Indice del forum Olimpo Informatico
I Forum di Zeus News
Leggi la newsletter gratuita - Attiva il Menu compatto
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

    Newsletter RSS Facebook Twitter Contatti Ricerca
Esisteranno i Call center in Italia nel 2020?
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Zeus News
Ospite





MessaggioInviato: 30 Dic 2016 20:00    Oggetto: Esisteranno i Call center in Italia nel 2020? Rispondi citando

Leggi l'articolo Esisteranno i Call center in Italia nel 2020?
Con i 1.666 licenziamenti della sede di Roma di Almaviva si chiude un'epoca. Sopravviveranno i Call center?


 

 

Segnala un refuso
Top
{gammwell}
Ospite





MessaggioInviato: 30 Dic 2016 21:52    Oggetto: Rispondi citando

Nella mia esperienza i Call center non sono mai stati una buona interfaccia con l'azienda.
Ho spesso trovato persone poco competenti o svogliate, anche se qualche rara volta è accaduto il contrario.
Il parlare con persone che non sono responsabili del processo, è in sé una distorsione della comunicazione, a mio modo di vedere, e anche se oggi è diventata la regola, questo non significa che sia una cosa ben fatta.
Rimane comunque una spersonalizzazione della comunicazione, che trovo figlia dell'epoca spersonalizzata in cui viviamo.
Pollice verso.
Top
Maary79
Moderatrice Sistemi Operativi e Software
Moderatrice Sistemi Operativi e Software


Registrato: 08/02/12 12:23
Messaggi: 4714

MessaggioInviato: 30 Dic 2016 22:06    Oggetto: Rispondi citando

Oggi mi ha chiamato un Call center con la voce registrata, tra un po' nemmeno i rumeni vorranno più pagare.
E per l'assistenza post vendita, un sito con le relative faq, basta e avanza.
Top
Profilo Invia messaggio privato
zero
Dio minore
Dio minore


Registrato: 22/03/08 17:34
Messaggi: 870

MessaggioInviato: 31 Dic 2016 09:43    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Esisteranno i Call center in Italia nel 2020?
NO, saranno sostituiti da Watson (o simili).

Al momento i servizi offerti dai Call center sono due:
- assitenza tecnica
- vendita di prodotti o servizi

L'assistenza e' quasi sempre inutile, si vede benissimo che non conoscono il prodotto ma semplicemente leggono una lista di domande:
- IO: il decoder si e' rotto, sta facendo un fumo incredibile, ho dovuto aprire le finestre
- ASSISTENZA: controlli se il cavo e' inserito
- IO: fa' un fumo bestiale, cosa centra il cavo?
- ASSISTENZA: provi ad andare sul canale 100
(caso reale, condensato)

E sull'utilita' delle televendite... lasciamo perdere.
Top
Profilo Invia messaggio privato
jack.mauro
Eroe in grazia degli dei
Eroe in grazia degli dei


Registrato: 07/02/15 16:44
Messaggi: 84

MessaggioInviato: 31 Dic 2016 15:14    Oggetto: Rispondi citando

zero ha scritto:
- IO: il decoder si e' rotto, sta facendo un fumo incredibile, ho dovuto aprire le finestre
- ASSISTENZA: controlli se il cavo e' inserito
- IO: fa' un fumo bestiale, cosa centra il cavo?
- ASSISTENZA: provi ad andare sul canale 100


Rolling Rolling Rolling Rolling Rolling Rolling

Dovevi rispondere "Al posto di sky news vedo il canale del caminetto acceso"....
Top
Profilo Invia messaggio privato
{utente anonimo}
Ospite





MessaggioInviato: 31 Dic 2016 15:24    Oggetto: Rispondi citando

Sabrina Ferilli che fa un film"inchiesta" sul mondo delle tlc, con il marito che fa bonus cassa con i soldi con cui faccio mangiare le mie figlie è ridicolo.... comunque è colpa nostra. se quando risponde un operatore con accento straniero attaccassimo tutti i Call center rimarrebbero in Italia. Se invece di comprare frutta semimarcia a 0.99 da pseudofruttivendoli improvvisati comprassimo al giusto prezzo dal commerciante sotto casa, il crudo e il cotto invece che 2 etti 1 euro nella grande distribuzione, al giusto prezzo dal pizzicarolo dietro l angolo non succederebbero forse queste tragedie. Strade buie e deserte, disoccupati od occupati con stipendi in calo, 30enni senza piu' ambizioni sul divano della mamma.... sono tutte responsabilità nostre, del nostro inseguire a tutti i costi il low cost nell' abbigliamento, nell' alimentare, nelle tariffe salvo poi fare la fila x iphone 11 galaxy 13 , suv e tv 200 pollici 7k. La massa cerca risparmio e l' imprenditore comunque il profitto, tagliando spese e qualità del servizio fornito. firmato Taz
Top
{W}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Gen 2017 14:16    Oggetto: Rispondi citando

In primis, vorrei segnalare che il film si chiama "Tutta la vita davanti" ed é ispirato al libro di Michela Murgia "Il mondo deve sapere" sull'esperienza dell'autrice in un Call center, da cui ha tratto parecchi spunti per uno dei personaggi principali, ma non é ambientato esclusivamente in un Call center.

Detto questo, vorrei aggiungere qualche parola perché io in un Call center ci lavoro. Ho iniziato dal gradino più basso, tre anni fa, ma non mi sono mai sentito a disagio perché pagato a sufficienza, con le pause necessarie a disposizione (che nessuno puó togliere), orari dignitosi che permettono di avere una vita fuori dagli uffici e la possibilità di cambiare mansione.

Questo é un lavoro ripetitivo e stressante dove la gente arriva spesso per cercare una soluzione temporanea; chi non regge lo stress, o si annoia per la ripetitività se ne va, gli altri (pochi) restano e fanno carriera andando ad occuparsi di settori ben precisi del supporto tecnico o vanno a fare i team manager. Peró é organizzato come si deve, la meritocrazia esiste e si é pagati come ci si aspetta. I sistemi automatici per dare supporto ci sono ma sono lí per seguire le richieste più semplici e ripetitive, mentre ai tecnici e agli operatori si lasciano tutti i casi più complessi o dove l'interazione umana ha un ruolo importante.

Non siamo in Italia, ma tutto questo sarebbe perfettamente fattibile anche nel nostro Paese. Se solo si cominciasse a considerare chi lavora in un Call center come una persona che fa il suo lavoro e ha una vita dietro di sé, anziché vederlo come un costo.
Top
Cesco67
Dio minore
Dio minore


Registrato: 15/10/09 10:34
Messaggi: 858
Residenza: EU

MessaggioInviato: 02 Gen 2017 16:27    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Il settore dei Call center per un decennio era diventato l'unica industria che dava occupazione in regioni come la Campania, la Calabria e la Sicilia
IMHO sarebbe più corretto chiedersi come mai tutto ciò, piuttosto che piangere la chiusura dei Call center che, credo, se escludiamo chi ci lavora non penso dispiaccia a qualcuno, specialmente a chi riceve chiamate in continuazione o, peggio, chi si è visto attivare/recapitare servizi/beni mai richiesti
Top
Profilo Invia messaggio privato
jumpjack
Semidio
Semidio


Registrato: 23/03/11 08:20
Messaggi: 264

MessaggioInviato: 02 Gen 2017 17:29    Oggetto: Rispondi citando

Oh, come sono dispiaciuto, milleseicento persone in meno che potranno rompermi le pa**e al telefono.
I Call center sono una piaga della società moderna, sia per chi ci lavora che per chi ne subisce il lavoro.
E ci sono migliaia di muratori, badanti, elettricisti, guide turistiche (!!!) e altro, TUTTI RUMENI o comunque stranieri, che potrebbero essere rimpiazzati da italiani.
Dai che forse piano piano il mondo si raddrizza...
Top
Profilo Invia messaggio privato
{Paolo Del Bene}
Ospite





MessaggioInviato: 02 Gen 2017 19:47    Oggetto: Rispondi

spero che chiudano tutti questi Call center di me**a

saluti
Top
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Sopravvivere alla new economy Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi