC_TELEPHONE = "it_IT.UTF-8" ,
LC_MESSAGES = "it_IT.UTF-8" ,
LC_IDENTIFICATION = "it_IT.UTF-8" ,
LC_COLLATE = "it_IT.UTF-8" ,
LC_MEASUREMENT= "it_IT.UTF-8" ,
LC_CTYPE = "it_IT.UTF-8" ,
LC_TIME= "it_IT.UTF-8" ,
LC_NAME= "it_IT.UTF-8" ,
LANG = "it_IT.UTF-8" ,
are supported and installed on your system.
perl: warning: Falling back to the standard locale ("C") .
No package named it_IT

Shocked

anabasi ha scritto:

Dopo aver fatto questo, molto probabilmente dovrai ripetere la procedura MCC -> "Sistema" -> "Localizzazione" -> "Impostazioni locali per il sistema" -> "Scegli una lingua da utilizzare" e selezionare "Italiano".


Fatto, ma non risultano pacchetti di lingua dai quali scegliere, evidentemente secondo quanto riportato sopra, il pacchetto lingua italiana non risulta.

anabasi ha scritto:
Io ho avuto tutto in italiano fin dall'installazione, senza fare niente. Però io ho installato Mandriva con Kde e soltanto da poco ho aggiunto Lxde per vedere com'è e poterti seguire. Però Mandriva con Kde e Lxde non sarà mai perfettamente uguale a Mandriva con il solo ambiente Lxde: per farti un esempio, tutti i programmi dell'ambiente Kde sono accessibili anche da Lxde e viceversa.


Può darsi che nella interfaccia Lxde non sia precaricato, d'altra parte per alleggerire bisogna rinunciare a qualcosa. Come ti ho detto il fatto che sia in inglese non costituisce un problema. L'importante è che funzioni. Ho installato Foxit Reader per i file .pdf, ho tentato di scaricare un programma per visualizzare le immagini su disco, ma quello scelto dalla lista di quelli compatibili non sembra sia possibile installarlo a causa di incompatibilità di librerie.

Veniamo adesso alla scheda di rete wireless.
Da MCC quando vado ad impostare una nuova interfaccia di rete e seleziono Wireless mi si chiede di scegliere wlan0. RaLink RT2561/RT61 802.11g PCI che è la scheda Sitecom. Ebbene dopo aver inserito il CD con Mandriva, come richiesto dal sistema, un messaggio mi informa che mancano dei pacchetti, nello specifico rt61 firmware, mi indica il file binario rt2661 assente dalla directory /lib/firmware, mi comunica un indirizzo http://rt2x00.serialmonkey.com/ , ma all'indirizzo non trovo quanto mi occorre. Allora cerco sul sito della RaLink e trovo la directory per Linux, scarico il file 2009_0123_RT61_LINUX_STA_v1.1.2.3.tar.bz nella cartella /lib/firmaware, vi clicco sopra ed il sistema mi chiede con quale applicaziona aprirlo. Penso ad MCC, ma qui mi perdo, perché non ottengo risultati. Sarò fuori strada? Suggerimenti in proposito? Confuso

'sto linux mette a dura prova la pazienza dei neofiti come me. Spero che con Ubuntu le cose si siano semplificate in materia di aggiornamenti. Think
Top
Profilo Invia messaggio privato
linguist
Semidio
Semidio


Registrato: 09/02/08 22:27
Messaggi: 449
Residenza: ITALIA ma vorrei essere altrove, davvero non qui.

MessaggioInviato: 31 Gen 2010 20:15    Oggetto: Una considerazione o due Rispondi citando

Spero di non dire corbellerie, ma penso che se decomprimo il file in discussione con winrar che ho su Xp e poi in qualche modo trasferisco il file decompresso sul portatile con Mandriva nella cartella giusta, dovrei poter installare i driver per la scheda di rete wireless, oppure se scarico rar per linux sul portatile con Mandriva le cose potrei farle in locale, ossia direttamente in Mandriva. Giusto? Think

Inoltre, leggevo sulla guida di Mandriva KDE che mi hai indicato che devo indicare il punto di montaggio del lettore floppy o di una pendrive. Il problema è che la guida dice che inserita la pendrive compare l'icona sul desktop, come ho potuto vedere anche su Ubuntu o Puppy in RAM, solo che lì era sufficiente cliccare sull'icona comparsa con il tasto destro del mouse e scegliere mount. Ma sul Mandriva Lxde se cerco di aprire il dischetto nel lettore floppy non riesco a vedere i file contenuti. A questo punto mi chiedo se non c'entrino le eventuali differenze di formattazione. Think
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 01 Feb 2010 07:51    Oggetto: Re: Per Anabasi Rispondi citando

linguist ha scritto:

No package named it_IT

Apri MCC -> "Gestione software" -> "Installa e rimuovi software" e in "Cerca" digita la stringa it_IT. Non ottieni nessun risultato? Nemmeno myspell-it_IT? Se ottieni qualcosa, selezionando ciascuna voce, nella finestra sottostante comparirà una spiegazione delle funzioni del pacchetto; installa la voce relativa alla localizzazione, se c'è, oppure posta qui le voci che ottieni (se ce n'è qualcuna).
Se non ottieni nemmeno un risultato, si dovrebbe ipotizzare che la procedura di aggiunta delle fonti ufficiali e PLF dal sito easyurpmi non sia andata a buon fine. In questo caso, occorrerebbe ripeterla, ma con la procedura manuale.
Va su easyurpmi e clicca su "passa alla vecchia interfaccia" (è nella prima riga). Seleziona la versione (2010.0), architettura (i586) e packet manager (urpmi). Non selezionare "Select the mirror separately for every source". Clicca su "Procedi al passo 2".
Nella pagina successiva, seleziona tutte le fonti, mettendo la spunta a tutte le caselle, sia per "Official" che per "Penguin Liberation Front" e nei due menù a scomparsa seleziona un server, evitando quelli situati in altri continenti. Clicca su "Procedi al passo 3".
Da terminale, come root, dà il seguente comando, in modo da ripulire la configurazione di urpmi:
Codice:

urpmi.removemedia -a


Poi copia/incolla nel terminale ogni comando che è apparso nella finestra del sito. Ognuno è composto da due righe: copia ed esegui un comando per volta, aspettando che il terminale ti dia il prompt prima di dare il successivo.
Se, per ipotesi, ottieni qualche messaggio d'errore, ripeti l'operazione dall'inizio, ripulendo la lista e scegliendo altri mirror.
A operazione ultimata, dovrai ripetere l'aggiunta delle fonti MIB, se lo vorrai: non sono indispensabili.


linguist ha scritto:

ho tentato di scaricare un programma per visualizzare le immagini su disco, ma quello scelto dalla lista di quelli compatibili non sembra sia possibile installarlo a causa di incompatibilità di librerie.

Non hai Image Viewer per aprire le immagini (.jpg .png eccetera)?
E' un programma semplice, probabilmente non dotato di molte funzionalità (assomiglia molto al corrispondente programma di Windows Xp), ma questo è il prezzo che si deve pagare per la leggerezza del sistema.


L'ultima modifica di anabasi il 10 Mar 2011 00:01, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 01 Feb 2010 08:00    Oggetto: Re: Per Anabasi Rispondi citando

linguist ha scritto:

2009_0123_RT61_LINUX_STA_v1.1.2.3.tar.bz

bzip2 e gzip sono due algoritmi di compressione dati, che vengono abitualmente usati insieme al software tar, il quale permette di creare file utili per l'archiviazione.
Di solito, quindi, troverai file con estensione .tar.bz2 oppure .tar.gz
Puoi scompattarli in due modi: grafico o da riga di comando. Lxde ha in dotazione un programma, chiamato Xarchiver: basta cliccare sull'icona dell'archivio, come per aprirlo, e verrà lanciato Xarchiver, che ti permetterà di estrarre l'archivio in una cartella.

Per farlo da linea di comando:
portati nella cartella in cui hai salvato l'archivio, con il comando:
Codice:

cd percorso-della-cartella


Per esempio, se hai salvato sulla scrivania (attenzione alle maiuscole):
Codice:

cd /home/tuo_nome_utente/Scrivania


Se l'archivio è un .tar.bz2
Codice:

tar -jxvf nomedelfile.tar.bz2


Se l'archivio è un .tar.gz
Codice:

tar -zxvf nomedelfile.tar.gz

Otterrai una cartella, che potrai spostare dove vorrai. E' utile dare una lettura a eventuali file di testo ("readme" o simili) presenti nella cartella, per controllare se ci sono istruzioni particolari da seguire.
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 01 Feb 2010 12:53    Oggetto: Re: Per Anabasi Rispondi citando

linguist ha scritto:

'sto linux mette a dura prova la pazienza dei neofiti come me.

Considera che stai cercando di far "digerire" una distribuzione attuale (anche se con un ambiente desktop alleggerito) a un laptop piuttosto vecchiotto, e inoltre stai cercando di far "digerire" al laptop e a Mandriva una scheda di rete wireless PCMCIA...
Immagina cosa succederebbe se tu tentassi di installare sulla stessa macchina un S.O. Windows attuale. Wink

linguist ha scritto:

Spero che con Ubuntu le cose si siano semplificate in materia di aggiornamenti. Think

Gli aggiornamenti in Mandriva sono facilissimi, eseguibili in modo grafico così come con Ubuntu o altre distro. L'unica cosa un po' inusuale, rispetto a Ubuntu, è l'utilizzo di un metapacchetto da scaricare da easyurpmi per configurare le fonti in modo facilitato. Tra l'altro, è la stessa procedura utilizzata da molti utenti per Opensuse.

Per quanto riguarda il montaggio del floppy, stasera potrò fare qualche prova e ti farò sapere.

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
anabasi
Amministratore
Amministratore


Registrato: 21/10/05 00:58
Messaggi: 12562
Residenza: Tra Alpi e Tanaro

MessaggioInviato: 01 Feb 2010 20:15    Oggetto: Rispondi citando

Ciao

Ho provato a montare il lettore floppy utilizzando il file manager di Lxde (PCMan): occorre un click destro sulla voce "lettore floppy" (situata nella barra laterale sinistra di PCMan) e quindi selezionare "Monta file system". In effetti anche a me, dopo una decina di secondi, dà un messaggio di errore.
Ma se chiudo la finestra di errore e con il file manager vado in /media e apro la cartella "floppy", ho comunque accesso al contenuto del floppy, sia in lettura che in scrittura.
E' probabile che lo stesso accada anche a te: PCMan monta il floppy, ma dà un messaggio di errore pur permettendo di accedere al contenuto del floppy. Non, però, direttamente ma "passando" per la path /media/floppy.

Purtroppo, questo malfunzionamento di PCMan fa sì che non lo si possa utilizzare per smontare il floppy, a lavoro terminato: infatti, se riprovi con il click destro sulla voce "lettore floppy", vedrai che il menù propone il montaggio e non lo smontaggio, perché per PCMan (erroneamente) il lettore floppy non è montato.
Occorre smontare il floppy da terminale, come utente normale, con il comando:
Codice:

umount -v /media/floppy

L'opzione -v (verbose mode) ti permetterà di leggere un messaggio di conferma dell'avvenuto smontaggio.
Top
Profilo Invia messaggio privato
linguist
Semidio
Semidio


Registrato: 09/02/08 22:27
Messaggi: 449
Residenza: ITALIA ma vorrei essere altrove, davvero non qui.

MessaggioInviato: 03 Feb 2010 01:50    Oggetto: Rispondi

anabasi ha scritto:
Ciao

Ho provato a montare il lettore floppy utilizzando il file manager di Lxde (PCMan): occorre un click destro sulla voce "lettore floppy" (situata nella barra laterale sinistra di PCMan) e quindi selezionare "Monta file system". In effetti anche a me, dopo una decina di secondi, dà un messaggio di errore.
Ma se chiudo la finestra di errore e con il file manager vado in /media e apro la cartella "floppy", ho comunque accesso al contenuto del floppy, sia in lettura che in scrittura.
E' probabile che lo stesso accada anche a te: PCMan monta il floppy, ma dà un messaggio di errore pur permettendo di accedere al contenuto del floppy. Non, però, direttamente ma "passando" per la path /media/floppy.

Purtroppo, questo malfunzionamento di PCMan fa sì che non lo si possa utilizzare per smontare il floppy, a lavoro terminato: infatti, se riprovi con il click destro sulla voce "lettore floppy", vedrai che il menù propone il montaggio e non lo smontaggio, perché per PCMan (erroneamente) il lettore floppy non è montato.
Occorre smontare il floppy da terminale, come utente normale, con il comando:
Codice:

umount -v /media/floppy

L'opzione -v (verbose mode) ti permetterà di leggere un messaggio di conferma dell'avvenuto smontaggio.


Questa parte riesce anche a me nello stesso identico modo.


In merito ai pacchetti lingua ancora nessun risultato. In MCC Le fonti scelte dai siti che mi hai indicato risultano abilitate e accanto a queste il sistema ha messo la spunta su Updates
FTP main_updates
FTP non-free_updates
FTP plf-free
FTP plf_nonfree

Per tutte le altre invece c'è la spunta sull'abilitazione:
FTP main_backports
FTP contrib
FTP contrib_backports
FTP main
FTP non-free
FTP non-free_backports
FTP plf-free_backports
FTP plf-nonfree_backports

rimuovo le fonti come indicato da te e riprovo nuovamente ad aggiungerle da easyurpmi. Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Linux Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi