Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Silenzio stampa anche su Zeus News
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al Caffe' Corretto
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
{CB}
Ospite





MessaggioInviato: 09 Lug 2010 20:05    Oggetto: mmhhmmmhhhmmhhh Rispondi citando

mmhhmmmhhhmmhhh

(scusate, mi sono imbavagliato)
Top
{HS}
Ospite





MessaggioInviato: 10 Lug 2010 07:47    Oggetto: Certo che Zeus News può fare un comunicato così Rispondi citando

Certo che Zeus News può fare un comunicato del genere.

Cosa c'entra, come obbiettano alcuni commenti, che non è una notizia d'informatica, telefonia, ecc. ecc.

E' un comunicato di (proprio) sciopero, non una notizia.
Sta a vedere che ora un sito d'informazione non può scioperare contro una proposta di legge che vuole imbavagliare l'informazione, e non può scrivere sul sito che sta facendo tale sciopero.
Top
ioSOLOio
Amministratore
Amministratore


Registrato: 12/09/03 18:01
Messaggi: 16342
Residenza: in un sacco di...acqua

MessaggioInviato: 10 Lug 2010 13:16    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:
Sì, il teorema è gratificante dal punto di vista logico ma hai mai sentito un vero silenzio? Fa molta più paura del rumore continuo, incessante, monotono e ridondante nel quale siamo immersi.

Fare ancora più chiasso non informa, fa solo sentire che qualcuno non è d'accordo su qualcosa. Rumore nel rumore, niente di più.


chiaro che chiasso non deve significare solo casino, rumore di fondo.
Chiasso inteso come perseverare nel dare la notizia, informare a oltranza.
Ove il silenzio -per quanto "assordante"- a volte fa il gioco di chi vorrebbe passare sotto silenzio.

Comunque ho compreso il tuo ragionamento
Top
Profilo Invia messaggio privato
Ermengarda Categna
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 31/03/08 15:20
Messaggi: 2414
Residenza: torino

MessaggioInviato: 10 Lug 2010 13:22    Oggetto: Rispondi citando

Pieno accordo con la scelta di Zeus! Ahrahr
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20672
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 10 Lug 2010 16:48    Oggetto: Rumoreggiare silenziosamente. Rispondi citando

ioSOLOio ha scritto:
chiaro che chiasso non deve significare solo casino, rumore di fondo.
Chiasso inteso come perseverare nel dare la notizia, informare a oltranza.
Ove il silenzio -per quanto "assordante"- a volte fa il gioco di chi vorrebbe passare sotto silenzio.

Comunque ho compreso il tuo ragionamento
Beh, qui si tratta di una cosa fuori dal comune, non è tanto un "silenzio assordante" (che in sé è un bell'ossimoro, oggi tanto di moda) ma un "silenzio" voluto, carico di precisazioni. Perché se i giornali non sono usciti è però vero che questo è stato accompagnato da comunicati radio e video sulle televisioni pubbliche e private. E questi comunicati descrivevano le ragioni della categoria ricordando al contempo l'origine della protesta.

Credimi, questo sciopero non è arrivato all'ultimo momento. Già da settimane se ne parlava in tivù e sulla carta stampata, si parlava del dissenso contro questa legge bavaglio, dissenso che proveniva non solo dalla categoria dei giornalisti.
Questo sciopero è stato un segnale forte, un dire: "Guardate che le nostre non sono solo parole".

Nessun regime, almeno in occidente, potrebbe trovare vantaggio nell'azzeramento della carta stampata. Una serie continua di scioperi e di iniziative "reali" minerebbero la credibilità a livello internazionale, non so se il cavaliere che tanto si fa vanto di essere apprezzato portavoce del Paese troverebbe questa continua protesta, utile al suoi personale interesse.

Del resto, ce lo insegna anche la storia. Se gli scioperi non avessero alcun effetto perché le controparti farebbero tanta resistenza per poi cedere? Per spirito umanitario? Per generosità?
Non vedi che la dirigenza della FIAT pare stia cercando di bypassare il diritto di sciopero con accordi capestro?
Se togli il diritto di sciopero i giochi sono fatti. Non devi più lottare per ottenere quello che vuoi dalla controparte, hai in pugno il mondo.
Dunque., lo sciopero (che viene pagato anche dal lavoratore con una bella decurtazione sullo stipendio) è e resta a tutt'oggi uno strumento significativo. Rinunciarvi per non fare brutta figura davanti ai benpensanti è quantomeno sciocco. Se non suicida.

Sai invece dove continua a persistere un silenzio veramente dannoso?
Qual è la condizione attuale dei terremotati de l'Aquila? In quale stato versa il dissesto idrogeologico del nostro paese? E la situazione dei rifiuti in Campania? Potrei continuare all'infinito.

Questo è un vero "silenzio dell'informazione" che fa male anche all'informazione e alla sua credibilità oltre che alla gente e al Paese tutto.
So che questo piccolo episodio, questo sciopero della stampa può sembrare uno sputo nell'oceano del disinteresse collettivo.
Credi però che rafforzare il rumore intorno alla questione avrebbe cambiato il livello d'attenzione dell'opinione pubblica?

Io invece osservo una cosa che forse è ancora più interessate, perché l'opinione pubblica è capricciosa e da un momento all'altro può rovesciare i termini della questione.
Io osservo le contromosse del potere, quelle che vengono mostrate in TV. Sì, lo so che sono pura propaganda ma da queste dichiarazioni altisonanti, ossessive, ripetitive, totalmente assurde o solo improbabili cadono segni. Vi si può leggere molte cose, prima di tutto ciò che loro vogliono far credere alla gente per nascondere a se stessi e agli avversari, veri o presunti, quel che realmente pensano o vogliono fare. In tal modo vogliono dare di loro un'idea diversa da quella che realmente è anche se alla gente non gliene frega niente degli intrighi di palazzo e delle crisi di coalizione.
Si potrebbero in effetti analizzare i loro comportamenti in tivù, i loro messaggi alla gente, e trarne informazioni nascoste, esattamente come fanno gli investigatori sulla scena del delitto.

In parole povere, semplificando, si può dire che più si inquietano, più rispondono in tivù (strumento principe del "Principe"), più ti informano sul loro stato d'animo e sulla loro paura.
Di perdere tutto.
Le parole del premier, ad esempio, sono tutte orientate all'ottimismo, malgrado l'evidenza dei fatti e della assurdità delle sue affermazioni. Più ancora i suoi portavoce e i suoi sodali mostrano irrequietezza, una inquietudine che non promette nulla di buono, continuano ad attaccare un nemico inesistente, una opposizione già deceduta in culla.

La cosa più grave è che siamo alla fine di un periodo storico ma non so se ci troviamo al contempo all'inizio di un altro.
Temo il vuoto. L'anarchia che precederà una nuova svolta verso il nulla di una frammentazione che finirà per ridurci ad un mucchio di niente, una discarica a cielo aperto dove a prevalere saranno le mafie internazionali.

Fuggiremo dall'Italia come hanno fatto, dal loro paese gli albanesi, i cinesi e gli africani che sono fuggiti dalla fame, dalla guerra e dalle persecuzioni?

Quest'ultima forma di protesta, ripeto, non è stato un silenzio inutile. E' stato, piuttosto molto più ricco di informazioni utili a capire il problema di quanto sarebbe stato se i giornali fossero usciti con la solita indebolita capacità di farsi leggere da gente distratta dalla tivù.

Eppure leggere un giornale è un'avventura fantastica. Ogni giorno i quotidiani si riempiono di notizie, informazioni, cultura. Tutte cose preziose non solo per formarci un'opinione sulle cose ma anche per comprendere che non esiste solo quello che conosciamo e che ci interessa.
Ma come può un presidente del consiglio invitare la gente a non leggere i giornali? Dopo che ha saccheggiato tutte le risorse pubblicitarie ammazzando la carta stampata?
Oggi, purtroppo, sono scomparsi gli editori puri. Chi investe nell'informazione lo fa senza sapere un accidente di informazione. E nemmeno gliene importa. Al massimo può provare interesse per promuovere i propri interessi economici o politici orientando la linea del giornale o della rivista.
Se la stampa in Italia è ancora leggibile, se ancora conserva un po' di qualità è solo grazie alla generazione di giornalisti e di professionisti che hanno cercato di garantire un minino di etica nella propria professione.
Il resto è quel che vediamo in tivù. Pane e aria fritta.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ermengarda Categna
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 31/03/08 15:20
Messaggi: 2414
Residenza: torino

MessaggioInviato: 10 Lug 2010 17:57    Oggetto: Rispondi citando

Se osassi, riporterei il fatto che, senza nemmeno un brivido, il tg ha appena diffuso un parere elargito in giornata da berlusconi sulla libertà di stampa: non sarebbe, a suo dire, "assoluta". Ora, é vero che non abbiamo neanche la libertò di parola, se ciò che diciamo é offensivo, lesivo, falso etc (se do del ********* o del ####### a qualcuno davanti a testimoni, posso aspettarmi di passare qualche guaio: e a pieno diritto! Peggio se lo scrivo e corredo, magari, di calunnie); in questo senso, l'affermazione in sé potrebbe persino essere corretta. Ma questo non é il senso della frase, così come é stata pronunciata da quel desso; seguivano infatti dissertazioni sulla stampa di sinistra e le sue intenzioni. Ora, esistendo alcuni specifici reati che si possono compiere a mezzo stampa (la calunnia, prima degli altri), troverei saggio sanzionarli quando si presentino e lasciare in pace il resto del mondo; ma un reato va giudicato, e non sia mai che un giudice non ravvisi l'intento calunnioso in un'affermazione che turba invece il presunto calunniato!

Insomma, sono passati i tempi di chi diceva, non condivido ciò che dici, ma mi farò uccidere perché tu sia libero di dirlo. A Maggior ragione, approvo il silenzio stampa di Zeus...
Top
Profilo Invia messaggio privato
ioSOLOio
Amministratore
Amministratore


Registrato: 12/09/03 18:01
Messaggi: 16342
Residenza: in un sacco di...acqua

MessaggioInviato: 11 Lug 2010 15:18    Oggetto: Re: Rumoreggiare silenziosamente. Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:
un "silenzio" voluto, carico di precisazioni. Perché se i giornali non sono usciti è però vero che questo è stato accompagnato da comunicati radio e video sulle televisioni pubbliche e private. E questi comunicati descrivevano le ragioni della categoria ricordando al contempo l'origine della protesta.

[...]

ovviamente
avevo postato l'altra scelta per -come detto subito- portare spunti di riflessioni alla discussione
Pur comprendendo e in buona parte condividendo le motivazioni del silenzio/sciopero dell'informazione.
E pur se ritengo buona parte dell'informazione (di ogni colore) spesso ben inadeguata a informare.


Silent Runner ha scritto:

Del resto, ce lo insegna anche la storia. Se gli scioperi non avessero alcun effetto perché le controparti farebbero tanta resistenza per poi cedere? Per spirito umanitario? Per generosità?
Non vedi che la dirigenza della FIAT pare stia cercando di bypassare il diritto di sciopero con accordi capestro?
Se togli il diritto di sciopero i giochi sono fatti. Non devi più lottare per ottenere quello che vuoi dalla controparte, hai in pugno il mondo.
Dunque., lo sciopero (che viene pagato anche dal lavoratore con una bella decurtazione sullo stipendio) è e resta a tutt'oggi uno strumento significativo. Rinunciarvi per non fare brutta figura davanti ai benpensanti è quantomeno sciocco. Se non suicida.

lo sciopero è un sacrosanto diritto, ci mancherebbe !
E assieme ai sindacati è stato specie un tempo un ottimo mezzo per far valere le proprie ragioni e conquistare diritti.
E' anche vero che spesso lo sciopero viene usato in maniera palesemente politica da questo o quel sindacato per fare "politica"
Ma questa è una altra storia (sul significato dei sindacati, non sul significato e utilità e doverosa libertà di sciopero)



Silent Runner ha scritto:

Sai invece dove continua a persistere un silenzio veramente dannoso?
[..] Potrei continuare all'infinito.

Questo è un vero "silenzio dell'informazione" che fa male anche all'informazione e alla sua credibilità oltre che alla gente e al Paese tutto.

appunto....dove è in tutti quei tanti e tanti casi l'informazione?
Li non sono interessati a essere liberi di parlarne? Non è una informazione che fa notizia e dunque merita di essere raccontata?


Silent Runner ha scritto:

So che questo piccolo episodio, questo sciopero della stampa può sembrare uno sputo nell'oceano del disinteresse collettivo.
Credi però che rafforzare il rumore intorno alla questione avrebbe cambiato il livello d'attenzione dell'opinione pubblica?

no, non lo credo....perchè l'opinione pubblica è "foglie sospinte dal vento"...ora in una direzione, tra poco magari in una altra...
L'informazione dovrebbe essere avulsa dall'obiettivo di catturare subito tanta audience (ma è ovvio che occorra vendere, fare utili, ecc.)



Silent Runner ha scritto:

Io invece osservo una cosa che forse è ancora più interessate, perché l'opinione pubblica è capricciosa e da un momento all'altro può rovesciare i termini della questione.
Io osservo le contromosse del potere [...]

l'opinione pubblica vive di "subito"....si accende per una causa per poi passare a quella successiva...è il reality, quello della vita non si discosta molto da quello televisivo




Forse lo è sempre un po' stata, non so...ma ho impressione che lo sarà sempre di più....una guerra tra poveri, l'un contro l'altro armato per conquistarsi la sopravvivenza...
..magari anche al ribasso perchè scioperare deve poter essere un diritto, nella speranza che non diventi un lusso che in pochi si potranno permettere
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20672
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 11 Lug 2010 17:43    Oggetto: Rispondi citando

Come vorrei, certi giorni, avere torto su tutto.
Sbagliarmi in pieno, con il mio pessimismo.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
{lia}
Ospite





MessaggioInviato: 12 Lug 2010 01:04    Oggetto: mi avete confermato la stima che ho di voi Rispondi citando

Vi seguo da tanti anni, ma non sono abituata a scrivere commenti. Però stavolta voglio farlo, perché la legge in discussione ("discussione"?) al Parlamento mi sta preoccupando parecchio. Non pensavo che vi sareste uniti allo sciopero del silenzio data la particolarità della vostra testata, ma, come è successo tante altre volte, siete riusciti a sorprendermi piacevolmente. E di questo... posso ringraziarvi?
Top
{Francesco}
Ospite





MessaggioInviato: 12 Lug 2010 08:14    Oggetto: Faccio sciopero anch'io Rispondi citando

Io invece, proseguiro' lo sciopero non comprando i giornali per un'altra settimana. E faro' cosi per ogni altro eventuale sciopero dei giornalisti.
Top
merlin
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 15/03/07 23:32
Messaggi: 2421
Residenza: Kingdom of Camelot

MessaggioInviato: 12 Lug 2010 09:35    Oggetto: Re: Faccio sciopero anch'io Rispondi citando

{Francesco} ha scritto:
Io invece, proseguiro' lo sciopero non comprando i giornali per un'altra settimana. E faro' cosi per ogni altro eventuale sciopero dei giornalisti.

Sì, ma tieni presente che ornai è solo uno dei tanti aspetti della continua ed eterna compagna elettorale dell'una come dell'altra parte.
La cosa grave a mio modestissimo parere non è tanto che i giornalisti si siano schierati (ormai ci siamo abituati da tempo e non allergizza più di tanto) quanto che abbiano fatto finta di spiegare il "silenzio" per continuare la suddetta campagna elettorale durante il periodo di automordacchia.

Ed è cosa grave perché la dice lunga sulla considerazione in cui viene tenuto il popolo dei lettori abituali, non tutti ridotti in stato vegetativo dalle varie Isole e GG.FF.
Mi riferisco ovviamente ai tiggì ed a quei notiziari che usurpano il nome di "generalisti"; che poi generalisti non sono ma appunto espressione dei vari capianipolo redazionali.

Diverso il caso dei notiziari specifici, tecnico-scientifici e via discorrendo; in questo ultimo caso, l'astensione la leggo come espressione del pensiero personale di qualcuno (o di tutti) e non come messaggio "politico" più o meno coerente.
E le opinioni degli altri -su questo come su qualsiasi altro argomento- vanno comunque rispettate anche se non necessariamente condivise.
Top
Profilo Invia messaggio privato
ioSOLOio
Amministratore
Amministratore


Registrato: 12/09/03 18:01
Messaggi: 16342
Residenza: in un sacco di...acqua

MessaggioInviato: 12 Lug 2010 13:49    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:

Sbagliarmi in pieno, con il mio pessimismo.


[o.t.]

pessimismo e fastidio ?

[/o.t.]
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20672
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 12 Lug 2010 16:20    Oggetto: Rispondi citando

ioSOLOio ha scritto:
Silent Runner ha scritto:

Sbagliarmi in pieno, con il mio pessimismo.


[o.t.]

pessimismo e fastidio ?

[/o.t.]

Non posso rispondere. Ho indetto un silenzio stampa personale, dopo aver sentito le ultime di Berlusconi sulla libertà di stampa.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Ermengarda Categna
Dio maturo
Dio maturo


Registrato: 31/03/08 15:20
Messaggi: 2414
Residenza: torino

MessaggioInviato: 13 Lug 2010 06:23    Oggetto: Rispondi citando

Silent Runner ha scritto:
Non posso rispondere. Ho indetto un silenzio stampa personale, dopo aver sentito le ultime di Berlusconi sulla libertà di stampa.


Potresti rispondere per rebus, in modo da parlare senza parole e farti capire lo stesso. Ad esempio:
Silenced allespalle Help Grrr TapTap Furibondo martellato sparo
...credo che renderebbe abbastanza bene i concetti fondamentali, non trovi?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Silent Runner
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°
Supervisor sezione Chiacchiere a 360°


Registrato: 16/05/05 09:17
Messaggi: 20672
Residenza: Pianeta Terra

MessaggioInviato: 28 Ago 2010 17:36    Oggetto: Rispondi

No, non basterebbe.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Al Caffe' Corretto Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi