Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
L'azienda col copyright del 97% dello scibile umano
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 30 Set 2014 21:00    Oggetto: L'azienda col copyright del 97% dello scibile umano Rispondi citando

Leggi l'articolo L'azienda col copyright del 97% dello scibile umano
Vanta di possedere il diritto d'autore persino su testi, immagini e musica che ancora devono essere creati.


 

 

Segnala un refuso
Top
dragonand
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 30/03/06 15:32
Messaggi: 179

MessaggioInviato: 30 Set 2014 23:10    Oggetto: Rispondi citando

Sempre che gli eredi di Jonathan Swift non decidano di far loro causa per l'idea. Laughing
Teorema della scimmia instancabile

Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato
zero
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/03/08 17:34
Messaggi: 1214

MessaggioInviato: 01 Ott 2014 07:10    Oggetto: Rispondi citando

PS: il testo di questo articolo e' stato generato da Qentis. Ogni diritto e' riservato

Very Happy Very Happy Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato
{humbec}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Ott 2014 10:54    Oggetto: Rispondi citando

Un modo interessante per farsi pubblicità.
In quanto al copyright, bisogna prima aver depositato il testo e poi aver pagato per il deposito; quanto costerebbe (perché sicuramente non lo hanno fatto) depositare tutti i testi che generano?
Non credo che nemmeno il pil russo potrebbe paragonarsi al costo...
Infine, se veramente fosse possibile una cosa del genere beh, credo che qualche casino verrebbe fuori, perché interverrebbero gli Stati in difesa dei cittadini...
Top
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Ott 2014 11:15    Oggetto: Rispondi citando

facciamo 2 conti, magari solo per le immagini, ipotizzando che il risultato non sia dissimile per le altre tipologie. 800*1000=800000 pixel=posizioni, se le immagini fossero in bianco e nero (NB non scala di grigi, solo 2 colori, bianco e nero) ci sarebbero 2 elevato a 800000 combinazioni, cioè circa 10 elevato a 240823, se avesse realizzato anche solo l'1 per cento di questa cifra sarebbe a 10 elevato a 240821! Nell'universo ci sono meno di 10^100 (probabilemente) o 10^1000 (sicuramente) particelle... questo mi fa propendere verso la scarsa sostenibilità delle argomentazioni della Qentis... magari sbaglio i conti, ma anche a "lume di naso" l'argomentazione mi sembra una coglioneria!
Top
{Giampaolo Maria Leproni}
Ospite





MessaggioInviato: 01 Ott 2014 23:26    Oggetto: Rispondi citando

Déja vu: ricorda i 'mulini a parole' di Fritz Leiber nel romanzo 'Le argentee teste d'uovo (The Silver Eggheads)' del 1961.
Top
ilmanowar
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 06/08/07 06:31
Messaggi: 100

MessaggioInviato: 01 Ott 2014 23:45    Oggetto: Rispondi citando

In effetti dai conti si deduce un costo spropositato anche solo per l'immagazzinamento dei dati.

Ma se consideriamo che i dati possono essere salvati usando un qualsiasi algoritmo e se questo algoritmo è un generatore di tutte le combinazioni possibili di una lista-dizionario, allora si potrebbe salvare e proteggere la coppia algoritmo + il dizionario ad un costo contenuto.

Come diceva l'articolo sembra più una critica a minare la legge sul diritto d'autore.
Top
Profilo Invia messaggio privato
colemar
Semidio
Semidio


Registrato: 17/08/10 23:44
Messaggi: 368

MessaggioInviato: 02 Ott 2014 07:52    Oggetto: Rispondi citando

È ovviamente una provocazione.

A parte il costo e il tempo necessario a generare tutte le possibili combinazioni di uno scritto o un immagine sufficientemente grandi, è chiaro che generare (meccanicamente o no) tutti questi files non produce nulla di utile per nessuno, infatti le opere con un contenuto di valore (valore sociale, artistico, tecnico, insomma un opera che interessi a qualcuno) rimangono disperse nella massa delle opere inutili (il proverbiale ago nel pagliaio).
Finché non si individua una precisa opera, descrivendone il significato e la possibile funzione, la situazione rimane equivalente a quella che precedeva la generazione dei files: dato X, tutte le opere di lunghezza minore di X sono già esistenti, per il solo fatto di essere basate su un alfabeto finito; si tratta "solamente" di individuare quelle buone!
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Roberto}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Ott 2014 15:43    Oggetto: Rispondi citando

Se davvero possiedono elevata potenza di calcolo la usino per aiutare la ricerca in qualcosa di utile per l'umanità e non per ciarlanate assurde. D'altra parte da un paese che spara cani nello spazio e ha prodotto il più grave cataclisma nucleare al mondo cosa diavolo mai potremmo pretendere?
Top
{ranx}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Ott 2014 17:56    Oggetto: Rispondi citando

aspettiamo che arrivino al 100 per cento e poi dichiariamo fuorilegge il copyright a livello mondiale :)
Top
{Giovanni}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Ott 2014 18:09    Oggetto: Rispondi citando

Scusate ma manca qualcosa: la registrazione del copyright. Tutti quei milioni (miliardi) di combinazioni, per poter dimostrarne la precedenza, vanno registrate con esborsi miliardari, altrimenti chiunque potrebbe dire di aver creato a casetta sua un testo, una canzone, un'immagine prima dell'autore reale...
Top
Zievatron
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 22/12/10 23:36
Messaggi: 3234

MessaggioInviato: 02 Ott 2014 18:33    Oggetto: Rispondi citando

Sarà una provocazione, ma i troll di brevetti e copyright esistono davvero e bisognerebbe colpirli duramente. Twisted Evil
Top
Profilo Invia messaggio privato
Gladiator
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 05/12/10 20:32
Messaggi: 8963
Residenza: Purtroppo o per fortuna Italia

MessaggioInviato: 04 Ott 2014 13:14    Oggetto: Rispondi citando

Questa puzza veramente di bufala, almeno nei termini proclamati dall'azienda e dal cofondatore ma, se anche ci fosse un minimo fondo di verità, sarebbe imperativo agire immediatamente per bloccare in modo definitivo e certo questo progetto.
In ogni caso sarebbe veramente giunto il momento di rivedere profondamente qualsiasi legislazione sul diritto d'autore in modo da difendere solo e soltanto il vero autore dell'opera (autore umano ovviamente) e nessun altro.
Top
Profilo Invia messaggio privato
lemorlenny
Mortale adepto
Mortale adepto


Registrato: 18/10/12 17:47
Messaggi: 38

MessaggioInviato: 10 Ott 2014 09:16    Oggetto: Rispondi citando

Di solito si parla di proprietà 'intellettuale' ed a meno che non si consideri un computer intelligente non credo che un software di elaborazione random si possa considerare tale.
In caso contrario NUCLEARIZZARE!.
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Script Box}
Ospite





MessaggioInviato: 30 Apr 2015 20:51    Oggetto: Rispondi

"Qentis" è un sito-bufala.
link
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi